Brahim Diaz: il nuovo gioiello rossonero

6
Brahim Diaz Real Madrid Milan

Brahim Diaz è già a Milano per le visite mediche

Il giovane spagnolo è arrivato a Milano per rinforzare l’attacco del Milan. In prestito dal Real Madrid con diritto di riscatto, cercherà di ritagliarsi uno spazio dietro a Ibrahimovic e Rebic come ala sinistra o destra per cambiare lo schema d’attacco rossonero.

Brahim Diaz arrivo a Milano
Brahim Diaz arrivo a Milano

La storia: dal Malaga al Manchester City

Brahim Abdelkader Díaz ha doppia cittadinanza spagnola e marocchina ed è cresciuto a Malaga, in Andalusia, nel Sud della Spagna. A 15 anni si interessa di lui il Manchester City che lo porta in Inghilterra pagandolo ben 350 mila euro, non poco per un giovane. Ai citizens viene ceduto prima alla squadra under 18 e poi a quella under 23 per farlo maturare per poi essere promosso alla prima squadra nel 2018. Nella Premier League 2, la nostra primavera, colleziona 33 partite e 11 goal. Gioca anche nella Youth League segnando 4 reti in 14 partite.

Diaz: l’esperienza nei citizens

Ma parallelamente alle squadre giovanili, Diaz esordisce in prima squadra per l’attenzione nei suoi confronti di Pep Guardiola. A soli 17 anni nel 2016 esordisce nell’FA Cup contro il Swansea City e firma il suo primo contratto da professionista poco dopo. Nell’estate successiva parte per il precampionato e segna anche al Real Madrid che sarà la sua futura squadra. Guardiola lo fa esordire anche in Champions League contro il Feyenoord. Nel 2018 ecco l’esordio in Premier League nel match che opponeva il Manchester City al Newcastle. A novembre 2018 ecco le prime due reti di Brahim Diaz nella Carabao Cup in cui totalizzerà 5 presenze in totale. Con la maglia del City Brahim ha vinto una Premier League, una Fa Cup ed una Community Shield.

Il passaggio al Real Madrid

Nel mercato invernale della stagione 2018-19 ecco il colpo di mercato del Real Madrid che acquista Brahim Diaz con 20 anni da compiere dal Manchester City per 17 milioni di euro. In un anno complicato per i blancos iniziato con Lopetegui in panchina e terminato con Zizou, Brahim colleziona 9 presenze nella Liga e una rete nella stagione conclusa al terzo posto dal Real Madrid. Con il francese in panchina ma con una concorrenza agguerritissima in attacco con l’intoccabile Benzema con Hazard, Vinicius, Rodri, Rodrygo, Gareth Bale, Lucas Asensio, Jovic, Lucas Vasquez, Isco, Brahim riesce a conquistare 6 volte il campo nella Liga. Dopo avere esordito nella precedente stagione, ecco il primo goal di Brahim Diaz nella Coppa del Re contro Unionistas a Salamanca nel gennaio 2020.
Brahim esordisce anche in Champions League e chiude una buona annata nei blancos con la conquista della Supercoppa Spagnola e della Liga n° 34.

Brahim Diaz con la maglia spagnola

Brahim Diaz è già a Milano pronto per la nuova avventura e per vincere con la maglia rossonera. Brahim ha giocato anche nelle categorie inferiori della Roja, la nazionale spagnola, conquistando un argento all’Europeo under 17 nel 2016. Ha giocato anche nella Nazionale under 19 e prima del lockdown faceva parte della nazionale under 21 spagnola che oggi giocherà contro la Macedonia del Nord.

Il ruolo di Brahim Diaz: ala o punta?

Brahim Diaz potrebbe essere schierato come ala al posto di Saelemaekers o Castillejo sulla destra o come punta alternativa a Ibrahimovic, Rebic e Leao sperando che il Milan vada il più avanti possibile nelle coppe. Veloce, alto 1,71 m, dà il meglio di sè vicino alla porta mentre deve migliorare la fase difensiva. Inoltre ha bisogno di continuità viste le poche presenze in gare ufficiali nelle ultime stagioni. Brahim Diaz vuole giocare e fare la differenza in maglia rossonera cancellando i brutti ricordi di Javi Moreno, José Mari, Fernando Torres e Suso, vuole farsi ricordare e regalare sogni ai tifosi del Milan.

Calcio Mercato Milan 2020

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.