Vogliamo vedere undici leoni in campo!!!

320
La notte di Madrid. Curva nerazzurra

Siamo reduci da un pessimo esordio, ma una pronta reazione riporterebbe immediato ottimismo in casa Inter!

Il biscione nerazzurro: Non mi nascondo dietro a un dito ed ammetto che come esordio mi aspettavo un’altra partita da parte dei ragazzi.

Non per questo mi faccio prendere dallo sconforto, diverse sono le cause che possono avere inciso ad un inizio così farraginoso:

  • squadra rinnovata in diverse zone nevralgiche del campo, work in progress
  • giocatori croati che sono rientrati da poco
  • preparazione atletica basata su una stagione che ci vedrà impegnati anche in Champions
  • alcuni giocatori chiave non ancora a disposizione

 

Il biscione nerazzurro: Mi viene a tal proposito in mente la Juventus di Allegri del campionato 2015/16 che iniziò con notevoli difficoltà, perdendo le prime due e pareggiando la terza, ma poi chiuse al primo posto vincendo con estrema facilità.

Scrivo questo per invitare tutti alla pazienza ed a non farsi prendere dalla frenesia, anche se non nascondo che già da domani vorrei vedere una squadra diversa, almeno nell’atteggiamento.

Contro il Toro voglio vedere una squadra aggressiva che lotta su ogni pallone.

 

Vediamo le formazioni.

Luciano dovrebbe schierare la seguente formazione:

Handanovic, Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah, Vecino, Brozovic, Politano, Martinez, Perisic, Icardi.

A disposizione: Padelli, Berni, D’Ambrosio, Dalbert, Miranda, Ranocchia, Nainggolan, Gagliardini, Karamoh, Candreva, Borja Valero, Keita.

L’ex Mazzarri dovrebbe rispondere con:

Sirigu, Izzo, Nkoulou, Moretti, De Silvestri, Soriano, Rincon, Meite, Ansaldi, Iago Falque, Belotti.

A disposizione: Ichazo, Rosati, Bremer, Ola Aina, Djidji, Lukic, Ljalic, Berenguer, Baselli, Parigini, Niang, Zaza

Il biscione nerazzurro: Il rientro a pieni regimi di Skriniar dovrebbe garantire maggiore compattezza in difesa, mi aspetto grandi cose da questo centrocampo e non disdegno di chiamare in causa Borja Valero che, lo scorso anno ha messo più che mai in luce i suoi limiti nella continuità, ma anche sprazzi di gran classe.

Ultimo ma non ultimo, quelli che considero i grandi trascinatori, quelli chiamati a fare la differenza: Perisic ed Icardi, già da questa partita aspetto che prendano in mano la squadra e la guidino alla vittoria. Sono qui per questo.

La dolce attesa è cominciata

Il biscione nerazzurro: Nell’attesa della partita mi riguardo le fasi salienti della stagione scorsa, mi godo la qualificazione in Champions League (e i cugini rossoneri rosicano) e canto “Pazza Inter Amala”

Leggi anche: Il biscione nerazzurro:Pronti a volare sulle alte vette

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.