Borussia Monchengladbach-Roma 2-1: rabbia e delusione per i giallorossi

66
borussia roma

Borussia Monchengladbach-Roma: amara trasferta per i tifosi giallorossi, ma la Roma può ancora farcela

Dopo la rabbia accumulata durante la partita all’Olimpico con il Borussia, o meglio alla fine, ci ritroviamo davanti ad un 2-1 del tutto ingiusto. All’andata è stato abbastanza faticoso trovare l’equilibrio giusto all’interno della squadra, soprattutto per via dei tanti infortunati, ma Zaniolo ci aveva portato in vantaggio con un colpo di testa e la Roma aveva iniziato a riprendersi, giocando nel complesso una bella partita. Fino al 94’: Smalling viene colpito in faccia dal pallone e l’arbitro assegna un rigore inesistente per il Borussia. Sarà pareggio.  Impossibile descrivere lo sdegno di tutti noi tifosi romanisti e la rabbia provata dopo la decisione dell’arbitro Collum. Nonostante tutto, però, siamo rimasti comunque primi nel girone.

Borussia Monchengladbach – Roma: primo tempo

In Germania Fonseca continua con il 4-2-3-1 . Durante il primo tempo vediamo una Roma un po’ spenta. Un paio di occasioni per poter andare in vantaggio, come il tiro di Kluivert che viene salvato dal portiere Sommer, e il colpo di testa di Zaniolo che esce per pochi centimetri sopra la traversa. Grande sconforto per i giallorossi che al 35’ vedono un autogol di Fazio, che per intercettare un passaggio ha dato modo agli avversari di ritrovarsi con l’1-0. Un inizio abbastanza pesante, primo tempo dominato dai tedeschi e abbastanza svantaggioso per la Roma, ma non smettiamo di credere in un recupero e, perché no, in una possibile vittoria.

Borussia Monchengladbach-Roma: secondo tempo

Inizia il secondo tempo, al Roma club Milano si respira un’aria di tensione e di speranza nello stesso tempo. La squadra sembra essere rientrata in campo con uno spirito diverso. Altra bella partita per Pastore, che sembra essere tornato in forma, dopo aver provato un gol sull’incrocio di destra purtroppo evitato da Sommer. Sentiamo di aver ritrovato un buon giocatore. Al 59’ Mancini viene sostituito da Diawara, da quel momento la Roma sembra ritrovare il giusto equilibrio.

Riusciamo a segnare il gol del pareggio grazie a Kolarov che lancia la palla profonda in area su punizione e Fazio che manda il pallone sotto la traversa, riesce così a mettere riparo a ciò che si è verificato durante il primo tempo. Tiriamo un sospiro di sollievo, e iniziamo a credere che sia possibile lasciare indietro la prima squadra della Bundesliga. Vediamo un secondo tempo molto speranzoso per i giallorossi, che riescono a creare delle buonissime azioni per più volte ma che purtroppo non riescono a portare a termine. La partita continua ad essere comunque molto combattuta, e per più volte la Roma riesce a spingere sugli avversari. Credevamo di riuscire a portarci in vantaggio, o per lo meno di tornare a casa con un pareggio. A fine partita vengono assegnati 5 minuti di recupero. Arrivati al 95’ succede di nuovo: dopo che Plea con un colpo di testa devia verso Thuram un lancio in profondità, il numero 10 del Borussia segna il 2-1 con un colpo di testa.
Ancora una volta viene assegnato un gol completamente irregolare all’ultimo minuto di recupero. Il guardalinee, che si trovava a un metro di distanza, non si è accorto del pallone uscito in fallo laterale, di conseguenza l’azione è proseguita.

Roma-VAR: ancora danni alla Roma

Per via di questo scandalo, ma soprattutto dalla mancanza della VAR, che urge assolutamente in Europa, si complica la strada verso i sedicesimi. La Roma si ritrova al terzo posto. Noi tifosi giallorossi siamo davvero amareggiati e pieni di rabbia per questo doppio scandalo, tutto questo non è giusto.

A cura di Nicole Paltrinieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.