“Criminali” Ultras

290

La scoperta dell’acqua calda

Quanto appreso ieri dalle principali fonti di informazione, ovvero gli arresti di alcuni ultras Juventini, è solo la punta dell’iceberg di un fenomeno, quello del “tifo” organizzato, che tiene in scacco non solo la nostra società ma anche tutte le altre. Le richieste sono proporzionali alla grandezza della squadra in questione ma sono tutte democraticamente uguali.

Ecco cosa penso degli ultras

Lo dico da sempre: per me il mondo ultras è troppo pieno di punti oscuri. Tutto e senza distinzioni. Partendo da quello della squadra per cui tifo fino a quello nerazzurro, passando da quello napoletano. Nessuno è immune, da quanto trapelato da stampa e TV, da traffici di vario tipo. Tra biglietti da rivendere a prezzi esasperati, alla gestione delle trasferte, al traffico di droga. Devono sparire dalla curva e dalla strada visto che non è questo il loro posto.

Non sono tifosi

Questa gente non tifa per la squadra, una qualsiasi, ma per sè stessa e per il proprio interesse. Ed è risaputo che diversi capi ultrà di diverse squadre, in privato, tengano per compagini totalmente diverse da quella “ufficiale”; questo a riprova che per questa gentaglia è un lavoro e parecchio remunerativo. Come diceva Capello: “a Roma, gli ultras, vanno in giro in Ferrari”. E grazie, tengono per la gola le società tra ricatti (che nessuno, tranne noi, ha il coraggio di denunciare) e vendette di tutti i tipi, vedi cori razzisti, episodi di violenza assortiti, ecc.

Lotito detto “Lotirchio”

Il presidente della Lazio ha sicuramente mille lacune, può non stare simpatico, essere supponente e avere mille agganci. Ma su una cosa ha avuto ragione ed ha avuto il mio umile sostegno: ha tolto il merchandising targato SS Lazio dalle mani dei “tifosi” e lo ha riportato a casa. Davvero qualcuno credeva che le contestazioni nascessero dal mercato o dai risultati? Purtroppo è servito un personaggio come Lotito per far rigare mezzi criminali, visto che le dirigenze non hanno abbastanza attributi per spazzare via questi oscuri personaggi.

E’ ora di svegliarsi

E’ l’ora per i tifosi veri e genuini di riprendersi gli stadi e le curve attraverso un’opera di isolamento di questi personaggi inutili e dannosi. Le squadre sono solo di chi le ama senza alcun ritorno economico. Per questi pagliacci deve esserci solo il carcere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.