Chievo, nuovi acquisti. Andiamo a scoprire chi sono!

459
bandiera del Chievo

Rivoluzione. Questa è la parola chiave attorno a cui ruota tutto il mondo Chievo in questa estate un po’ atipica. Andiamo a conoscere i nuovi volti del nuovo ciclo gialloblù

I primi approdati al Chievo tra i nuovi acquisti

Ivan, Leverbe e Cotali. Tre nomi che non dicono nulla e che fanno pensare a scommesse su cui si è voluto puntare. In effetti è così. Il primo viene da alcune stagioni in chiaroscuro, a causa di alcuni acciacchi fisici, ma aveva avuto modo di toccare la massima seria con la maglia della Samp qualche anno fa, giocando anche da titolare per buona parte del torneo.

Anche il secondo è scuola Sampdoria, ma si è fatto le ossa tra le fila dell’Olbia, squadra che lo accomuna a Cotali, titolare inamovibile del club sardo nelle ultime tre stagioni, un terzino sinistro di spinta, ma anche di copertura.

Un talento naturale

Stiamo parlando di Salvatore Esposito (omonimo dell’attore di Gomorra), piccolo genio che ha illuminato il centrocampo degli azzurrini al Mondiale U-20 e che in queste prime uscite estive si è già conquistato la titolarità in cabina di regia, nonostante la sua giovanissima età.

Le premesse sono delle migliori e a Ravenna sono bastati sei mesi all’ambiente per innamorarsi di lui. Garantisce l’Inter.

Dominio fisico

Damir Ceter. Prima punta possente che sa abbinare forza fisica e tecnica. 11 reti nell’ultima esperienza, sempre all’Olbia come i compagni Cotali e Leverbe, e tanto lavoro sporco per facilitare ai compagni di reparto gli inserimenti senza palla.
[amazon bestseller=”Chievo calcio” items=”3″]

Da migliorare c’è la precisione sotto porta, perché nelle gare amichevoli di questo mese ha peccato di un lucidità davanti al portiere, ma se viene affiancato da una spalla conforme alle sue caratteristiche può diventare una pedina importante.

Prova superata?

Da inizio ritiro partecipa alla preparazione anche Davide Brivio, ex terzino di Atalanta e Lecce che ha vissuto l’ultimo anno a Chiasso, in Svizzera.

In molti lo ricordano per la grande propensione offensiva e il discreto sinistro con cui arrivava abbastanza agevolmente al traversone dal fondo.

Il contratto con il club non l’ha ancora stipulato, ma le risposte che ha dato sul campo sono state positive e confortanti e le parole di Marcolini lo confermano, quindi l’ufficialità è questione di giorni.

Sulla via del ritorno…

Infine sono rientrati dai prestiti Garritano, Rodriguez, Rigione e Obi, tutti testati e inseriti negli scacchieri ancora parziali di Marcolini. Vedremo chi si meriterà un posto all’interno della rosa, che dovrà essere sfoltita ulteriormente.

Tanti interrogativi gravitano attorno al Chievo dei nuovi acquisti, il nome che fa scaturire l’effetto “Wow” non è ancora arrivato (e non può essere certo Cavar, centrale svizzero ufficializzato ieri), ma il mister sta facendo un lavoro egregio per far sentire tutti parte del progetto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.