Sotto la pioggia, Viviani cala il poker a Iseo

291
Viviani a Iseo

GIRO D’ITALIA – Elia Viviani conquista il quarto successo di tappa di questa edizione del Giro, superando ancora il rivale Sam Bennett (2 vittorie)

Nonostante diversi tentativi da lontano, il più convinto dei quali ad opera di Luis Leon Sanchez e Alessandro De Marchi, in questa 17^ teppa, piuttosto interlocutoria, la fuga a lungo raggio non va porto, come invece era previsto alla vigilia. E così, ancora una volta, Elia Viviani si conferma il velocista più forte del Giro d’Italia 2018, andando a conquistare il quarto successo parziale a Iseo, dopo i due in Israele (Gerusalemme e Eilat) e quello di Nervesa della Battaglia della scorsa settimana. Anche oggi il primo dei battuti è Sam Bennett, il rivale designato, già vincitore di due tappe ed altre cinque volte sul podio (due secondi e tre terzi posti). Sotto una pioggia fastidiosa, la volata a ranghi compatti ha visto un Viviani ben centrato, ed oggi anche ben assistito dalla sua Quick Step Floors, rimontare Danny Van Poppel, ancora una volta partito troppo lungo, mentre alle sue spalle Bennett e Niccolò Bonifazio hanno solo potuto lottare per il piazzamento.

Tutto tranquillo in gruppo tra gli uomini di classifica, anche se ad inizio tappa Chris Froome si è fatto sorprendere troppo indietro ed ha dovuto ricucire un “buco” di una ventina di secondi. Per il resto, la Mitchelton-Scott ha controllato molto agevolmente, tenendo fuori dai guai Simon Yates, ancora saldamente in maglia rosa ed ora il grande favorito per la vittoria finale.

17^ Tappa: Riva del Garda – Iseo (km 155)

18^ Tappa: Abbiategrasso – Pratonevoso (km 196)

Tappa di pianura con lunga salita finale: da Abbiategrasso si attraversa la Pianura Padana fino al cuneese, con la sola breve salita di Novello (gpm di 4^ cat.) ad interrompere la monotonia. Poi, gli ultimi 15 chilometri tutti in salita fino al traguardo di Pratonevoso, una salita lunga, ma non troppo difficile, visto che le pendenze restano sempre attorno al 7%.


Foto di Tim De Waele / TDWSports tratta dal sito www.cyclingnews.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.