Bologna-Napoli: squadra ad un bivio importante

15

Bologna-Napoli: questione biglietti

Con gli ultimi DPCM entrati in vigore (leggi qui) gli stadi tornano ad essere di nuovo chiusi, pertanto è stata sospesa anche la vendita dei biglietti per soli mille posti come è capitato nelle prime giornate di campionato.

Bologna-Napoli: probabili formazioni e dove vederla in TV streaming

Gattuso opterà per sette cambi di formazione; Oshimen torna a guidare l’attacco dopo aver scontato la squalifica in Europa League. Il nigeriano deve dare risposte importanti dopo le prime critiche piovute dopo la sconfitta contro il Sassuolo.

Un altro giocatore sotto la lente di ingrandimento dei critici è Mertens, reduce da prove opache sia con i neroverdi che col Rijeka, il belga potrebbe finire in panchina a discapito di Zielinski o di Elmas con uno schieramento più prudente. Sulla sinistra dovrebbe tornare Insigne mentre a destra giocherà uno tra Politano e Lozano.

A centrocampo ci saranno Bakayoko e Fabian Ruiz, mentre in difesa tornano Manolas e Hysaj.

Nel Bologna, Mihajlovic deve far fronte ad un’infermeria piena. Difesa obbligata con De Silvestri, Danilo, Denswil e Tomiyasu. A centrocampo giocherà la coppia Schouten-Svanberg. Attacco confermato con Orsolini-Barrow-Soriano dietro Palacio.

Probabili formazioni:

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Denswil, Tomiyasu; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Bakayoko, Fabian; Lozano, Mertens, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

La partita sarà trasmetta su Sky Sport Serie A (canale 202 e 249) e Sky Sport (canale 251)

Bologna-Napoli: azzurri in cerca di risposte

Le prove opache di Sassuolo e Rijeka non sono passate inosservate all’occhio della critica, ma soprattutto a Gattusso apparso molto contrariato nel dopo partita contro i croati.

La partita contro i rossoblù di Mihajlovic è un crocevia importante per il campionato. La squadra deve dire cosa vuole fare da grande e lottare fino in fondo per arrivare nei primi quattro posti.

L’avversario non è di quelli agevoli e già lo scorso anno i bolognesi misero in difficoltà gli azzurri. Ci vorrà la stessa cattiveria vista contro l’Atalanta per vincere.

Gattuso dal canto suo fa benissimo a proseguire la sua idea di calcio con il 4-2-3-1, gli incidenti di percorso capitano a tutti, serve pazienza per ottenere i frutti del lavoro svolto. In caso contrario si cadrebbe di nuovo nella confuzione totale che ha fatto tanto male alla squadra l’anno scorso e che non vuol ripetere gli stessi errori.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.