Wimbledon: Serena e il suo settimo sigillo

231

Serena Williams vince Wimbledon conquistando lo Slam numero ventidue in carriera. Lo fa in un’ ora e venti minuti con il punteggio di 7-5 6-3, raggiungendo così Steffi Graf con il settimo titolo del torneo londinese.

Serena Williams dopo tre tornei dello Slam dove a solo perso (due finali e una semifinale) finalmente torna alla vittoria e lo fa prendendosi una rivincita sulla Kerber (dalla quale era stata battuta a Melbourne). La numero uno al Mondo è al settimo titolo sull’erba di Wimbledon ed al suo ventiduesimo Slam in carriera. Ora può mettere nel mirino i ventiquattro successi raggiunti da Court Smith.

Queste le sue parole al termine della gara: “E’ sempre emozionante, è stata una grande partita perché Angelique è una grande avversaria. Non mi sono mai posta l’obiettivo dei 22 Slam, ma adesso che ci sono riuscita devo dire che è un piacere averlo ottenuto qui a Wimbledon, dove il pubblico è sempre così eccezionalmente carino con me”.

Photo by Epa
Photo by Epa

E dopo ha aggiunto: “Grazie prima di tutto a Dio, alla mia famiglia, a mia mamma e mio papà che non è qui ma mi sta guardando certamente, al mio team. Sono senza parole”. Poi parole di elogio alla sua rivale sconfitta: “Adoro giocare contro Angelique, è un’avversaria fantastica ed una persona splendida. Grazie per essere questa splendida persona che sei”. In una seconda battuta anche la Kerber ha commentato la partita: “Faccio le mie più vive congratulazioni a Serena, sei una grandissima campionessa ed una grandissima donna, è stato un onore aver potuto giocare questa finale contro di te”.

Neanche il tempo di asciugarsi il sudore che subito dopo è scesa in campo per la finale di doppio che l’ha vista nuovamente trionfare con la sorella Venus contro la coppia Babos-Shvedova. Le sorelle statunitensi hanno conquistato il torneo di doppio con il punteggio di 3-6-4-6

Insomma l’Azienda di famiglia Williams continua imperterrita a stare lassù nell’olimpo dei grandi. Se non è una e l’altra, se non insieme riescono a portarsi a casa la “pagnotta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.