Napoli in finale di Coppa Italia e Ciro Mertens nella leggenda!

13

Sintesi della partita

Finalmente si ricomincia col calcio giocato dopo un periodo di stop forzato il Napoli ospita l’Inter in un San Paolo vuoto per la semifinale di ritorno della Coppa Italia. In questo clima surreale dove le voci degli allenatori si sentono in sottofondo, ciò normalmente non accade con uno stadio pieno, l’Inter prende subito il pallino del gioco ed al secondo minuto passa subito in vantaggio grazie ad un calcio d’angolo battuto da Eriksen ed alla complicità di Di Lorenzo ed Ospina. Ora è tutto da rifare visto il risultato dell’andata. Il monologo interista continua ancora per i primi venti minuti fino a quando il Napoli non prende coraggio ed al 41esimo Mertens, a seguito di un rapidissimo capovolgimento di fronte cominciato da Ospina e proseguito da Insigne, centra il pari e porta la squadra di Gattuso su un confortante 1 a 1 alla fine del primo tempo.

La ripresa è di nuovo ad appannaggio dei partenopei i quali non riescono a rendersi veramente pericolosi dalle parti di Handanovic. Visto la stanchezza, anche per il lungo periodo di stop, e grazie all’inedita possibilità di fare 5 cambi sia Conte che il nostro Rino effettuano tutti i ambi e fanno entrare forze fresche.

In questa situazione sembra proprio la squadra meneghina a trarne vantaggio ed inizia un disperato forcing finale. Il fortino azzurro resiste agli ultimi attacchi finali da parte della squadra di Conte e dopo 5 minuti di recupero al triplice fischio ci si può lasciare ad un urlo di gioia. Ora tutti a Roma!

 

Ospina il più decisivo

Nel bene e nel male è lui, a mio modo di vedere, il protagonista del match. Dopo l’erroraccio iniziale, che ha portato non poche imprecazioni a noi tifosi azzurri, il portiere colombiano si è ripreso alla grande propiziando il gol del pareggio ed effettuando almeno 4 parate importanti che hanno consentito agli azzurri di accedere alla finale. Anche se il futuro per me deve essere di Meret l’attuale porta azzurra è comunque in buone mani. Vamos David!

 

Mertes ora è leggenda!

E siamo a 122 Gol! Il folletto belga ora è ufficialmente primo in solitario sul podio dei più grandi goleador del Napoli. Dopo aver superato la leggenda Maradona ed aggangiato il capitano Hamsik, in questa semifinale, dove non solo ci ha portato in finale, ha anche impresso in maniera indelebile il suo nome in questo club. In attesa della firma del rinnovo, che pare essere solo una formalità, Mertens ha deciso di chiudere la carriera alle pendici del Vesuvio. Sarà ancora lui a guidare l’attacco azzurro per i prossimi anni.

 

Ora la testa alla Juve di Sarri

E mai finale fu più sperata. Visto com’è andato il campionato la Coppa Italia può essere un occasione per la squadra partenopea di affrontare il suo passato rappresentato soprattutto da Maurizio Sarri. L’allenatore toscano, nato per errore a Napoli, viene considerato uno dei più grandi traditori, sportivamente parlando, del Napoli ed i tifosi non aspettano altro che dargli una cocente delusione augurandosi una vittoria nella coppa nazionale che avrebbe anche il merito di raddrizzare in parte una stagione nata male. L’impresa non sarà affatto semplice in quanto la squadra bianconera guidata da Ronaldo ha mostrato nel match contro il Milan di avere un buon stato di forma. Non ci resta che aspettare mercoledì sera ed augurarci che gli azzurri compino l’impresa e ci regalino un altra notte da leoni!

#ForzaNapolisempre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.