Justin l’olandese volante

287
kluivert Roma

Chi è Justin Kluivert, 20 anni, esterno offensivo giallorosso al secondo anno con la Roma

Justin Kluivert: caratteristiche e ruolo

Kluivert è un guizzante esterno d’attacco veloce, istintivo che crea superiorità numerica e spesso tira da fuori area. Imprevedibile nell’uno contro uno. Micidiale  nelle ripartenze. Lui ha la caratteristica di puntare l’uomo e di superarlo con facilità. Ha il dribbling secco e il cross in corsa Ed è difficile sia fermarlo, che rincorrerlo. Può giocare su entrambe le fasce anche se predilige la sinistra.
E’ giovane e ogni tanto ha qualche lacuna di rendimento, ma ultimamente grazie al gioco di Fonseca, sta disputando una brillante stagione al di sopra delle previsioni. La sua tecnica è migliorata rispetto all’anno scorso e grazie anche all’apprendimento della lingua italiana, si sta ambientando bene con il resto dei compagni e dello staff tecnico.
L’anno scorso era più un oggetto misterioso. E’ stato utilizzato varie volte da Di Francesco, ma non ha mai brillato e non si sapeva bene se l’investimento fatto dalla Roma fosse stato azzeccato oppure no. Era comunque da rivederlo almeno un altro anno.

Justin: storia di un figlio d’arte

Justin nasce a Zandaam il 5 maggio 1999. E’ il figlio dell’ex centravanti Patrick, che attualmente è un responsabile del settore giovanile del Barcellona. Che ovviamente ha il sogno neanche tanto nascosto, di vedere il figlio giocare nella squadra catalana. Ma prima deve pensare alla Roma e poi a scadenza contratto, valuterà cosa fare e dove andare.
Con la Roma veste la nr. 99. Probabilmente in onore al suo anno di nascita.

Kluivert: inizi di carriera e arrivo in Italia

Justin Kluivert è un prodotto del vivaio dorato dell’Ajax.  Praticamente nato in casa dei lancieri, nel 2011 dopo un goal nella categoria Under 13, insieme ai compagni, simulò una mitragliata con la bandierina del calcio d’angolo, con tanto di crollo a terra come simulazione di essere tutti colpiti da pallottole. Una gag che suscitò molto scalpore in Olanda, perché vedere dei bambini esultare così, immagino che non sia stato il massimo.

Nel 2016 firma il primo contratto con la prima squadra ed esordisce nell’Eredivisie il 15 gennaio 2017, sostituendo in partita, il tedesco Younes che oggi milita col Napoli.  Il primo gol lo segnerà dopo due mesi, contro l’Excelsior. Con l’Ajax in due stagioni, ha disputato 44 incontri segnando 12 goal e mettendosi in mostra in tutta Europa come nome nuovo figlio d’arte, che sarebbe diventato un predestinato top player.
L’ex direttore sportivo Monchi, lo acquista per la Roma nell’estate del 2018 per 17 milioni + 1,5 di bonus. Ed esordisce subito ad inizio campionato, fornendo un assist decisivo al 93° per Dzeko che servirà ad espugnare la Torino granata.
In ottobre, esordisce anche in Champions League e realizza un goal contro i ceki del Viktoria Plzen.
Sembrerebbe un bell’inizio di stagione ma poi, complice anche l’annata negativa della squadra, ha un calo tecnico e atletico e un’involuzione che poi lo condiziona fino a fine campionato.
Con la Roma attualmente ha giocato in un anno e mezzo 52 partite realizzando 7 goal.

Kluivert: inizi in nazionale

Ha giocato e fatto gavetta in tutte le selezioni giovanili delle nazionali olandesi. In prima squadra ha esordito nel 2018 contro il Portogallo. E poi contro il Perù. Entrambe vinte dagli Oranges ma senza un suo goal.
E’ giovane e ha tempo per crescere e diventare titolare fisso.

Justin Kluivert: infortunio

Il 1° dicembre a Verona, dopo il goal che ha spaccato la partita,Kluivert è dovuto uscire per un infortunio muscolare e il referto è che si tratta di edema al flessore della coscia sinistra.
E minimo lo terrà lontano dai campi per almeno 2 settimane.

Speriamo di rivederlo correre il più presto possibile!

Kluivert infortunio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.