Parma, spia di allarme accesa

324
Parma Iacoponi Gervinho
Coppa Italia segnano Gervinho e Simone Iacoponi

A Cagliari il Parma cade ancora. Non basta il vantaggio con la perla di Kucka, Pavoletti con una doppietta porta i tre punti in Sardegna.

Cagliari-Parma 2-1.

Ultimamente con il mese di febbraio non abbiamo un gran bel feeling.

E’ indubbio, come ammesso dallo stesso D’Aversa a fine partita, che la mentalità e la cattiveria agonistica di questo Parma siano in preoccupante fase di rilassamento. Se a questo va aggiunto che il modo in cui giochiamo non è più una sorpresa per nessuno è facile arrivare al risultato attuale: un punto in quattro partite.

Il Cagliari ieri ha vinto col carattere, con la voglia di fare punti, con la cattiveria che serve negli scontri diretti. In alcune fasi della partita sembrava il Barcellona!

Preso atto di ciò e constatando che 29 punti sono tanti in febbraio ma saranno probabilmente pochi in maggio, siamo di fronte ad un bivio, ad una strada da scegliere: la prima è rivoluzionare il modo in cui gioca questa squadra, cercando più possesso palla e meno contropiedi e onestamente la reputo un’ipotesi chimerica; la seconda invece è continuare a fare ciò che sappiamo fare meglio, ma con la voglia di stupire ancora, scendere in campo con fame di punti, sudando la maglia, concedendo agli avversari solo le lacrime negli occhi.

La partita di ieri non mi è piaciuta per niente, non tanto per il risultato, ma per l’atteggiamento di alcuni giocatori (uno in particolare) che sembravano in campo solo per dovere di contratto. Una giornata storta può starci ma ora serve il contributo di tutti per tornare a fare punti alla svelta. Rode tanto perdere così, andare in vantaggio come contro la Spal e portare a casa il nulla. Ricordo tempo fa (bei tempi) che era la nostra forza cercare di sbloccare il risultato per poi non concedere più nulla all’avversario. Ora è diventato il nostro tallone d’Achille?

Giocatori, mister, società e tifosi, tutti uniti, tutti insieme per ricominciare, per raggiungere un traguardo che ancora una volta resterà nella storia del nostro Club.

POTREBBE INTERESSARTI >> Parma, alcuni tifosi si meriterebbero l’Audace!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.