Calcio Mercato Inter 2020

Segui su questa pagina tutti gli aggiornamenti del calcio mercato dell’Inter

Sanchez-inter è ufficiale

Alexis Sanchez è un nuovo attaccante dell’Inter. Da un paio di giorno il cileno è arrivato a Milano. La formula studiata e funzionante è stata quella del prestito secco, con la modalità di riscatto da stabilire a fine stagione. L’ipotesi è 18/ 20 milioni e ingaggio parziale a 4-5 per la stagione. I restanti 8 o 10 saranno pagati dal Manchester U.

Inter-Biraghi è fatta

Cristiano Biraghi è un nuovo giocatore dell’Inter. L’ex Fiorentina arriva con un prestito secco, da trasformare poi in acquisto intorno ai 12 milioni di euro, rateizzabili in 3 anni.

Inter – mercato in uscita: via Joa Mario e Dalbert

L’Inter lavora in uscita. Dopo la cessione di Joa Mario al Lokomotiv Mosca, ieri è stata la volta di Dalbert alla Fiorentina, con prestito secco e nell’ambito dell’operazione Biraghi.

Sanchez-Inter: perché è tutto fermo?

Alexis Sanchez all’Inter sarebbe cosa fatta, se non fosse che il Manchester attualmente ha  un problema: chi al suo posto? Il mercato in entrata è chiuso e si cerca una soluzione possibile fra gli svincolati. Così torna di moda il nome di uno svincolato che in questa estate è corteggiato da almeno tre club (Roma, Napoli e Fiorentina). Llorente! Lo spagnolo potrebbe accasarsi dalle parti di Manchester e lasciar partire il cileno. I nerazzurri sono positivi sulla conclusione dell’affare, ma il tempo potrebbe essere nemico.

Perisic è del Bayern Monaco

Ivan Perisic questa mattina ha sostenuto le visite mediche con i tedeschi del Bayern. Sembra che sia tutto ok per il passaggio in Baviera. L’accordo con l’inter si è concluso con u prestito di 5.5 milioni ai nerazzurri e poi una successiva pratica di riscatto di 20 da parte del Bayern. Adesso per l’Inter c’è solo da risolvere il caso Icardi!.

Perisic Bayern: aggiornamento

Ivan Perisic a Conte non serve più. La sua posizione fra esterno e seconda punta non ha utilità. Così l’inter l’ha messo sul mercato e subito qualcuno s’è fatto sentire. E’ il Bayern di Kovac che cerca esterni alti. Solo che c’è un problema di trattativa: i nerazzurri vogliono la cessione o prestito con obbligo di riscatto. I bavaresi opterebbero per il prestito e basta.

Romelu Lukaku Inter è ufficiale!

Chiusa da ieri la trattativa che ha portato Romelu Lukaku all’Inter. La cifra con cui si è concluso l’affare è 75 milioni, divisi in 65 in contanti più 10 di bonus. Ora Conte ha il suo attaccante richiesto, quella torre possente e capace di sfondare le difese, oltre a offrire le possibilità di aprire varchi per il centrocampo.

Ma non finisce qui, perché i nerazzurri, con meno ansia, potrebbero anche lavorare per arrivare a Edin Dzeko. Il bosniaco vuole la cessione, la Rom ha meno fretta e i due per ora convivono in casa.

Inter-Lukaku: manca poco

Sembra mancare davvero poco per arrivare a Romelu Lukaku. L’azione di disturbo della Juve con lo scambio Dybala-Lukaku s’è dissipata completamente. Con l’argentino che si trasferirà sì, in Inghilterra, ma sponda Spurs. La notizia di oggi è che Lukaku è vicinissimo all’Inter e che l’offerta proposta ai Reds è di 74 milioni, bonus compresi. Al primo rifiuto, complice ora anche la chiusura del mercato in entrata in Premier, è seguita un’apertura netta. Le parti stanno trattando!

Inter-Rakitic: nuovo sogno?

L’addio del Ninja, destinazione Cagliari, libera e apre spazi per il centrocampo nerazzurro. Oltre a lui devono trovarsi una sistemazione Joao Mario e Borja Valero. Su questi due per ora, a parte la Fiorentina per lo spagnolo, non c’è granché.

Ma intanto Marotta e Conte guardano a un grande sogno: Ivan Rakitic del Barcellona. L’idea sarebbe quella di aspettare gli ultimi giorni di mercato per provare a vedere se la nuova linea verde del monte ingaggi del Barca porterà a una cessione.

L’alternativa è Strootman del Marsiglia. L’ex giallorosso potrebbe essere acquistato per una cifra intorno ai 20 milioni.

Nainggolan-Cagliari: è fatta

E’ fatta o quasi per Nainggolan al Cagliari! Ha inciso, eccome, la volontà del calciatore. E ancor apiù è stata decisiva la volontà del Cagliari. Infatti i sardi si faranno carico dell’ingaggio di 4.5 milioni e soddisfano così la richiesta dell’Inter. Il belga torna in Sardegna in prestito secco e tutti sono così contenti.

Inter virata u Dzeko

Cavani ha ringraziato l’interesse dell’Inter, ma resta fino a scadenza naturale del contratto. Dunque virata secca su Dzeko. Anche perché ora come ora Lukaku è più in orbita Juve che Inter. Ma con il bosniaco la situazione da Roma non è così semplice. Questo almeno finché la squadra giallorossa non riuscirà a trovare il centravanti ideale per Fonseca. Ad ogni modo l’offerta di 15 milioni potrebbe anche convincere presto la squadra capitolina. Per lo meno rispetto a prima l’Inter ha alzato l’offerta!

Inter-Dzeko ok, ma occhio all’alternativa Cavani

Oggi è previsto un summit in Lega per l’occasione dei calendari di A. La situazione è sempre quella: trattativa ben avviata, ma ferma sulla differenze fra domanda e offerta. I nerazzurri arrivano a 12 milioni, la Roma ne vuole 20. Oggi, la Gazzetta dello sport, ha riportato in prima pagina che la trattativa oggi si dovrebbe chiudere magari con la questione bonus. Per cui l’Inter offrirebbe ad esempio 15 milioni più bonus per arrivare a 20.

Ma attenzione, perché sempre la Rosa propone un’idea suggestiva. La benamata sta pensando anche all’alternativa Cavani. Il 32 enne del PSG è in scadenza di contratto e non rinnoverà con il club francese. A questo punto la trattativa cala di prezzo e viene a costare meno di quella per Lukaku: 50 milioni circa. L’Inter ci sta pensando seriamente. 

Leao Inter e il mercato: no a Lukaku

Il NO a Lukaku da parte di Zhang è netto! Alla cifra di 83 milioni non si tratta. Così il gigante belga si allontana da Milano e scatena il Conte furioso di cui si parla.

Ma certo Marotta non lascerà l’allenatore senza i due attaccanti richiesti. Uno sarà quasi certamente Dzeko, per il quale la trattativa è semplice e per il quale il costo è ridotto rispetto al campione del Manchester. L’altro è Rafael Leao, gioeillino del Lilla, su cui l’inter punta forte e conta di poter arrivare presto a concludere la trattativa.

Icardi -Juve – Esclusiva CM per Tifoblog: Icardi? Sì, può andare a Torino

Contattato in esclusiva da Tifoblog, Alessandro Di Gioia della redazione di Calciomercato.com ha confermato che i margini per una trattativa fra Icardi e la Juventus ci sono. Ma la trattativa sarà lunga!

E’ vero che Icardi alla Juve è più di una suggestione? O è più probabile vada al Napoli?

  • Io credo che Icardi, se rimane in Italia, possa andare solo alla Juve: gli indizi delle ultime ore depongono verso questa soluzione. Certo, non sarà una trattativa semplice: possibile che siano decisivi gli ultimi giorni di mercato. Il Napoli non credo sia un’opzione, per motivi economici e personali.

Lukaku-Inter: com’è la situazione?

L’Inter vuole Lukaku e il belga accetterebbe volentieri l’Inter. L’accordo fra la Beneamata e l’attaccante già c’è. Il problema è che invece c’è molta distanza fra i club. Il ManchEster United vuole il pagamento del prezzo del cartellino, 83 milioni di euro. L’Inter, invece, vuole trovare una soluzione con prestito con diritto di riscatto o con un costo meno esoso. D’altronde essendo appena uscita dal fair play finanziario, la squadra di Milano non vorebbe preso ritrovarsi a fare i conti con nuove punizioni UEFA.

Barella: Darò tutto come sempre

Ormai ufficiale da più di una settimana, Nicolò Barella ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da interista neo assunto. I centrocampista cagliaritano si è espresso così: “Verso nuovi obiettivi, darà tutto come sempre”. Sembra ben motivato ha iniziare la sua avventura in nerazzurro e non teme affatto la pressione del pubblico milanese.

Settimana decisiva in chiave mercato?

La stagione dell’Inter è ufficialmente partita ieri e i nodi da sciogliere in casa nerazzurra sono ancora diversi.

Il neo tecnico Conte è stato categorico “nessuno spazio per gli individualismi”. Sarà una stagione all’insegna del “noi” e non dell’io. L’Inter è alla ricerca di buoni professionisti, ma grandi uomini. Restano fuori dal progetto (come confermato anche da Marotta) Nainggolan e Icardi, mentre la posizione di Perisic verrà valutata durante il ritiro.

Se per il centrocampista belga l’idea più probabile sembra la Cina, per il capitano si sono fatte sotto (oltre alla Juve) anche Napoli e Atletico Madrid, che dopo un primo interesse aveva mollato la pista Icardi. Gli azzurri hanno fatto pervenire in sede un’offerta abbastanza interessante: 60 più bonus, o l’inserimento nella trattativa di Lorenzo Insigne. L’entourage valuta, ma attende sempre la contromossa dei bianconeri, che vorrebbero prendere l’attaccante argentino spendendo meno di 50 milioni di euro.

Entrate. Continua il braccio di ferro con Roma, Cagliari e UTD. Per Dzeko si lavora sottotraccia. Dopo le parole di Petrachi l’Inter potrebbe mollare la pista che porta al bosniaco ed, eventualmente come scritto già qui, aspettare gennaio per prelevarlo a zero.

Lukaku invece è stato inserito tra i convocati per la tournée in Australia. Rimandata nuovamente al mittente l’offerta dei nerazzurri. L’attaccante belga ha già espresso la sua volontà, ma al momento il Manchester non sembra voglia “accontentare” Inter o Juventus.

Barella. Recapitata in sede l’ennesima offerta. L’Inter non arriva i 50 milioni richiesti da Giulini. Tra la domanda e l’offerta ballano 5 milioni di euro. Ore cruciali queste per il destino di Niccolò che ha già espresso il suo desiderio di vestire la maglia nerazzurra.

Marotta e Ausilio a lavoro sia in entrata che in uscita

Settimana intensa per il duo Marotta-Ausilio in vista del primo giorno di ritiro nerazzurro datato 7 Luglio. Conte vorrebbe con sé anche Dzeko e Lukaku, oltre a Niccolò Barella.
La situazione è al momento di assoluto stallo.L’agente del centrocampista sardo è stato nuovamente in sede dei nerazzurri e dopo di lui il direttore sportivo del Cagliari. Continua la trattativa, con il giocatore che vuole solo l’Inter. L’affare sembra in dirittura d’arrivo, ma serve sempre l’ufficialità.
Difficile sembra chiudere in così poco tempo gli affari con Roma e UTD per i due attaccanti. Lukaku è in cima alla lista di Conte, è stata inviata una nuova offerta in quel di Manchester, si aspettano solo ennesimi sviluppi.

L’ultima offerta dei nerazzurri è stata rispedita al mittente, adesso serve pazientare e attendere la risposta dei Red Devils. Anche in questo caso la volontà del giocatore appare abbastanza chiara, ma Lukaku, attualmente in ritiro con lo UTD, vorrebbe evitare di partire con la squadra per la tournée in Australia.
La pista Dzeko sembra invece leggermente più fredda. La Roma non ha più bisogno di fare plus valente e sembra voglia alzare l’asticella sul cartellino del bosniaco. L’Inter non ha intenzione di aumentare l’offerta fatta e pensa ad un possibile cambio di scenario, aspettare la scadenza naturale del contratto e prelevare l’attaccante giallorosso a parametro zero. Per fare tutto questo però bisognerà aspettare Gennaio.

Sul fronte uscite resta caldo il nome di Radja Nainggolan, anche se il proprio agente avrebbe chiesto ai nerazzurri una seconda chance al proprio assistito. Conte valuterà con calma il centrocampista belga i primissimi giorni di ritiro e poi deciderà.

Ancora incerto il futuro di Icardi. Domani potrebbe esserci un incontro tra Marotta e l’entourage del calciatore per cercare di delineare il suo futuro, che, al momento, sembra non essere all’Inter.
Intanto Mauro potrebbe essere l’unico attaccante a disposizione di Antonio Conte il primo giorno di ritiro.

Per Barella c’è solo l’Inter

Niccolò Barella, a breve o per le lunghe, sarà nerazzurro. Il giocatore del Cagliari ha scelto al 100% la Beneamata. Infatti ha rifiutato educatamente l’offerta di ingaggio della Roma che ammontava a 3 milioni all’anno netto fino al 2024. Oggi il suo agente e l’Inter si sono rivisti nuovamente per parlare del giocatore. E lo stesso ha un accordo con il presidente Giulini per avviare una trattativa con una grande squadra. Insomma, al di là delle voci false, Barella-Cagliari-inter prima o poi troveranno il modo per concludere questa prolungata trattativa.

Lazaro e Sensi sono ufficiali

Nella nuova Inter di Conte iniziano pian pian ad arrivare i volti e i giocatori su cui si fonderà. Magari riserve di lusso o più possibilmente titolari inamovibili. E’ il caso di Lazaro Valentino dall’Hertha Berlino e di Sensi Stefano dal Sassuolo. Per quest’ultimo oggi le visite mediche, mentre per l’altro oggi la conferma ufficiale del suo stesso procuratore Max Hagmayr che su Instagram dal suo profilo pubblico ha dichiarato, sotto la foto del suo assistito: “Grande Affare“.

Acquisti calcio mercato 2019

  • Godin (d, Atl. Madrid)
  • Agoume (c, Sochaux)
  • Lazaro (c, Hertha Berlino)
  • Sensi (c, Sassuolo)
  • Barella (c, Cagliari)
  • Lukaku (a, Manchester United)
  • Biraghi (c, Fiorentina)
  • Sanchez A. (a, Manchester United)

Cessioni calcio mercato 2019

  • Vanheusden (d, Standard Liegi)
  • Emmers (c, Standard Liegi)
  • Pinamonti (a, Genoa)
  • Dalbert (d, Fiorentina)
  • Joa Mario (c, Lokomotiv Mosca)