Samuele Longo: un italiano al Huesca

598
Samuele Longo con la maglia dell'Huesca

L’attaccante di Valdobbiadene cerca fortuna con gli aragonesi neopromossi nella Liga

La Sociedad Deportiva Huesca è una società calcistica nata nel 1960. Huesca è una città di 60.000 abitanti circa nell’Aragona, nel Nord della Spagna, nella Comunidad la cui capitale è Saragozza.
I colori del club sono rossoblu e sono alla prima stagione nella Liga.

L’Huesca e gli spareggi

Nelle ultime due stagioni, gli aragonesi hanno fatto un grosso salto di qualità che li ha portati a lottare per la vittoria del campionato di Segunda División. Ma nell’anno 2016-17 fu il Getafe a eliminarli in semifinale. I rossoblu non perdono la fiducia e riescono a vincere contro il Lugo lo scorso anno centrando la prima storica qualificazione nella Liga con il secondo posto finale dietro al Rayo Vallecano.

Huesca
                   La formazione dell’Huesca

La Stagione in Liga

L’Huesca ha iniziato alla grande la Liga 2018-19 con la vittoria in trasferta sul campo dell’Eibar per 2-1 con la doppietta di Alex Gallar e il pareggio per 2-2 a Bilbao contro il blasonato Athletic con un goal eccezionale di Avila che annulla il vantaggio iniziale dei baschi.

Il crollo dell’Huesca

Ma a inizio settembre, ecco il brusco risveglio: il Barcellona vince per 8-2 al Camp Nou. Negli aragonesi segna il suo primo goal Samuele Longo. Da lì inizia una brutta caduta. Le sconfitte per 1-0 contro i rivali Rayo Vallecano, Real Sociedad e Valladolid sono un brutto segnale. L’Atletico Madrid, l’Espanyol, il Siviglia e l’Alavés passeggiano regalando altre quattro sconfitte agli aragonesi. Nel mezzo tre pareggi contro il Girona, il Getafe e il Levante che smuovono la classifica ed evitano di regalare punti ai rivali.

Il dicembre aragonese

Neanche a dicembre i rossoblu si sbloccano perdendo 3 sfide su quattro contro il Celta Vigo, il Real Madrid e il Valencia e riuscendo a pareggiare solamente con il Villareal. Nel mezzo la brutta sconfitta con doppio 4-0 contro l’Athletic Bilbao con cui i rossoblu avevano giocato alla pari a settembre.

Samuele Longo

Vi raccontiamo la storia di Samuele: attaccante classe 1992, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, classe 1992, alto 1,85 m.  La sua vita da gitano lo porta ad emigrare tra Spagna e Italia, nell’Espanyol nel 2012-13 in cui segna 3 reti, perdendo un anno nel 2013 tra Verona e Rayo Vallecano, poco utilizzato. Al Cagliari nel 2014 gioca 27 partite ma non riesce a gonfiare la rete così come al Frosinone nell’annata 2015.

Le ultime stagioni

Longo Inter
Longo con la maglia dell’Inter

Nel 2016-17 la consacrazione con il Girona in cui segna 12 reti in 36 partite nella Segunda División, serie in cui milita anche l’anno seguente con il Tenerife segnando nuovamente 12 volte in 24 partite. Approdato all’Huesca, è suo uno dei due goal al Barcellona, utilizzato 10 volte da mister Francisco Rodríguez che gli preferisce Cucho, colombiano classe 1999, con due ali come Gallar, Ávila sulla sinistra, Ferreiro o Gürler sulla destra.

Auguriamo a Samuele di riuscire a guadagnare il posto da titolare e di regalarsi un 2019 da favola con la maglia dell’Huesca. Io lo ricordo nella semifinale primavera contro il Milan finita 4-3 per i nerazzurri in cui segnò una tripletta, realizzando una rete anche nella finale vinta dall’Inter contro la Lazio.

Rivivi la semifinale storica del campionato primavera del 2012

L’Huesca su Transfermarkt

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.