Il delfino biancazzurro: Zemanlandia è tornata o era Oddo che i giocatori non volevano?

253

Tre giorni di allenamento e nemmeno pesante. Incontri un Genoa, in crisi, ma che comunque ti è superiore. Rifili 5 reti a zero. E’ la sintesi del ritorno di Zeman a Pescara.
Ovviamente, sono tutti corsi a inneggiare al Maestro, al suo calcio spettacolo e alla sua sagacia tattica. Il Pescara torna a vincere in serie A dopo 44 gare.
Senza nulla togliere al lavoro di Zeman, è la prima volta che vediamo un tecnico che trasforma una banda di cadaveri in giocatori.
Allora la domanda che ci sorge è questa: è se i giocatori avessero semplicemente remato contro Oddo?

Dalla terza categoria alla Champions

Il Pescara visto fino alla gara con il Torino, avrebbe faticato a giocare in terza categoria e sarebbe uscito sconfitto pure contro i pulcini. Bastava che l’arbitro fischiasse il calcio di inizio e il risultato veniva immediatamente aggiornare in 0-1.
Poi è arrivato Zeman è tutto è cambiato. Caprari e compagni hanno disintegrato gli uomini di Juric, firmando, di fatto, il suo esonero.
La difesa, tremebonda anche nelle partitelle del giovedì, non ha sbagliato nulla. il centrocampo era aggressivo come mai. L’attacco azzeccava tutto. Un miracolo. Un squadra da Champions.
Dato che, “a pensar male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca”, un dubbio ci assale. Non è che la squadra giocava contro Oddo? Ok, Zeman è bravo. Ok, l’esonero di Massimo avrà dato una scossa alla squadra. Ok, i giocatori hanno tirato fuori l’orgoglio. Ma se un ranocchio non diventa principe con un bacio, il Pescara non può passare dall’essere la squadra zimbello d’Europa (numeri alla mano) alla goleada.

Ora il Chievo

Domenica avremo una risposta più precisa. Il Pescara affronta il Chievo, squadra che, nelle ultime 10 gare ha incassato 19 gol. Altra squadra, quindi, che non se la passa. Fino a due settimane fa sarebbe stato 1 fisso con gol subito entro il primo quarto d’ora. Ora, nulla è deciso. Zeman ha risvegliato l’ambiente.I tifosi hanno ritrovato entusiasmo. Al fantacalcio Caprari e Cerri, che prima si scambiavano per un difensore cesso purchè (semi) titolare, ora valgono quanto Dzeko e Higuaìn. Il 4-3-3 tutto pressing e sovrapposizioni potrebbe fare presto un’altra vittima. Eppure quel pensiero su Oddo continua a tormentarci…Chissà…
Di certo, se il Delfino riesce a salvarsi, quello che ora è un semplice rumors, potrebbe diventare un forte eco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.