Amaro addio dell’Italia contro il Belgio all’Europeo Femminile

Italia-Belgio: l’addio all’Europeo tra i rimpianti

L’Italia lascia l’Europeo in Inghilterra tra i rimpianti. Nel primo tempo occasioni per Girelli e Giugliano ma l’Italia non riesce a concretizzare. Anche Bonansea cerca di sfondare sull’esterno ma il Belgio si difende bene con il loro ottimo portiere. Nella ripresa De Caigny sfrutta un pallone respinto male in area e il Belgio si porta in vantaggio. Milena Bertolini prova a cambiare inserendo Bonfantini, Caruso, Giacinti, Cernoia e Sabatino ma l’Italia non riesce a produrre azioni da goal nitide. E’ anzi il Belgio nel recupero a sfiorare il 2-0 con Wullaert che colpisce il palo. L’Italia abbandona l’Europeo tra i rimpianti ma sa che serviva qualcosa in più in una competizione di questo tipo in cui le sfide ravvicinate implicano un’organizzazione maniacale di tutti i dettagli.

Le formazioni di Belgio-Italia:

Bertolini decide di lasciare in panchina Sara Gama e Arianna Caruso dando spazio a Elisa Bartoli e Manuela Giugliano. Nel primo tempo la squadra sembra equilibrata ma forse manca un pò di potenza offensiva.

ITALIA:  Giuliani; Di Guglielmo (46′ Bonfantini), Bartoli, Linari, Boattin; Bergamaschi (80′ Cernoia), Rosucci (58′ Caruso), Simonetti (68′ Giacinti), Giugliano; Bonansea; Girelli (80′ Sabatino). Ct Bertolini.

Serneels schiera molto bene il Belgio che soffre nel primo tempo e ringrazia il proprio portiere Evrard. De Caigny sigla il goal vittoria che evidenzia la grande crescita del calcio femminile belga.

BELGIO (4-3-3-3): Evrard; Vangheluwe (66′ Deloose), Kees, Biesmans, Philtjens; Cayman (92′ Missipo), Vanhaervermaet, De Caigny; Dhont (59′ Minnaert), Eurlings (66′ Delacauw), Wullaert. Ct Serneels.

Italia-Islanda: grande passo in avanti delle Azzurre

L’Italia con una buona prestazione, pareggia contro le forti islandesi. E’ nuovamente sotto su azione convulsa in area di rigore e rete segnata dalla centrocampista del Bayern Monaco Vilhjálmsdóttir, 20 anni e grande esperienza internazionale. Le Azzurre non ci stanno e ci provano anche se rischiano di capitolare più volte. Nella ripresa spazio a Barbara Bonansea che entra assieme a Cristiana Girelli e a Elisa Bartoli cambiando l’Italia. Barbara regala un assist prezioso per il pareggio di Valentina Bergamaschi, nuovo Capitano del Milan. Poi ci prova lei e colpisce il palo. Negli ultimi minuti l’Islanda ha l’occasione per passare nuovamente in vantaggio ma meno male ci grazia.

Italia-Belgio: il pre-partita

Contro le belghe è una partita da dentro o fuori. L’Italia deve vincere e convincere perchè la differenza reti al momento premia le islandesi e le belghe. Le nordeuropee in caso di vittoria contro la Francia sarebbero qualificate ai quarti di finale. Ma Milena Bertolini ci crede e schiererà la migliore formazione. Il 4-4-2 è sembrato più equilibrato. Forse sarà sacrificata Arianna Caruso mentre in avanti Barbara Bonansea sarà sicuramente titolare probabilmente con la compagna di squadra Cristiana Girelli, bomber degli ultimi campionati italiani. In difesa qualche errore di troppo per Lisa Boattin che potrebbe riposare per far spazio a Lucia Di Guglielmo a sinistra con la compagna di squadra Elisa Bartoli a destra che vuole rifarsi dopo la prestazione deludente contro la Francia.

Doccia fredda per le Azzurre, ora testa all’Islanda

Dopo l’inizio shock contro la Francia e la sconfitta per 5-1 sono sorti i dubbi sulla Nazionale italiana. Ma questi dubbi sono quelli dei tifosi che iniziano a vedere le sfide dell’Italia da questo Europeo. E vanno rispettati. Ma la prestazione va inquadrata nella grande crescita dell’Italia che è arrivata a questo Europeo e ha tutte le carte in regola per rifarsi. Certo il centrocampo e le esterne non sono riuscite ad arginare la potenza fisica e atletica delle francesi. Certo 5-0 nel primo tempo non può piacere ai tifosi. Ma chi ama il calcio femminile sa che con Islanda e Belgio saranno altre partite e la Nazionale potrà rifarsi.

Italia-Islanda: il pre-partita

Perciò giovedì 14 luglio 2022 testa e gambe forti e l’Italia sfida l’Islanda per il passaggio del turno. Martina Piemonte potrebbe partire titolare dopo la grande prestazione così come Flaminia Simonetti e Martina Rosucci che hanno fatto molto bene nella ripresa. Ma le colpe non possono essere tutte di Manuela Giugliano e Aurora Galli, molti meriti sono delle francesi che sono tra le Nazionali favorite assieme a Germania e Inghilterra.

Inizia l’Europeo Femminile: tutto sulla Nazionale Italiana

Inizia l’Europeo Femminile, l’Italia è inserita nel gruppo D con Francia, Belgio e Islanda. Non parte come favorita ma punta al secondo posto nel girone con la Francia lievemente favorita sulle altre squadre. Ma le islandesi sono un avversario ostico perché hanno una grande esperienza internazionale e sono alla pari dell’Italia.

Il gruppo di Milena Bartolini

Milena Bartolini ha puntato sulla continuità rispetto al Mondiale 2019 lasciando l’ossatura della squadra basata sulla Juventus. Spicca l’esclusione di Alia Guagni, terzino tra le più forti in circolazione, attualmente al Milan.

Ecco le convocate per l’Europeo:
Portieri: Francesca Durante (Inter), Laura Giuliani (Milan), Katja Schroffenegger (Fiorentina);
Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Valentina Bergamaschi (Milan), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (AS Roma), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Juventus), Elena Linari (AS Roma);
Centrocampiste: Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Everton), Manuela Giugliano (AS Roma), Martina Rosucci (Juventus), Flaminia Simonetti (Inter);
Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Agnese Bonfantini (Juventus), Valentina Giacinti (Fiorentina), Cristiana Girelli (Juventus), Martina Piemonte (Milan), Daniela Sabatino (Fiorentina).

I punti di forza dell’Italia

L’Italia dovrebbe giocare con il 4-3-3 rodato dalla ct. In porta dovrebbe giocare Laura Giuliani, ex Juventus, in forza al Milan. Difesa a quattro con le esperte Elena Linari e Sara Gama che confermano la coppia difensiva del Mondiale con Elisa Bartoli a destra e Lisa Boattin a sinistra. Ma Lucia Di Guglielmo potrebbe ritagliarsi lo spazio in difesa.
In mezzo conferma per Manuela Giugliano e Aurora Galli con Valentina Cernoia della Juventus che si alterneranno ad Arianna Caruso, autrice di un campionato fenomenale e Martina Rosucci. Parte come outsider Flaminia Simonetti dell’Inter. Davanti la bomber Cristiana Girelli sarà accompagnata da Barbara Bonansea e Valentina Bergamaschi, ma spesso lo schema varierà con due punte centrali con Valentina Giacinti, Martina Piemonte, Daniela Sabatino e Agnese Bonfantini pronte a prendere minuti importanti e responsabilità all’interno della squadra.

Il calendario delle Azzurre

L’Italia affronterà la Francia il 10 luglio al New York Stadium di Rotheram, poi giocherà il 14 e il 18 luglio al Manchester City Academy Stadium di Manchester sfidando Islanda e Belgio. Un punto nella prima partita sarebbe fondamentale per poi giocarsi la qualificazione nelle altre due partite.

Dove vedere le partite dell’Italia

Gli Europei di calcio femminile 2022 saranno trasmessi da RaiSport e da Sky Sport, live streaming su RaiPlay, su SkyGo e su NOW.
Per riassumere la diretta tv di tutti i match sarà su Sky Sport, quelli dell’Italia da Rai Sport. La diretta streaming sarà su Sky Go e NOW per tutti i match, quello dell’Italia su Rai Play.

Buona fortuna alle Azzurre che stanno iniziando questa incredibile avventura!