Il Valencia chiude un’annata con più ombre che luci

832
Voro Valencia
Voro Valencia

Il pareggio a Huesca chiude un’annata difficile

Indice dei contenuti

Con il pareggio a Huesca che certifica la discesa dei padroni di casa, il Valencia chiude un’annata difficile caratterizzata da più ombre che luci. Il Voro ha raddrizzato una stagione complicata con 7 punti nelle ultime 4 giornate. Dal mercato estivo si aspettano alcune importanti cessioni, vedremo se arriverà qualche giocatore in grado di aiutare il Valencia a tornare nelle posizioni che contano.

Doppio Guedes e Soler: il Valencia chiude benissimo in casa

Il Valencia si riscatta della brutta stagione e nella prima sfida con il pubblico manda nella Liga Santander l’Eibar con una grande prestazione. Soler e Guedes si scambiano i favori e segnano una doppietta a testa. I baschi segnano il goal dell’1-4 ma retrocedono nella Serie B spagnola.

Il Valencia cade a Siviglia con onore

I murciélagos viaggiavano nel capoluogo andaluso per completare la salvezza. Infatti con una vittoria sarebbero usciti dalle zone basse definitivamente, ma i nervionenses si stanno giocando il titolo ed hanno messo in grossa difficoltà il Real Madrid. L’ultima vittoria del Valencia contro gli andalusi è datata 31 marzo 2019, infatti il Siviglia ha vinto 3 degli ultimi 4 scontri contro i blanquinegres.

La partita è dominata dagli andalusi anche se il Valencia con la nuova guida tecnica si difende bene. Annullato un goal a Suso nel primo tempo per fuori gioco, nella ripresa è il bomber En-Nesyri che torna al goal e batte la resistenza dei murciélagos. La salvezza matematica è rimandata.

Il Valencia torna alla vittoria con il Valladolid

Contro il Valladolid, il Valencia torna alla vittoria. I murciélagos trovano tutta la garra del loro nuovo allenatore Voro, il traghettatore preferito dalla società per guidare la squadra alla salvezza. I goal sono davvero bellissimi finalmente: Maxi Gomez segna prima sul secondo palo su assist di Wass di tacco. Poi imbeccato da Guedes, tira di prima intenzione. Il 3-0 è di Correia su cross di Cheryshev allo scadere. La squadra è rinata.

Valencia-Barcellona: non bastano Gabriel Paulista e Soler

Gabriel Paulista porta in vantaggio la squadra di Javi Gracia contro il Barcellona. Ma i catalani reagiscono e segnano con Messi che prima sbaglia il rigore e poi segna sulla respinta della difesa. Griezmann raddoppia e Leo poi fa partire un tiro imprendibile di punizione all’incrocio sul primo palo. Il Valencia reagisce e trova il 2-3 con Soler ma non c’è più tempo: il Barça porta a casa i tre punti e i murciélagos dovranno lottare fino all’ultimo per rimanere nella Liga.

Valencia ancora in affanno contro l’Alavés

Gayà Valencia-Alaves
Gayà Valencia-Alaves

José Luis Gayà il Capitano segna il goal del pareggio contro l’Alavés che si era portato in vantaggio con Guidetti. I murciélagos segnano anche un’altra rete con Gameiro sullo 0-0 ma viene annullata per fuorigioco di Maxi Gomez all’inizio dell’azione prima dell’assist decisivo di Guedes. L’uruguaiano partecipa all’azione pur non toccando il pallone ma ostacolando l’avversario e il goal viene annullato. Polemiche a Valencia per l’ennesima vittoria mancata.

Il Valencia lascia punti a Pamplona

Il Valencia prima pareggia con Gameiro ma poi affonda a Pamplona. Due pali per i murciélagos con Guedes e lo stesso Gameiro. Jaume Domenech para anche un rigore, ma poi l’arbitro ne concede un altro e l’Osasuna chiude la gara sul 3-1. Partita sfortunata per i murciélagos ma il Valencia deve fare molto di più.

Soler segna ancora su rigore con il Betis

Soler Betis-Valencia

Soler pareggia il vantaggio del Betis. Guedes decisivo perchè prima pareggia il vantaggio di Fekir, poi procura il rigore per il 2-2 finale segnato da Soler. Finalmente spazio per Cutrone nella ripresa. Infortunio per Correia.

Valencia-Real Sociedad 2-2

Al Mestalla, il Valencia affronta i txuri-urdin recenti vincitori della Coppa del Re. Con il caso Diakhaby ancora aperto, ecco le probabili formazioni di Valencia-Real Sociedad:

Valencia CF: Jaume; Correia, Paulista, Diakhaby, Gayà; Racic, Carlos Soler; Wass, Cheryshev; Guedes, Maxi Gomez.

Real Sociedad: Remiro; Gorosabel, Elustondo, Le Normand, Monreal: Guevara, Roberto López Barrenetxea; Oyarzabal, Isak, Portu.

Ancora panchina per Cutrone che ormai è visto come cambio per Maxi Gomez. Anche Oliva non riesce a trovare il giusto spazio con Javi Gracia, possibile addio per entrambi a fine anno.

A trovare il goal del pareggio è Gabriel Paulista su cross di Guedes. Il Valencia aveva sprecato il rigore dell’1-0 e invece la Real Sociedad si era portata sul 2-0 con Guevara e Isak. Wass accorcia e poi è il brasiliano naturalizzato spagnolo a segnare la rete del pari.

Cadice-Valencia: gran goal di Gameiro

Gameiro torna finalmente al goal ma non riesce a regalare i tre punti al Valencia. Infatti il Cadice era passato in vantaggio con Cala, poi autore di un insulto razzista a Diakhaby che sceglie di essere sostituito dopo essere stato ammonito immeritatamente. Poi il Cadice negli ultimi 5 minuti trova il goal vittoria che regala i 3 punti agli andalusi ma negli occhi di Diakhaby e nei nostri cuori è avvenuta un’inaccettabile ingiustizia.

Valencia-Granada: il primo goal di Alex Blanco

Alex Blanco, prodotto della cantera, segna il primo goal con la maglia blanquinegre, e guida il Valencia alla vittoria. Contro il Granada è Guedes ad ispirare le due reti del Valencia. Prima serve Gayà che pennella al centro un assist perfetto che Wass spinge in rete. Poi è caparbio a centrocampo e regala una definizione al bacio per il canterano che non sbaglia davanti al portiere del Granada. Gli andalusi nel recupero accorciano con l’ex Soldado ma è finalmente gioia per il Valencia.

Levante-Valencia: un risveglio tardivo

Il Valencia si sveglia troppo tardi e regala 70 minuti di dominio al Levante. I granotas sono più in forma e colpiscono un palo con De Frutos nella prima frazione. Roger Martì sull’ennesimo errore di Diakhaby segna l’1-0 per il Levante. Nella ripresa Javi Gracia inserisce tutti gli attaccanti compreso Cutrone e sfiora il pari con Manu Vallejo, l’uomo più in forma del Valencia. Ma il Levante si difende bene e sfiora il goal in contropiede. Il derby viene vinto dalla squadra di Paco Lopez, tutto sommato meritatamente.

Levante-Valencia: il pre-partita

Oggi grande sfida all’Estadio Ciutat de Valencia. I blanquinegres contro il Levante che sta facendo un ottimo campionato ed è arrivato fino alla semifinale di Coppa del Re.

Le probabili formazioni:

Levante UD: Aitor; Miramón, Duarte, Vezo, Clerc; Vukcevic, Rochina, Bardhi, De Frutos; Morales, Roger.
Valencia CF: Cillessen; Gabriel, Hugo, Diakhaby, Correia, Lato; Oliva, Wass, Kang In; Guedes, Gameiro.

Al Valencia mancano per squalifica Soler, Gayà e Racic. Oliva parte dall’inizio. Rivoluzione anche davanti con Guedes con Gameiro. Cutrone ancora una volta in panchina

Valencia-Villareal: i blanquinegres battono il loro passato

Guedes valencia Villareal
Guedes valencia Villareal

Valencia-Villareal apre il turno di Liga. Il Submarino Amarillo va avanti nel primo tempo con un rigore del solito Gerard Moreno. Nel secondo tempo il Valencia la ribalta con un rigore segnato da Soler e conquistato da Maxi Lopez dopo un palo di Wass. Nei minuti finali Guedes esplode il suo sinistro ben servito dal neoentrato Oliva. I tifosi del Valencia esultano.

Getafe-Valencia: una prestazione da dimenticare

Il Valencia gioca malissimo contro il Getafe che merita l’ampia vittoria. Arambarri porta avanti gli azulones. Nella ripresa sciagurato fallo di Diakhaby e Valencia in 10. Jaime Mata e Aleñá fissano il risultato sul 3-0 e un palo salva Cilessen dalla quarta rete di Kubo. Javi Gracia deve cambiare ritmo perchè la salvezza è ancora lontana.

Valencia-Celta Vigo: la vittoria nel recupero

Contro il Celta Vigo, Javi Gracia decide di rilanciare Cilessen dal primo minuto e a sorpresa ecco Alex Blanco sulla sinistra con Guedes in panchina. Seduti dall’inizio anche altri pezzi da 90 come Gameiro, Musah, Manu Vallejo e i 3 neoacquisti Cutrone, Ferro e Oliva. Dopo un primo tempo senza emozioni a parte la rete annullata a Wass per fuori gioco, nel recupero del secondo tempo Kang In Lee serve un assist d’oro che Manu Vallejo trasforma per il goal dell’1-0. Si sveglia anche Correia che con un cambio di passo trova Gameiro che realizza il definitivo raddoppio. Finalmente c’è gioia per questo Valencia.

Real Madrid-Valencia: la vendetta blanca

Il Real Madrid si vendica della sconfitta dell’andata e batte il Valencia 2-0. Le reti nel primo tempo di Benzema e Kroos. Esordio di Ferro nel Valencia dal primo minuto. I blancos sono superiori dall’inizio alla fine, il Valencia non è praticamente mai pericoloso. Così bisognerà lottare fino all’ultimo per non retrocedere.

Athletic Bilbao-Valencia: Gabriel Paulista eroe a Bilbao

Gabriel Paulista riscatta l’autorete di Hugo Guillamon e regala il pareggio a Bilbao. Prima Wass aveva colpito la traversa. Esordio per Patrick Cutrone che entra poco prima del goal del pareggio. Buona prova del Valencia contro un buon Athletic.

Valencia-Elche: Wass regala i 3 punti ai blanquinegres

Daniel Wass Valencia-Elche
Daniel Wass Valencia-Elche

Fondamentale vittoria del Valencia contro l’Elche. Wass prima quasi segna ma l’Elche salva sulla linea. Riesce poi a metterla dentro su cross del Valencia. Poi è Soler ad avere l’occasione di fare il goal del 2-0 su calcio di rigore ma Edgar Badia para bene il tiro. Poi è il turno di Jaume Domenech con una grande parata su Mojica. Nella ripresa ancora occasioni su Soler ma è un pò sfortunato. Comunque l’importante sono i 3 punti per il Valencia che risale in classifica.

Il Valencia contro l’Elche

Grande sfida al Mestalla: il Valencia sfida l’Elche che cerca punti importanti. Dopo la brutta sconfitta nella Coppa del Re, con due casi di covid-19 Gameiro e Diakhaby e il caso Guedes escluso dalle convocazioni contro il Sevilla, Javi Gracia ha gli uomini contati. Fuori anche Cilessen e Mangala, l’11 di partenza dovrebbe essere Jaume Domenech, Correia, Gayà, Gabriel Paulista, Hugo Guillamon. In mezzo Racic e Soler, sulle fasce Cheryshev e Wass, davanti Maxi Gomez e Manu Vallejo.

Valencia-Elche Immagine: Supedeporte
Valencia-Elche Immagine: Supedeporte

Troppo forte l’Atlético Madrid per il Valencia

Il Valencia lotta al Wanda Metropolitano e si porta in vantaggio con un missile di Racic. Ma il Cholo ha quattro frecce imprendibili: Joao Felix che segna il goal del pareggio, Suarez che porta in vantaggio i suoi e Llorente che serve l’assist che Correa mette in porta. I murciélagos non demeritano ma per svoltare serve molto di più. Bene il 2002 Koba Leïn Koindredi che aveva segnato anche nella Coppa del Re dove il Valencia troverà il Sevilla.

Valencia-Osasuna: Jaume Domenech, il salvatore

Jaume Domenech è il giocatore più importante del Valencia. Para tutto il parabile contro l’Osasuna e permette il pareggio dei suoi su autorete su cross di Musah. Ancora lavori in corso per Javi Gracia mentre tanti tifosi rimpiangono l’ex allenatore Marcelino passato all’Athletic Bilbao.

Real Valladolid-Valencia: Soler rilancia i murciélagos

Carlos Soler Valladolid - Valencia
Carlos Soler Valladolid – Valencia

Gran goal di Carlos Soler a Valladolid per la vittoria del Valencia. Prima Maxi Gomez aveva colpito un palo, annullato il raddoppio di Manu Vallejo per fuorigioco millimetrico nell’inizio dell’azione. Il Valladolid colpisce il palo al 95°, Jaume Domenech si salva e finalmente il Valencia porta a casa i 3 punti.

Maxi Gomez salva il Valencia contro il Cadice

Il Valencia mostra segnali di miglioramento ma rischia grosso con il Cadice. Nel primo tempo Maxi Gomez impegna il portiere Ledesma e Cheryshev spreca una buona occasione con un tiro da fuori area. Nella ripresa Anthony Lozano, il bomber del Cadice porta avanti gli ospiti con una bella rovesciata nell’area piccola e poco dopo colpisce il palo. Il Valencia è ferito ma inizia a macinare gioco e trova il pareggio su un bel colpo di testa del toro uruguayano Maxi Gomez. Javi Gracia deve far cambiare ritmo alla squadra per raggiungere la salvezza in questa Liga 2020-21.

Altra sconfitta per il Valencia contro il Granada

Il Valencia perde 2-1 con il Granada dopo una partita molto combattuta. Gameiro porta in vantaggio i blanquinegres su prezioso assist di Cheryshev. Kenedy pareggia sulla fine del primo tempo su deviazione della barriera del Valencia. Nella ripresa tre espulsioni: Jason per doppia ammonizione, Guedes per proteste e Domingos Duarte per un brutto fallo su Manu Vallejo. A tre minuti dalla fine ancora la doccia fredda con un colpo di testa di Molina che supera Jaume Domenech.

Sevilla-Valencia: la crisi blanquinegre

Dopo il pareggio con il Barcellona, è arrivata la sconfitta contro il Sevilla che ha di nuovo messo in discussione il progetto di Javi Gracia e mostrato le differenze d’organico. Infatti gli andalusi in panchina avevano fior di campioni come Rakitic, pluricampione con il Barcellona e vicecampione del Mondo in carica con la Croazia, mentre il Valencia aveva tanti ragazzi della cantera.

Javi Gracia ha bisogno di trovare le giuste soluzione ad iniziare dai goal di Maxi Gomez e dalla spinta sugli esterni che ha sempre contraddistinto il gioco del Valencia.

Passo falso con il Sevilla

Il Valencia non riesce a superare lo scoglio Siviglia. Due occasioni per Cheryshev ma nei minuti finali è assedio Sevilla che trova il goal della vittoria con l’ex rossonero Suso. Il Valencia deve crescere se vuole centrare l’Europa o quanto meno una salvezza tranquilla.

Pareggio spettacolare tra Barcellona e Valencia

Diakahby e Maxi Gomez per il Valencia, Messi e Araujo per il Barcellona, un’attaccante e un difensore con in mezzo le grandi prove dei due portieri: questo è Barcellona-Valencia con entrambe le squadre che meritano una classifica migliore.

Il prepartita: Barcellona-Valencia

Questo pomeriggio partidazo al Camp Nou. Il Valencia sfida il Barcellona dei campioni che dovrebbe schierare il tridente Messi-Griezmann-Braithwaite. I catalani hanno battuto la Real Sociedad nell’anticipo della diciannovesima giornata mentre il Valencia nell’ultimo turno ha pareggiato 2-2 con l’Athletic Bilbao in rimonta.

Manu Vallejo salva il Valencia contro l’Athletic

Manu Vallejo Valencia-Athletic
Manu Vallejo Valencia-Athletic

Il Valencia pareggia 2-2 con l’Athletic Bilbao. Un rigore per parte da parte di Soler e Villalibre. Nel rigore del Valencia Racic aveva preso il palo, sul rigore dell’Athletic è invece proprio il giocatore blanquinegre a prendere il palo. In mezzo il pareggio di Villalibre su cross dalla sinistra. Sempre dal versante sinistro arriva il pareggio su cross di Soler su cui Unai Simon esce a vuoto e Vallejo segna di testa.

Valencia-Athletic: il prepartita dei blanquinegres

A qualche ora di Valencia-Athletic, Javi Gracia studia le contromisure per bloccare i baschi. Yunus potrebbe partire dalla panchina e Jason dall’inizio. Gameiro, Gayà, Kang In e Cilessen sono out oltre a Hugo Guillamon. In difesa torna dovrebbe partire Diakhaby con Gabriel Paulista, davanti Manu Vallejo con Maxi Gomez che vuole tornare al goal. Amunt!

L’Athletic: momento complicato

Garitano ha più scelte ma non è certamente il momento migliore dell’Athletic Bilbao che è alla ricerca della giusta continuità per una classifica in cui vuole essere protagonista. Da temere Inaki Williams e le varie soluzioni in attacco che il tecnico di Bilbao può proporre.

Ecco le possibili formazioni in collaborazione con Superdeporte:

formazioni Valencia-Athletic Bilbao
formazioni Valencia-Athletic Bilbao

La difesa sta meglio: pareggio con l’Eibar

Tre legni ma zero punti tra Eibar e Valencia. Primo tempo con poche chances. Nella ripresa Racic calcia fortissimo e il portiere dell’Eibar si aiuta con la traversa. Jaume Domenech salva su un tiro cross dei padroni di casa e poco dopo Sergi Enrich colpisce il palo su colpo di testa. Al 94° occasione per Gameiro che calcia bene sul secondo palo ma Dmitrovic para e regala un punto ad entrambe le squadre.

Eibar-Valencia: la formazione

Javi Gracia schiera sempre il 4-4-2. Jaume Domenech è titolare con Toni Lato, Gabriel Paulista, Mangala e Wass in difesa. Assenti Gayà, Cilessen e Cheryshev. In mezzo Guedes, Racic, Soler e Musah, davanti Maxi Gomez e Manu Vallejo. Nella ripresa Correia per Lato, Jason per Musah e Gameiro per Vallejo. Proprio sull’asse Jason-Vallejo il Valencia costruisce l’ultima palla goal ben parata dal portiere dell’Eibar.

L’Atlético Madrid passa al Mestalla

Un’autorete di Toni Lato decide il match del Mestalla. Meglio i colchoneros per numero di occasioni create. Il Valencia deve lavorare ancora di più ma c’è il merito di avere tenuto testa all’avversario forse più in forma della Liga. Ha giocato l’ex Kondogbia nella ripresa.

Oggi Valencia-Atletico Madrid al Mestalla

Sabato 29 alle 16 grande partita tra Valencia e Atlético Madrid. I murciélagos hanno rinnovate ambizioni per la classifica. Ancora out Cilessen, probabilmente i blanquinegres giocheranno con Jaume Domenech, Wass, Gabriel Paulista (a breve con cittadinanza spagnola), Hugo Guillamon e Toni Lato. In mezzo Yunus e Guedes sulle fasce, Racic e Soler al centro. Davanti Maxi Lopez con Kang In Lee.

L’Atlético: Kondogbia titolare

Simeone deve fare a meno di diversi giocatori per infortunio: Diego Costa, Herrera, Manu Sanchez e Vrsaljko. Anche Suarez e Torreira non potranno giocare perchè positivi al covid-19. Simeone potrebbe schierare a sorpresa l’ex Kondogbia in mezzo con uno tra Koke e Saul. Dietro Trippier, Savic, Gimenez e Hermoso con Oblak in porta. Oltre a Kondogbia e uno tra Koke e Saul ecco il mago Llorente e Carrasco che ha giustiziato il Barcellona. Davanti Joao Felix e Correa. Da valutare la condizione atletica dopo la trasferta di Mosca.

Hugo Guillamon rimonta l’Alavés

Il Valencia gioca una buona partita contro l’Alavés. Nella prima frazione va 2-0 sotto su rete di Navarro Jimenez e Perez Martinez. Javi Gracia parte con il 4-4-2 con Jaume Domenech, difesa con Guillamon, Gayà, Gabriel Paulista e Daniel Wass. A centrocampo Cheryshev, Soler, Racic e Yunus. Davanti Gameiro e Kang In Lee. Nella ripresa entrano Guedes e Vallejo e rivoluzionano il match. Manu Vallejo segna il 2-1 su una bella combinazione Soler-Gameiro. Lo stesso Soler pennella una punizione per la testa di Hugo Guillamon che segna il 2-2.

Soler annienta il Real Madrid

Carlos Soler Valencia-Real Madrid
Carlos Soler Valencia-Real Madrid

Kondogbia è stato ceduto all’Atlético Madrid per 15 milioni di euro e ieri ha già esordito con la maglia biancorossa. Ma il Valencia non ha tempo di piangersi addosso perchè arrivava al Mestalla arriva il Campione di Spagna, il Real Madrid. La partita viene decisa dal dischetto. Il Real passa in vantaggio con Benzema ma arriva un primo calcio di rigore per fallo di mano di Lucas Vasquez. Soler trasforma dopo che il tiro viene fatto ripetere per la presenza di 2 giocatori in area tra cui Yunus che aveva segnato sulla ribattuta.
Il 2-1 è un’autorete di Varane mentre il Real Madrid protesta per presunto fallo su Asensio. Nella ripresa altri due calci di rigore per i padroni di casa per un fallo di Marcelo su Maxi Gomez e un fallo di mano di Sergio Ramos. Soler trasforma, 4-1 per il Valencia e apoteosi per i murciélagos.

Qui Valencia: occhi su Yunus

Il Valencia si affidava ai giovani Yunus e Kang In Lee per abbattere il Real Madrid con veloci ripartenze. Thierry Correia è squalificato, Cilessen e Diakhaby infortunati. Il Valencia dovrebbe schierare Jaume Domenech in porta, difesa a quattro con Gayà, Hugo Guillamon, Gabriel Paulista e Daniel Wass. In mezzo Uros Racic e Carlos Soler con Yunus e Cheryshev sulle fasce. Davanti Kang In Lee e Maxi Gomez. Diverse soluzioni per cambiare passo nella ripresa con Toni Lato, Jason e Mangala in difesa, Esquerdo e Guedes sulle fasce, Manuel Vallejo, Gameiro e Ruben Sobrino in attacco. Javi Gracia mischia le carte e attende oggi per fornire la lista dei convocati.

Qui Real Madrid: Hazard e Casemiro out per Covid

Nella Casa Blanca Zidane non potrà contare su Hazard e Casemiro che sono risultati positivi al Covid-19. L’allenatore francese potrebbe puntare su Cortouis in porta, Mendy, Varane, Sergio Ramos e Lucas Vasquez in difesa. In mezzo Modric, Valverde e Kroos, davanti Asensio, Benzema e Vinicius. Zizou in panchina ha tante soluzioni: da Marcelo in difesa, a Odegaard in mezzo (che potrebbe partire titolare). Davanti poi in panchina potrebbero partire Isco, Jovic, Mariano Diaz e Rodrygo, giocatori di prima classe per un Real Madrid che vuole confermare il titolo di Campione di Spagna.

L’appuntamento era alle 21.00 in diretta su DAZN per questo match indimenticabile.

Partita spettacolare al Mestalla tra Valencia e Getafe

Valencia-Getafe è una partita di rara bellezza. Nel primo tempo il Valencia si porta avanti col giovane diciottenne Musah che segna il primo goal in Liga su contropiede. Nella ripresa espulso Correia per doppia ammonizione ma il Valencia ha le occasioni per portarsi sul 2-0 con Racic e Toni Lato. Negli ultimi 10 minuti inizia la pressione del Getafe che prima pareggia con el Cucho abile ad approfittare di una respinta imprecisa di Jaume Domenech su un siluro di Arambarri dalla distanza. Poi addirittura nel recupero si porta in vantaggio con Angel che è lesto ad approfittare di un’altra imprecisione di Jaume Domenech che da terra non prende il pallone. All’ultimo sospiro trattenuta in area su Maxi Gomez e calcio di rigore che Soler trasforma zittendo le critiche. Il risultato finale è 2-2 tra Valencia e Getafe con entrambe le squadre che recriminano perchè meritavano di più.

Musah goal Valencia-Getafe
Musah goal Valencia-Getafe

Il prepartita di Valencia-Getafe

Il Valencia cercava il miglior Kang In Lee stasera per battere il Getafe. C’è il caso Kondogbia che potrebbe andare all’Atlético Madrid per 15 milioni. Javi Gracia parte con Jaume Domenech, Gayà, Mangala, Gabriel Paulista e Thierry Correia. Centrocampo a quattro con Cherishev, Carlos Soler, Wass e Musah. Davanti Kang In Lee e Maxi Gomez. Diakhaby non dovrebbe essere convocato assieme al francese.

La formazione del Getafe contro il Valencia

Bordalas giocherà anche lui con il 4-4-2 con David Soria in porta, difesa a quattro con Damian, Djené, Cabaco e Oliveira. In mezzo Cucurella, Arambarri, Maksimovic e Nyom. Davanti Jaume Mata ed el Cucho. Il Getafe è avversario ostico che nell’ultimo confronto con i murciélagos ha vinto 3-0 in casa. Il Valencia ha disperatamente bisogno dei tre punti. Seguiremo per voi la partita su Tifoblog.

Terza sconfitta per il Valencia contro l’Elche

I blanquinegres escono sconfitti anche dal campo di Elche nell’anticipo della settima giornata di Liga. Javi Gracia fa pochi cambi rispetto alle ultime apparizioni. Domenech in porta, difesa a 4 con Diakhaby, Paulista, Toni Lato e Correia. Centrocampo a 4 con Gayà, Soler, Daniel Wass e Yunus. Davanti Guedes e Gameiro. Primo tempo per l’Elche che va davanti 2-0 dopo diversi errori del Valencia. Nella ripresa entrano Hugo Guillamon in difesa, Kang In Lee, Racic e Jason in mezzo, Manu Vallejo davanti. Da un assist del coreano, ecco il 2-1 di Toni Lato. Il Valencia pressa, cerca il pareggio ma non riesce a trovarlo. L’Elche vince il derby con il Valencia che ne esce ancora una volta con le ossa rotte.

Toni Lato - Valencia
Toni Lato – Valencia
Foto: Toni Lato Instagram

Parejo segna il goal vittoria tra Villareal e Valencia

Dani Parejo, nuovo numero 5 del Villareal, segna il goal vittoria contro il Valencia. Il submarino amarillo segna con i due ex Paco Alcacer e Dani Parejo. I blanquinegres accorciano le distanze con Gonzalo Guedes ma mostrano ancora diverse pecche in difesa. Il Villareal vola a 11 punti mentre il Valencia rimane a 7.

Il Betis trova due autogoal del Valencia

Il Betis vince 2-0 a Valencia e gli toglie il primo posto. A decidere la partita due autoreti su tiri di Sanabria e Cristian Tello ma il Betis ha dominato e il Valencia si è reso pericoloso solo una volta con Maxi Gomez. Javi Gracia dovrà lavorare per trovare la migliore forma dei suoi e i giusti meccanismi in attacco e in difesa.

jaume domenech 2023 Valencia cf
jaume domenech 2023 Valencia cf

Valencia-Betis: il prepartita

Il Valencia affrontava sabato sera il Betis Sevilla con l’intenzione di proseguire l’ottimo inizio della Liga. Il Betis è un avversario non facile dato che Manuel Pellegrini era riuscito a trovare la giusta quadra prima della sconfitta contro il Getafe.

Per il Valencia rientrano Gameiro e Soler, il francese dovrebbe iniziare il match, il canterano entrare nella ripresa.

Probabili formazioni Valencia-Betis Sevilla

Ecco le probabili formazioni:

Valencia cf: Jaume Domenech; Correia, Hugo Guillamon, Diakhaby, Gayà; Jason, Wass, Kondogbia, Guedes; Maxi Gomez, Gameiro Schema 4-4-2

Betis Sevilla: Joel Robles; Emerson, Bartra, Sidnei, Alex Moreno; Canales, Rodriguez; Joaquin, Fekir, C.Tello; Sanabria. Schema: 4-2-3-1

Il Valencia ha provato a cambiare la partita con gli attaccanti Kang In Lee e Manuel Vallejo che sono entrati nella ripresa ma non hanno inciso. Era importantissima la forma fisica di Kondogbia che dovrà agire su Canales e sulle ripartenze di Joaquin.

Vittoria del Valencia con la Real Sociedad: primo posto in classifica!

Il Valencia batte la Real Sociedad con un goal di Maxi Gomez. I blanquinegres scendono in campo con Jaume Domenech, Correia, Diakhaby, Guillamòn e Gayà in difesa, Alex Blanco, Kondogbia, Wass e Musah a centrocampo, Maxi Gomez e Kang In Lee in attacco. Nella Real Sociedad c’è David Silva, l’ex.
Il goal partita lo segna l’uruguaiano Maxi Gomez su assist di Gayà.

goal Real Sociedad-Valencia festeggiamenti
goal Real Sociedad-Valencia festeggiamenti

Nella ripresa entrano Gameiro, Lato, Jason e Manuel Vallejo. Nei minuti finali assalto della Real Sociedad con rete di Le Normand annullato per fallo di mano. Valencia incredibilmente primo in classifica!

Valencia-Huesca: ancora lavori in corso per Javi Gracia

Sabato 25 alle 16 il Valencia cercava i 3 punti contro l’Huesca. Probabile formazione: Jaume Domenech in porta, difesa a quattro con Wass, esordio per Hugo Guillamon in questo campionato, Diakhaby e capitan Gayà. In mezzo Jason, Kondogbia, il rinnovato Racic e Gonzalo Guedes. Davanti occasione per Manu Vallejo con Maxi Gomez.

Valencia Huesca formazione Valencia cf
Valencia Huesca formazione Valencia cf

Kang in Lee e Yunus partiranno dalla panchina. Paulista, Soler, Mangala, Cheryshev e Cilessen ancora non disponibili, rientra Gameiro ma parte dalla panchina. Martedì poi si giocherà di nuovo a San Sebastian contro la Real Sociedad.

Valencia-Huesca: la cronaca

Pareggio tra Valencia e Huesca con un tempo per parte. Nella prima frazione i blanquinegres giocano meglio e trovano il vantaggio con una punizione velenosa di Wass che inganna il portiere. Nel secondo tempo gli ospiti trovano il pari e sfiorano la vittoria con una traversa su un gran tiro da fuori area di Okazaki. Nella ripresa entrano Esquerdo, Gameiro, Kang In Lee e Yunus ma il Valencia fatica a rendersi pericoloso.
Lavori in corso per Javi Gracia a cui non è arrivato nessun rinforzo dopo le partenze di Parejo, Piccini, Florenzi, Coquelin, Rodrigo Moreno e Ferran Torres.

Brutta sconfitta a Vigo: il Celta domina

Il Valencia perde 2-1 a Vigo ma il risultato poteva essere maggiormente a favore del Celta. Infatti Iago Aspas segna due volte con due goal fantastici ma nel secondo tempo il Celta poteva arrotondare con un palo ed una traversa colpiti dai suoi attaccanti. Il Valencia sta a galla con Maxi Gomez che segna un gran goal ma non esulta perchè il Celta è la sua ex squadra.

A Vigo il Valencia cercava la continuità

Dopo la bellissima vittoria nella prima giornata, il Valencia cerca la continuità a Vigo contro il Celta che ad agosto si è salvato all’ultima giornata. Nei rivali gioca l’ex Santi Mina e il forte Iago Aspas e sono sempre capaci di mettere in difficoltà le altre squadre. Ma il Valencia sembra più quadrato e la formazione sarà simile a quella proposta nella prima giornata.

Celta Vigo-Valencia: gli assenti

In Galizia mancavano Soler che starà fuori 3 settimane per una lesione muscolare, Cheryshev e Mangala che si sono aggiunti agli indisponibili Gameiro e Cilessen. Javi Gracia schiererà Jaume Domenech, difesa a quattro con Wass, Paulista, Diakhaby e Gayà. Recuperati anche Jason e Lato che possono subentrare sugli esterni assieme.
In mezzo doble pivote con Esquerdo e Kondogbia, sulle fasce il positivissimo Musah che ha fatto una grande partita all’esordio e Gonzalo Guedes. Davanti Kang In Lee dietro a Maxi Gomez, entrambi autori di un’ottima partita e con Manuel Vallejo pronto a subentrare.

Nella ripresa Javi Gracia ha dato spazio a Correia e Jason in difesa, Manu Vallejo e Rubén Sobrino davanti, il Valencia deve tornare sul mercato per riuscire a disputare una Liga al suo livello.

Grande vittoria del Valencia contro il Levante

Il Valencia vince in rimonta dopo un primo tempo in sofferenza. Il comandante Morales segna i due goal del Levante nel primo tempo. Ma Kang In Lee regala due assist per il goal di Gabriel Paulista su calcio d’angolo e il pareggio di Maxi Lopez. Nella ripresa dopo la traversa di Musah ecco i cambi di Javi Gracia: entrano Cheryshev, Manu Vallejo e Racic. Il russo regala altri due assist, Maxi Gomez fa il velo e Manu Vallejo segna il 3-2. E il 4-2 a tempo scaduto ha lo stesso copione: assist di Cheryshev, Maxi colpisce il palo e Manu Vallejo segna il goal della sicurezza.

abbraccio Vallejo Maxi Gomez Valencia Levante 3-2
abbraccio Vallejo Maxi Gomez Valencia Levante 3-2

Valencia-Levante apre la Liga dei blanquinegres

Nel bel mezzo della crisi societaria ecco la prima partita della Liga con Javi Gracia che cercava proprio la punta ex Levante Borja Mayoral nel frattempo tornato al Real Madrid. Al Valencia è tornato Toni Lato che freme per giocare mentre l’ex Ruben Vezo sfiderà nuovamente la sua ex squadra con la maglia del Levante.

Ecco i convocati di Javi Gracia:

convocati Valencia Levante 2020
convocati Valencia Levante 2020

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.