Juve formato Europa

154

Finalmente

Una Juve convincente quella di ieri sera come non si vedeva dai tempi di Lippi; una squadra solida, ostica e spettacolare quanto basta per avere ragione del Bayer Leverkusen.

Aria di Champions

Si sono visti giocatori convinti ed un gruppo sempre alla ricerca del risultato come non si vedeva tanti, troppi anni. La Champions era sempre una sofferenza sia che si giocasse con lo United che con l’Anorthosis Famagosta. Chiusi dietro ad aspettare e a difendere il golletto di vantaggio in attesa della giocata del singolo. Ieri, invece, no. Abbiamo segnato il primo e cercato gli altri con forza: segno di una mentalità che sta cambiando e di un team che sta prendendo le sembianze del suo allenatore.

Pipita, Pjanic e Cuadrado

I giocatori simbolo del match di ieri sera. Sempre più felice che il Pipita abbia preteso di restare convinto di poter dare una mano. E che mano! Goal e assist a tutto andare, sintomo di un giocatore rigenerato dopo un’annata disastrosa come quella scorsa.
Pjanic, come aveva promesso Sarriz ha preso le chiavi del centrocampo e finalmente ha tirato fuori tutta la personalità di cui dispone da grande direttore d’orchestra qual è.
E Cuadrado? Cosa vuoi dire ad uno che ha arato la fascia per tutta la sera ed a fine partita sembrava ancora fresco come una rosa? Assolutamente nulla.

CR7 partecipa ma non convince

A volte lo trovo indisponente nella sua ricerca ossessiva del goal. Non pensa minimamente a passare il pallone ma solo ad arrivare in porta. Ieri ha sbagliato dei goal facilissimi ed è sembrato un po’ fuori fase. Ma ha timbrato il cartellino e segnato anche ai tedeschi che mancavano all’appello.

Menzione d’onore

Per Federico Bernardeschi, spesso bistrattato, sempre sottovalutato mentre, invece, parliamo di un grande. Nessuno si ferma a guardare il fatto che giochi da tuttocampista e non nel suo ruolo naturale. Prestazione, quella di ieri, sotto tono nel primo tempo ma decisamente buona nel secondo impreziosita da un goal, quello del due a zero.
Non abbiamo ancora vinto e visto nulla, la testa va alla sfida di domenica sera contro l’Inter. I pluripremiati campioni dell’Estate 2019 contro i Campioni d’Italia.
Ne vedremo delle belle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.