Giovanni Di Lorenzo: il terzino di provincia che ha scalato le tappe

255
giovanni di lorenzo

Giovanni Di Lorenzo, 26 anni, nato a Castelnuovo di Garfagnana è la sorpresa più bella del Napoli 2019/20

C’era chi sognava Trippier su quella fascia, e poi s’è trovato Giovanni Di Lorenzo a inizio giugno 2019. C’è rimasto un po’ male. Ora, dopo le prestazioni accumulate in queste diciassette giornate, s’è dovuto ricredere. Nel Napoli che fino alla sfida contro il Sassuolo andava naufragando, Lui, Giovanni Di Lorenzo è rimasto, sempre saldo, in poppa. Detto fuori di metafora, anche nei momenti peggiori, è quello che raramente è andato sotto la sufficienza.

Giovanni Di Lorenzo fidanzata

Una sorpresa piacevole per il Napoli. Così come inaspettato e indimenticabile è stato il Natale di Di Lorenzo, che s’è svelato su Instagram come futuro papà. La sua fidanzata, Clarissa Franchi, si è mostrata in un dolce abbraccio con lui e insieme ne hanno dato l’annuncia lieto.

Giovanni Di Lorenzo: ruolo e numero di maglia

Di Lorenzo è esploso nell’Empoli di Andreazzoli a metà della stagione 2018. Quando da metà stagione in poi ha iniziato a giocare stabilmente nel 4-3-3 come terzino destro. Ruolo che ha ricoperto con buone prestazioni, condite da qualche assist e goal. Poi, prima che i toscani lasciassero la A, è stato comprato dal Napoli.
Ora lo stesso ruolo l’ha interpretato con Ancelotti e con Gattuso con la sua maglia numero 22.

Di Lorenzo carriera e statistiche: dalla Lucchese al Napoli

Giovanni Di Lorenzo è uno di quei ragazzini di provincia che ce l’ha fatta. Uno di quelli come Grosso, che poi magari si ritrovano eroi per una notte o per sempre. Lui il suo atto eroico l’ha già fatto. Il 31 agosto di quest’anno ha messo a segno il momentaneo 3-3 nel tempo dell’Allianz Stadium. Uno stadio dove pochi hanno segnato. Se poi si tiene conto che il ragazzino di Castelnuovo ha iniziato dalla Lucchese, allora ci si rende conto di quale sogno stia vivendo.

Dalla Lucchese all’Empoli

Il ragazzo toscano ha trascorso le giovanili nella Lucchese. Poi passa alla Reggina nell’estate del 2009. Cresciuto nella Lucchese, si trasferisce alla Reggina nell’estate del 2009. In Calabria vince il Torneo Internazionale Sanremo e due Campionati Primavera. In questo periodo gioca nel settore allievi e lo fa addirittura da capitano con 29 presenze e un goal.
Due anni dopo, Il 29 maggio 2011, a 17 anni, finisce il proprio trascorso come allievo ed esordisce in B. Sempre con la Reggina. La partita è Sassuolo-Reggina.
Purtroppo resta poco in B. Come spesso accade nelle realtà regionali, per lui arriva il momento di farsi le ossa.

Nella stagione 2012-13 viene ceduto al Cuneo in prestito. La squadra milita in Lega Pro Prima Divisione. Il suo esordio con la squadra piemontese arriva contro l’Albinoleffe. Finalmente iniziano ad arrivare dati su di lui: 27 presenze.

Anche il c.t. dell’Under-20, Luigi Di Biagio lo segue con continuità e lo convoca per la propria Nazionale Under-20. Esordisce il 27 marzo 2013 esordisce con gli azzurrini nel Torneo 4 Nazioni.

Pochi mesi dopo passa, sempre sotto l’egida di Di Biagio in Under-21. Con l’Under-21 gioca anche in due partite di qualificazione all’Europeo Under-21 del 2015, il 5 settembre 2013 in casa contro il Belgio e il 9 settembre 2013 contro Cipro.

Nel 2013 torna a Reggio e gioca in B. Per lui 20 presenze. L’anno dopo permane in Calabria e gioca nella categoria retrocessa: Lega Pro. In quell’anno realizza 40 presenze con una rete nel proprio cv.

Stessa categoria con cui milita nel Matera, dove vi resta per due anni e colleziona 58 presenze e 3 goal e 4 assist.

Nell’agosto del 2017 arriva all’Empoli. L’accordo è per un triennale. In B il suo primo goal è del 23 aprile 2018 contro il Frosinone. Con i toscani, che poi arriveranno in A, disputa 36 partite. Il suo score recita: 7 assist e un goal.
La stagione in A lo vede titolare quasi sin dall’inizio. Il suo primo goal in massima serie A arriva, però, il 20 gennaio 2019 contro il Cagliari. La settimana dopo segna contro il Genoa nel 1-3. Come terzino puro segna in tutto 5 goal, quasi il suo record personale in 37 presenze e vi aggiunge 3 assist.

DI Lorenzo: colonna del Napoli

ll suo acquisto da parte del Napoli vale 8 milioni di euro. Il giocatore firma un quadriennale con i partenopei. Come già detto il primo goal a Torino è già un sogno, a questo si sono aggiunti in breve la presenza in Champions League contro il Liverpool nella vittoria per 3-0. E l’ottobre di quest’anno la convocazione con la Nazionale maggiore di Mancini. Il suo esordio è contro il Liechtenstein a Vaduz nel 5-0 che sancisce la certezza matematica dell’Euro 2020 per l’Italia.
Oggi, con media di 6,20 a partita, resta uno dei migliori, continui e preziosi terzini italiani del calcio odierno. Specie in anni dove di terzini o fluidificanti di ruolo c’è una carenza impressionante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.