Tracollo Brescia, al Ferraris, Sampdoria-Brescia, finisce 5-1

66

Sampdoria Brescia: che amarezza!

Il Brescia chiude nel peggior modo il girone d’andata perdendo lo scontro per non retrocedere contro la Sampdoria di Ranieri.

Al Ferraris, il Brescia, passa in vantaggio con Chancellor sullo sviluppo di un calcio d’angolo dove il gigante fa tapin su assist di Torregrossa. Da questo momento la luce si spegne, la squadra blucerchiata inizia a giocare e la squadra di Corini va in black out totale. Una prova da brividi, errori da terza categoria, respinte su cross centrali, linea difensiva disallineata e nessuna propensione  offensiva decretano una storica sconfitta in un momento delicatissimo della stagione. 5-1 è il risultato finale, inutile cercare il colpevole in panchina,  come disse Antonio Conte: “non si può mangiare con 10 euro in un ristorante da 100”, urgono rinforzi pronti e di qualità, al più presto!

La Samp, dal fatto suo, non si è fatta intimorire dal momentaneo vantaggio reagendo subito e facendo un’ ottima gara e la mancanza di Tonali e Cistana hanno fatto la differenza e si sono sentite. Questo però non deve essere un alibi, smettere di giocare in quel modo e vedere certi errori francamente fa male al calcio.  Le rondinelle, come al solito si fanno rimontare già nel primo tempo, prima con un errore mostruso di Mateju che respinge un pallone di testa, senza essere pressato da nessuno, in mezzo all’ area e  apparecchia il tavolo per il gol di Linetty che pareggia, per poi farsi superare al 48’ da Jankto in pieno recupero.

Nel secondo tempo, la squadra di Corini, almeno all’inizio, prova timidamente a trovare il pareggio , ma su rigore procurato da un tocco di mani di Mangraviti, Quagliarella fa 3-1 e chiude virtualmente la partita. Da li in poi è un assolo ligure che segna altri due gol e chiude la partita sul 5-1. I problemi quest’oggi in  casa Brescia si sono visti in tutti i reparti, in difesa il giovane Mangraviti, commette errori di inesperienza gravi non da serie A. Sabelli, non ha mai preso Jankto e concedendogli di crossare innumerevoli volte. Mateju, non  parliamone neanche, linetty gli fa girare la testa per tutta la partita e poi l’errore sul primo gol è da dilettante. Il centrocampo invisibile e in attacco non si è visto ne’ il genio di Balotelli ne’ la forza fisica di Torregrossa.

Prendiamo troppi gol di testa, non ci siamo proprio

Urgono contromisure sulle palle da fermo e sui rinvii su i traversoni avversari, sono tantissimi i gol presi su respinte aeree e soprattutto ci vuole la mentalità di riuscire a tenere un risultato dopo il vantaggio, la squadra lombarda ha già perso 17 punti dopo essere passata in vantaggio. Così non va!  Serve un cambio di rotta e serve una grossa mano dal mercato, con una rosa così sarà difficile provare anche soltanto  a mantenere la categoria. L’unica soddisfazione della giornata è vedere 1500 persone nella curva ospite, segno di gran attaccamento alla squadra della sua gente.

Vediamo insieme le pagelle:

Joronen: 6 incolpevole sui gol, ma non riesce rispetto al solito  a diventare Superman: UMANO

Sabelli: 5 il terzino romano oggi non riesce a contenere le folate offensive dell’esterno avversario che mette dentro all’area una moltitudine di palloni per le due punte Gabbiadini e Quagliarella: INGESSATO

Chancellor: 6 il gigante venezuelano, fa gol e riesce a smorzare diversi traversoni che piovono come grandine in area di rigore: SUFFICIENTE

Mangraviti: 5 il giovanissimo bresciano, paga l’inesperienza, regge bene nel primo tempo, ma il tocco di mano che regala il rigore e l’ultimo gol di Quagliarella dimostrano che non è all’altezza della serie A: RIMANDATO

Mateju: 3,5 una partita vergognosa quella del ceco, prende un Moment a fine gara perché Linetty gli avrà fatto venire il mal di mare. L’errore che concede il momentaneo pareggio ai blucerchiati è da amatore: TITANIC

Viviani: 6 voto di stima per il classe 2000, gioca pulito ma non è al livello del titolare Tonali e si vede chiaramente: FORZA GNARO

Bisoli: 5,5 non lotta come siamo abituati a vederlo, affonda anche lui con tutta la nave: SEDATO

Romulo: 5 il brasiliano non si vede in tutta la partita, non un recupero e neppure un imbeccata per fare qualcosa in attacco: CASPER

Spalek: 5 bho, penso abbia giocato 15 minuti, in tutto il resto della partita corre a caso senza mai prenderla. Un trequartista che corre ma non accende mai la lampadina: OBBIETTIVO STRAMILANO 2020

Torregrossa: 6 la torre bresciana ce la mette tutta, ma non è gara, l’arbitro non gli fischia un fallo e nessun compagno compreso Balotelli non gli da una mano.  Fa la torre sul gol di Cancellor per il vantaggio bresciano: ABBANDONATO

Balotelli: 5,5 il Balo oggi non fa il Balo, nessuna magia e nessuna iniziativa da campione. Non gioca vicino al compagno di reparto e spesso lo abbiamo visto in fascia a crossare: SOTTO EFFETTO DI CRIPTONITE

Cellino: 3 oggi do il voto anche al presidente, visto la conclusione del girone d’andata. Allestisce una squadra in serie A con 8 giocatori arruolabili in questa categoria, acquisti sbagliati e esperimenti persi rischiano di compromettere stagione e di bruciare i giovani talenti in rosa. SVEGLIET CHE LE URA!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.