Le Azzurre rinunciano alla finale dell’Algarve Cup

45
Algarve Cup
Algarve Cup

L’Italia rinuncia alla finale dell’Algarve Cup

Non ci sono voli per il ritorno

La FIGC ha deciso di non giocare la finale perchè non erano garantiti i voli per il ritorno in Italia delle ragazze e della delegazione. A causa dell’emergenza coronavirus, quasi tutte le Nazioni europee hanno ormai annullato i voli per l’Italia. Per questo motivo, la finale non sarà disputata, dopo avere ricevuto l’ok della Federazione tedesca e portoghese.

Italia-Portogallo

Mercoledì 4 marzo ha avuto inizio l’Algarve Cup, uno dei tornei più importanti per le Nazionali a livello femminile. L’Italia ha battuto 2-1 il Portogallo con una vittoria in rimonta per 2-1 con reti di Linari e Girelli che ribaltano il vantaggio iniziale di Diana Silva.

La semifinale Italia-Nuova Zelanda

Milena Bartolini disegna un’Italia diversa. Senza il portiere Giuliani e la romanista Giugliano, Milena è fedele al 4-3-3 con Schroffenegger in porta, difesa a quattro consolidata con Bartoli, Linari, Gama e Guagni. A centrocampo Cernoia, la sorpresa Mascarello e Martina Rosucci. Davanti la Bomber Cristiana Girelli, turbo Barbara Bonansea e a sorpresa Stefania Tarenzi.

Il nostro attacco stellare ci fa vivere notti magiche

Tutto parte dalla destra: Alia Guagni è una freccia che mette la palla in mezzo creando grandi difficoltà alle neozelandesi. Da un suo cross, Cristiana Girelli sfrutta un’uscita errata del portiere Leat e gonfia la rete. Dopo un primo tempo dominato ecco il calcio di rigore per la Nuova Zelanda per fallo di mano della stessa Guagni. Schroffeneger, portiere del Florentia, para il tiro di Rosie White e si regala una grande gioia a lei e alle sue compagne.

Nella ripresa Italia sul velluto che realizza i goal del 2-0 e del 3-0 con Bonansea e Tarenzi. Milena Bartolini fa girare le ragazze facendo entrare Aurora Galli e Arianna Caruso in mezzo, davanti Agnese Bonfantini e Tatiana Bonetti, in difesa Martina Lenzini e Lisa Boattin.

La finale contro la Germania

Mercoledì 11 marzo 2020 al Complexo Desportivo Belavista alle ore 19.45 era in programma la finale dell’Algarve Cup contro le forti tedesche. Partivamo sfavorite perchè la Germania ha battuto Svezia e Norvegia, avversarie ben più forti di Portogallo e Nuova Zelanda. Ma le azzurre hanno un grande cuore e vogliono regalarci ancora una volta notti magiche. Milena Bartolini ha tante soluzioni in attacco, una squadra solida sia a centrocampo che in difesa.

La vigilia dell’Algarve Cup

L’Italia ha dovuto fare a meno all’ultimo momento delle calciatrici del Milan che non sono partite in Portogallo a causa dell’emergenza coronavirus. Sarà il blocco Juve a fare da padrone come in occasione dei Mondiali 2019 in Francia. In porta Laura Giuliani della Juve sarà il nostro portiere titolare. A disposizione anche Rachele Baldi dell’Empoli e Katja Schroffenegger, portiere del Florentia.

La difesa del Mondiale per l’Algarve Cup

La difesa è uno dei punti di forza dell’Italia. Il blocco già rodato a Francia 2019 sarà confermato con Sara Gama, Elena Linari (Atlético Madrid), Alia Guagni (Fiorentina) e Elisa Bartoli (Roma). Fisico e corsa per la difesa a quattro di Milena Bartolini che spinge sugli esterni ed è chiusa in mezzo con Gama e Linari che ci hanno regalato grandi emozioni contro Australia, Brasile e Cina al Mondiale. A disposizione anche Lisa Boattin e Cecilia Salvai (Juventus). Prima esperienza internazionale per Martina Lenzini del Sassuolo e Alice Tortelli della Fiorentina che sostituiscono le rossonere Laura Fusetti e Linda Tucceri Cimmini che non hanno avuto l’ok della società a causa del coronavirus.

Il centrocampo: la qualità di Giugliano

Nell’Italia che si presenta all’Algarve Cup c’è la conferma di Manuela Giugliano, punto di forza della Roma, come guida del centrocampo azzurro. La centrocampista giallorossa sarà affiancata dalle colleghe della Juventus Aurora Galli (indimenticabile il suo goal alla Cina negli ottavi del Mondiale), Valentina Cernoia e Martina Rosucci. Nella Nazionale orfana di Speedy Gonzales Valentina Bergamaschi, ecco la grande esplosione di Marta Mascarello della Fiorentina Women’s che sta giocando un grande campionato. Emozione anche per Arianna Caruso, 20 anni, che sta trovando spazio nella Juventus Women.

Aurora Galli butta giù la Muraglia: Italia ai quarti

L’attacco: Cristiana Girelli facci sognare

Anche in attacco Milena Bartolini si affida alle calciatrici della Juventus. Cristiana Girelli, 16 reti in Serie A guiderà l’attacco azzurro, con Daniela Sabatino, 12 reti in stagione, ex Milan ed ora numero 9 del Sassuolo. Tatiana Bonetti è in grande crescita con la Fiorentina ed è anche lei a quota 12 e sarà molto importante nelle rotazioni. Barbara Bonansea è stata strepitosa nella fase a gironi del Mondiale e sta cercando la giusta condizione per questo torneo e il finale di stagione. A sorpresa ecco Agnese Bonfantini, 20 anni, tesserata per la Roma, come quinto attaccante al posto del Capitano del Milan Valentina Giacinti, che ha riservato tutta la sua amarezza a Instagram: “C’è tanto dispiacere non poter partecipare ad un prestigioso torneo come l’Algarve, inizia a pesare la mancanza delle emozioni che questa maglia regala. In bocca al lupo a tutte. Forza azzurre!”

Queste le parole del Bomber Rossonero che incita le compagne.

Italia-Portogallo

Le azzurre sono partite per Faro, con scalo a Lisbona per il trasferimento in pullman a Villamoura da dove hanno preparato la sfida di mercoledì con le portoghesi, padrone di casa. Nella sfida con le padrone di casa, azzurre partivano favorite per via di un calcio in crescita e dell’esperienza mondiale. Il teatro della sfida è stato lo Stadio di Algarve, 35.000 posti a sedere, bellissimo impianto creato per gli Europei del 2004. Dal 2009 al 2019 l’Italia non è stata invitata all’Algarve Cup e ora ha la possibilità di dimostrare il suo valore. Miglior risultato il quarto posto del 2004.

I quarti di finale

Ecco il programma degli altri quarti di finale:

Mercoledì 04/03 ore 15.00 – Complexo Desportivo Bellavista
DANIMARCA – NORVEGIA 1-2

Mercoledì 04/03 ore 17.30 – Estadio Algarve
GERMANIA – SVEZIA 1-0

Mercoledì 04/03 ore 19.00 – Complexo Desportivo Bellavista
NUOVA ZELANDA – BELGIO 1-1 7-6 d.c.r.

Mercoledì 04/03 ore 21.15 – Estadio Algarve
ITALIA – PORTOGALLO 1-2

La favorita alla vigilia era la Norvegia che ha vinto 5 volte l’Algarve Cup ma subito dietro Germania e Svezia con 3 edizioni si sono contese un posto in semifinale. Outsider la Danimarca che non è mai riuscita a centrare l’Algarve Cup ma ha collezionato 5 secondi posti. Le Azzurre sono candidate per un posto in finale e a partire da lì tutto può succedere per regalarci le notti magiche di Francia 2019. Equilibrata la sfida tra Nuova Zelanda e Belgio nell’ultimo quarto di finale risolta solo ai calci di rigore. Semifinali in programma il 7 marzo e finalissima l’11 marzo. Si giocherà anche per il 5°, 7°, 9° e 11° posto quindi tutte le squadre giocheranno 3 partite.

La Norvegia festeggia la vittoria nell'Algarve Cup 2019
La Norvegia festeggia la vittoria nell’Algarve Cup 2019

Semifinali

Sabato 7 marzo 2020

GERMANIA-NORVEGIA 4-0

NUOVA ZELANDA – ITALIA 0-3

Finali per il quinto posto

Sabato 7 marzo 2020

SVEZIA – DANIMARCA 1-2

BELGIO – PORTOGALLO 1-0

Finalissima

11 marzo 2020

GERMANIA – ITALIA rinviata o annullata – da decidere

10 marzo 2020 tutte le altre finali:

3° posto

NORVEGIA – NUOVA ZELANDA 2-1

5° posto

DANIMARCA – BELGIO 4-0

7° posto

SVEZIA – PORTOGALLO 2-0

Seguite con noi il calcio femminile su Tifoblog

Riviviamo le emozioni Mondiali con qualche articolo suggerito per voi:

Sara Gama: una guerriera azzurra

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.