Auguri Carlos Perez: El Niño Maravilla della Roma?

16
carlos perez roma
abbonamenti Studio Samo

Compleanno Carlo Perez: il ragazzino su cui la Roma punta molto

Ecco qui in ritratto completo del Nino maravilla: carriera, ruolo e statistiche!

Carriera di Carlos Perez

Carlos Perez è una delle tre new entry del mercato invernale giallorosso insieme agli altri giovani Ibanez e Villar (su cui abbiamo preparato degli approndimenti di mercato). 
Nato il 16 febbraio ’98 a Granollers un paese catalano di 60000 abitanti, Carlos Perez iniziò a giocare nelle giovanili del Barcellona, nella cosidetta “ Cantera” (o se volete, in romanesco, la… ” Pischellerìa” ) sin dal 2012 dopo gli esordi con l’Espanol, ha potuto assaggiare la prima squadra azulgrana sin dal campionato 2018-19. Debuttò nella Liga, a maggio contro l’Eibar (al posto di Malcom).
Nel campionato attuale, ha disputato 11 partite col Barcellona, segnando anche un gol al Betis e ha debuttato anche in Champions League, firmando uno dei due gol con cui il Barcellona sbancò il Meazza contro l’Inter.

abbonamenti Studio Samo

Ruolo Carlos Perez

E’ fondamentalmente un attaccante di fascia. Predilige la destra ma può giocare anche a sinistra o centrale.
Un esterno alto 1,73 per 68 kg. Agile e guizzante ma anche piazzato e non facile da buttar giù con un fallo. Sembra un torello.

L’arrivo alla Roma

A fine gennaio il ds Petrachi lo porta in giallorosso, con formula prestito con obbligo di riscatto  fissato a 11 milioni (al verificarsi di determinate situazioni sportive). Al Barcellona spettano un massimo di 4,5 milioni di euro, più eventuali bonus.
In caso di riscatto ha firmato fino al 2024. E’ quindi un’operazione fatta per investimento sul futuro più che arruolare giocatori per tamponare le infinite emergenze degli infortuni di questa stagione.

Ha esordito in trasferta contro il Sassuolo e poi ha avuto più spazio nella gara interna contro il Bologna, dove si è anche messo in mostra con un paio di spunti pericolosi.
Sembra un ragazzo di personalità, sempre “sveglio” e reattivo in area, dove non disdegna il pressing sui difensori in uscita o puntarli per saltarli, creare superiorità e aiutare i compagni con assist smarcanti o tentare la conclusione in area.

Carlos Perez in Nazionale

Dal 2014 ha iniziato la trafila delle giovanili della nazionale spagnola.
Le mini-furie rosse Under 16, Under 17 e Under 2. 

Spero che si metta in mostra con la Roma e che raggiunga la nazionale maggiore.

Ancora non si conoscono bene le potenzialità del ragazzo. Ma per quello visto a Milano in Champions League, possiamo dire che oltre alle caratteristiche già elencate, ha anche la dote dell’istinto da rapinatore d’area e questo è un bel pregio, perché trovarsi al posto giusto nel momento giusto, è una dote d’attaccante preziosa.

E allora, sperando che si ripeta per altri anni con la maglia della Roma, rivediamo il momento del gol in Inter – Barcellona 1-2.
E’ nata una stella?
Sarà il nostro ” Niño Maravilla”?
Lo scopriremo da qui a maggio. Nel frattempo, gli facciamo un in bocca al lupo e tanti auguri per il prossimo compleanno.

abbonamenti Studio Samo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.