Il messaggio di Caputo e un Brescia più benevolo e arrendevole

22
caputo sassuolo brescia

Caputo: Andrà tutto bene, restate a casa

E’ questo il messaggio di Francesco Caputo dopo il 3-0 preciso e netto contro il Brescia. Un messaggio che, di fronte all’avanzare impellente del Coronavirus in Italia e In Europa, diventa un simbolo. Più tutti si attengono alle prescrizioni ordinate dai governi nazionali e più questa battaglia la possono vincere tutti: sportivi, tifosi, squadre e competizioni.

Perché, in meno di una settimana, il Covid-19 ha cambiato il modo di vivere di molti europei. Ha rimodellato il calendario sportivo del 2020. Quello della serie A. Quello di motori! Insomma ormai è nelle nostre vite. Come dicono tutti: non è un’influenza.

Più si sta a casa e meno si espande i virus.

Ecco, perché, un messaggio così ideato prima che la doppietta arrivasse è ancora più bello. Quel “Andrà tutto bene, restate a casa” è un messaggio a tutti quelli che stanno facendo sacrifici per salvare gli altri.

Certo Caputo non poteva sapere, lunedì scorso, che ora anche i giocatori (Vlahovic, Gabbiadini, Rugani e altri) sono dentro questa spirale non mortale, ma epidemica. O meglio come l’ha definita l’OMS pandemica.

Insomma, caro Caputo, ti ringraziamo perché in un modo o nell’altro ci hai fatto capire che non dobbiamo perdere la positività e la speranza. Anche se ne giro di tre settimane questo virus a forma di corona ha mietuto più di 1.000 vittime.

Brescia: impegno e beneficenza contro il Coronavirus

E il mondo del calcio, sempre bistrattato fra egoismi, ingaggi, polemiche e deificazioni sta mostrando un lato umano di conforto.

Il Brescia, per esempio, ma non solo si sta muovendo con serie iniziative per aiutare una delle Regioni più colpite dal marasma respiratorio.

Balotelli e Donnarumma hanno optato per una campagna crowdfunding, lanciata da Instagram. In particolare l’offerta va alla Fondazione della Comunità Brescia Onlus presso Ubi Banca.

Mentre Cistana e Aradori si sono impegnati in un’altra campagna per gli Ospedali Civici del bresciano.

Scopri con noi tutte le altre campagne e donazioni delle squadre di A, B, e Lega Pro e dei giocatori. 

Sassuolo-Brescia: beneficenza in campo delle Rondinelle

Il Brescia, torna in campo dopo la sconfitta del 21-2 contro il Napoli per 2-1 e dopo lo stop della federazione a causa della pandemia del COVID-19 che sta mettendo in ginocchio non solo il calcio ma l’Italia intera.

In un Mapei stadium a porte chiuse, Lopez deve fare a meno di Cistana e Tonali non al meglio, scegliendo al loro posto, il primavera Papetti in difesa, esordiente assoluto classe 2002 e riproponendo a centrocampo l’aggressivo trio Bjarnason,Dessena e Bisoli e scegliendo ancora la coppia Zmral e Aye dietro all’unica punta Balotelli.
La squadra capitanata da super Mario Balotelli, è chiamata alla riscossa, spinto dalla sete di punti considerato le vittorie di SPAL,Genoa e Samp e anche perché in casa Lombarda sono ben 10 gare che mancano i 3 punti, esattamente dal 3-0 contro il Lecce.

Sassuolo-Brescia highlights primo tempo

Gli uomini di Lopez partono bene e il primo tempo e di marca bianco-blu, Consigli in gran forma, salva almeno tre gol con delle ottime parate si riflesso, ma il 45′ è vicino e allo scadere dello stesso, puntuale come la carrozza di Cenerentola che si ritrasforma in zucca a mezzanotte, arriva la frittatona difensiva che ha fatto, sommati a quelle delle scorse gare, bruciare un numero innumerevole di ingressi per il paradiso ai tifosi della leonessa.
Su un tiro innocuo di Berardi, Chancellor tutto solo, respinge in maniera goffa, il pallone proprio sui piedi di Caputo, il quale dopo aver ringraziato,insacca il pallone alle spalle di Joronen e punisce molto severamente al primo errore la squadra Lombarda ancora una volta.

Sassuolo-Brescia highlights secondo tempo

Il secondo tempo, ha ben poco da raccontare, il Sassuolo sin da subito prende le redini del gioco e al 61′ raddoppia con uno splendido gol, ancora una volta di Caputo che raccoglie uno splendido cross da destra e calciando al volo, pizzica la traversa e trafigge l’incolpevole portiere delle rondinelle.
La partita ormai è indirizzata verso la squadra emiliana, che dopo avere sfiorato il terzo gol in svariate azioni, lo trova al 71′ con Boga.
Una sconfitta dura da digerire, ma come al solito meritata, la squadra di Cellino, dura un tempo esatto, subisce gol da principiante sempre all’ultimo minuto e poi scompare nella regalando grandi soddisfazioni alle squadre avversarie che ne fanno di un sol boccone.
La partita del Mapei stadium, chiude, ancora una volta, il campionato che verrà sospeso se tutto andrà bene, speriamo proprio di si, fino al 3 aprile dove le rondinelle ormai a -9 dalla salvezza, ospiteranno in casa, precisamente il 5 aprile, il Verona, vera sorpresa del campionato grazie al suo 8′ posto. La partita contro i Veneti, oltretutto, sarà molto sentita dalla tifoseria che lo aspetta come un derby. Il morale è ovviamente sotto alle scarpe e non solo per l’emergenza sanitaria e la quarantena imposta in tutta Italia, ma anche perché il presentimento di tutti gli affezionati non è positivo. Speriamo nel cambio di rotta.

PAGELLE bresciane di Sassuolo-Brescia

Joronen: 6 il portierone bresciano non può nulla sui gol, salva quando può e nelle uscite è sicuro: SCONSOLATO

Sabelli: 6 una buona prova del terzino romano che corre e lotta su quella fascia limitando il più possibile Boga, non proprio una tartaruga: POSITIVO

Papetti: 7 un voto di cuore per il classe 2002 esordiente in prima squadra e in serie A, gioca bene di anticipo, mette la gamba e dimostra con i suoi lanci a 30 metri di avere un ottimo piede, può qualcosa di più sul secondo gol… ma io dico positivo: BRAO GNARO!

Chancellor: 4 cosa devo dire?.. imbarazzo totale, sempre in difficoltà su tutti e in tutti i modi, non stoppa un pallone e respinge in maniera indecente il tiro di Berardi sul primo gol: DI GESSO

Martella: 5 copre bene l’ex giocatore del Crotone, ma non azzecca un cross neanche per sbaglio, considerato quello che ho visto riferito al suo mancino, può fare meglio! : CONVERGENZA

Dessena: 5,5 il fisico centrocampista bresciano, regge solo un tempo poi nel secondo molla come tutto il resto del reparto: SCARSA AUTONOMIA

BJARNASON: 5,5 come il suo compagno di squadra regge solo un tempo, oltretutto a me pare sempre macchinoso in termini di movimento sulla corsa come se fosse clamorosamente fuori forma.. : REUMATISMI?

Bisoli: 6 meglio dei due precedenti ma sempre con il vizietto del giallo, nel primo tempo, poteva fare qualcosa di più in una azione dove si era trovato a tu per tu con Consigli : IRRUENTE

Aye: 5 una partita come tante,quella della punta francese, non tocca un pallone, non fa una giocata che sia una e non punge mai, come non mai se non in questo momento: DISINFETTATO

Zmral: 6,5 l’ex giocatore dello Slavia Praga, non gioca male, alterna giocate di qualità e presenza nella zona di campo a lui assegnata a momenti di buio, non solo per colpa sua ma soprattutto per colpa di tutta la squadra, ma a me francamente no dispiace, diciamo almeno fa qualcosa: IN CRESCITA

Balotelli: 6,5 il capitano, soprattutto nel primo tempo, prova a fare qualcosa, ma un po di imprecisione sommata ad una gran giornata del portiere avversario Consigli, lo fanno rimanere a bocca asciutta, è una delle nostre poche possibilità di salvezza: LAST CHANCE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.