Il 2019 del Valencia parte da Vitoria

467
Mendizorrotza
Mendizorrotza

Contro l’Alaves a Vitoria il Valencia cercherà i primi 3 punti del 2019

Smaltiti i churros e i chicchi d’uva mangiati alla mezzanotte del 2018, il Valencia riprende gli allenamenti per prepararsi alla sfida di Vitoria contro l’Alaves. Si tratta della penultima sfida del girone d’andata che si concluderà per la squadra di Marcelino con la partita contro il Valladolid al Mestalla sabato 12 gennaio.

Il calciomercato

Gameiro
Gameiro

Impazza il calcio mercato del Valencia. I tifosi chiedono alla società di liberarsi di Gameiro e Batshuayi che finora non hanno brillato. A mio avviso, si tratta di due ottimi giocatori, che hanno bisogno di tempo per inserirsi in un Valencia che finora non è riuscito a costruire i giusti cross e passaggi filtranti per gli attaccanti. Infatti anche Rodrigo Moreno e Santi Mina, l’anno scorso attaccanti stellari, finora hanno raccolto appena 2 reti a testa. Siamo sicuri che l’attaccante che aveva brillato con l’Atletico Madrid sia così scarso?
E che Batshuayi, arrivato dal Chelsea, debba essere rispedito velocemente indietro. Si parla anche di un’operazione in cui entrerebbe Soler, la cui vendita a nostro avviso è sicuramente da evitare se si vuole costruire un Valencia vincente.

Gli avversari: l’Alavés

Alavés
L’Alavés all’esordio in Liga – El Correo

I baschi stanno realizzando un campionato sorprendente che li ha visti addirittura sfiorare la testa della classifica. Si trovano ora al quinto posto ad un solo punto dal Real Madrid campione del Mondo. La vittoria contro i blancos per 1-0 con un colpo di testa di Manu Garcia al minuto 95 è il momento più alto della stagione dei biancoblu che hanno trasformato lo Stadio Mendizorrotza in un fortino con 4 vittorie e 4 pareggi in 8 partite disputate.
Il giocatore più rappresentativo è il Capitano e portiere, Fernando Pacheco, valutato 18 milioni da Transfermarkt, classe 1992. Davanti il tecnico Abelardo ha diverse opzioni con l’argentino Jonathan Calleri, classe 1993, che è il bomber della squadra con 4 reti. Spesso viene affiancato da Borja Bastón con un classico 4-4-2 con le ali che spesso diventano attaccanti aggiunti come il pericoloso Jony, autore di 2 goal e 6 assist, Rubén Sobrino, che può giocare attaccante centrale o ala, Ibai Gómez, che spesso agisce sull’out di destra.

Alavès-Valencia

I che dovranno quindi stare attenti soprattutto alle palle da fermo, vista la grande forza fisica dei baschi e riuscire a costruire le azioni per rendere efficaci gli attaccanti del Valencia. Torna in rosa anche Aderlan Santos dopo la fine del prestito da parte del Esporte Clube Vitoria, squadra di Salvador de Bahia in Brasile. Dalla Vitoria basca, invece, Marcelino aspetta la conferma della vittoria contro l’Huesca e desidera urlare ancora una volta così come hanno fatto tutti i valenciani al goal di Cristiano Piccini.

Alaves-Real Madrid 1-0: gli highlights

L’urlo di Piccini: Mestalla in visibilio

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.