Italia-Olanda: la sfida per la semifinale

308
Italia-Olanda Nazionale femminile

Italia-Olanda nazionale femminile. Si gioca oggi alle 15 il passaggio alla semifinale mondiale

L’Italia femminile ha fatto un gran Mondiale fin qui. Ha battuto squadre più blasonate come l’Australia ha fatto bene pur perdendo contro il Brasile di Marta, ha giocato bene contro la Giamaica, ha vinto in modo pragmatico contro la Cina.

Difesa chiusa con il muro Linari-Gama, terzine grintose e forti tecnicamente come Bartoli e Alia Guagni e dal centrocampo in avanti tanta qualità da Aurora Galli a Manuela Giugliano, da Barbara Bonansea a Valentina Giacinti.

Oggi però alle 15.00 bisogna superare un’altra barriera ancora più difficile: battere l’Olanda, Campionessa d’Europa, guidata dalla ct Sarina Wiegman.

Come gioca l’Olanda: qualità e tecnica

Le Orange giocano in modo speculare all’Italia con un 4-2-3-1 che può mettere in difficoltà le ragazze di Milena Bertolini.  In mezzo hanno Jackie Groenen, fin qui tra le più brillanti del Mondiale, che gioca nell’FFC Frankfurt, tra le più forti compagini a livello europeo. Ma anche davanti l’Olanda non scherza con la numero 7 Shanice Van Den Sanden, attaccante dell’Olympique Lione, Campione d’Europa. Van Den Sanden giocherà presumibilmente con Lieke Martens, la bomber della squadra che gioca nel Barcellona come Stefanie Van Der Gragt.

L’Olandarsenal di Miedema

Le olandesi al Mondiale
Le olandesi al Mondiale

E a guidare le Orange ecco Viviane Miedema, numero 9 dell’Arsenal, vincitrice della Premier League, assieme alle 4 compagne Sari Van Veenendaal, Dominique Janssen e Danielle Van de Donk, numero 10 da cui Sarina Wiegman si aspetta molto. Le Orange hanno eliminato con un pò di fortuna le giapponesi che hanno dominato la ripresa andando più volte vicine al goal. Ma al 90° l’Olanda si è procurata un calcio di rigore per fallo di mano del Capitano nipponico e Lieke Martens non può sbagliare per il 2-1 che qualifica l’Olanda in semifinale

Le chiavi del match: il centrocampo e i minuti finali

Se l’Italia è riuscita a sistemare la difesa e in attacco è molto pericolosa, per battere le olandesi, dovrà riuscire ad avere la supremazia in mezzo, magari alternando le ragazze visto il gran caldo del pomeriggio. Bergamaschi e Alborghetti sono prontissime a subentrare. Bisogna fare attenzione anche alla velocità di Beerensteyn e Roord, del Bayern Monaco, già in rete con Canada e Nuova Zelanda. E i minuti finali saranno quelli decisivi, quelli in cui le olandesi hanno deciso le i match contro le neozelandesi e le giapponesi.

A che ora gioca la Nazionale italiana femminile e dove vederla?

Le azzurre giocheranno oggi alle 15. Per seguirle in diretta saranno disponibili i canali Rai e in streaming RaiPlay oppure su Sky ai canali e sulla piattaforma Skygo.

Il Mondiale dell’Italia

Contro le forti olandesi quindi è giusto non farsi aspettative e cercare di giocare la partita a viso aperto ma con la solita difesa ferrea guidata dal nostro grande portiere Laura Giuliani. La semifinale sarebbe un traguardo storico, mai raggiunto, un grande obiettivo per il calcio femminile italiano. Bisogna sognare, dobbiamo sostenere queste 11 leonesse. Forza Azzurre!

Aurora Galli ci fa sognare

Le probabili formazioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.