Young Boys – Juventus: la sconfitta che non dispiace

325
Alex Sandro

Young Boys – Juventus: la sconfitta che non dispiace

Ed effettivamente è così visto che siamo passati come primi nonostante il capitombolo in salsa elvetica.Grazie alla contemporanea sconfitta dello United in quel di Valencia, la Juventus vince il girone pur con qualche sofferenza di troppo.

Young Boys-Juventus: sintesi

Si va a Berna sul sintetico: già questo è risultato un problema visto che il campo si è rivelato un misto di sabbia e ghiaccio, causato dalle basse temperature e che, di fatto, ha impedito più volte il buon controllo della palla. Ovviamente Juve in campo da favorita ed effettivamente si comporta da tale sin da subito sbagliando occasioni a raffica con Ronaldo.

Quello che non ti aspetti

Juventus predominante con un possesso palla quasi doppio rispetto ai bernesi i quali si limitano a contenere e, talvolta, a menare come Fabbri. Ma ci piace complicarci la vita,: Douglas Costa prende palla sulla destra della nostra area, non è disturbato ma cosa decide di fare? Spara un passaggio che taglia la nostra area in due verso Alex Sandro il quale non riesce a stoppare bene, un po’ per il campo e un po’ per il pressing dell’avversario che tenta di rubargli palla; ne viene fuori un rigore un po’ dubbio, ma come diceva il grande Boskov, “rigore è quando arbitro fischia“.

Sul dischetto ci va Hoarau che tira in modo approssimativo tanto che Scszeszny intuisce e tocca, ma la palla si insacca ugualmente per il clamoroso vantaggio degli svizzeri.

Reazione Juve

I Nostri reagiscono, a tratti in modo confuso, creano occasioni a raffica ma la palla non ci pensa nemmeno ad entrare.

Il secondo tempo comincia da dove è finito il primo: dai bianconeri in attacco forsennato alla ricerca del pareggio. Però, CR7 e compagni non riescono a superare il “muro” dei ragazzotti svizzeri che, anzi, raddoppiano sempre con Hoarau che sfrutta un’incertezza di Bonucci che si fa uccellare bellamente come gli succede troppo spesso.

Entra Dybala

Allegri forse capisce che è il caso di evitare la figuraccia e fa entrare un fresco e pimpante Dybala il quale, sin da subito, mette bene in chiaro le sue intenzioni. Corre e dribbla imprendibile e cattivo tanto che, infatti, segna un gran goal da fuori area e avvicina i bianconeri al punticino.Arriverebbe anche il secondo goal ma, purtroppo, Ronaldo è proprio sulla traiettoria della bordata di Paolino e questo fa annullare il punto del 2 a 2.

Young Boys-Juventus: sconfitta indolore

La Juventus perde ma non rischia e non lascia indietro nulla. Come detto arriva prima nel girone e raggiunge il primo obiettivo stagionale.

Certo avremmo voluto concludere in bellezza ma, per una volta, va bene anche così, con buona pace dei tifosotti avversari che esultano per la nostra sconfitta dimenticandosi che noi andiamo agli ottavi, loro al cinema.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.