Inter -Genoa 3-0: i nerazzurri non soffrono di vertigini

23
Inter Genoa
Inter Genoa

L’Inter ha il destino nelle sue mani – ancora una volta – e si spera che in quest’occasione possa esserci un lieto fine.

Nel frattempo il percorso insidioso continua e ieri i nerazzurri hanno affrontato probabilmente la squadra più fastidiosa del torneo in questo periodo: il Genoa di
Ballardini.

Inter-Genoa 3-0: highlights

Tutti i dubbi sul risultato finale, vengono tuttavia fugati già dopo 37 secondi: il duo Lu-La
aprono il festival di San Siro (e non di Sanremo, che inizia domani), assist dell’argentino e gol del belga, ed è subito 1-0.
Il resto del primo tempo non è che un quasi monologo dell’Inter -a parte un tiro di Scamacca verso la porta di Handanovich sullo sviluppo di un corner (credo l’unico calcio d’angolo per il grifone). Ai punti, già solo il primo tempo sarebbe finito con il risultato che poi si è avuto in full time, ma Barella prima e Darmian poi –lo farà dopo- non sono riusciti a concretizzare.
Ah già, nel primo tempo c’è anche il tentativo di chilena di Lautaro.

Nel momento migliore degli avversari, arriva poi il momento giusto per segnare.
Detto, fatto: Lukaku mette in movimento Darmian che fa 2-0 a venti minuti dalla fine e chiude ufficiosamente la pratica.
Ma c’è spazio anche per il ragazzo che viene dalle Ande, ansioso di partecipare alla manovra e infatti entra Alexis Sanchéz e al primo pallone toccato batte Mattia Perin: ma è un gol che si fa attendere, un 3-0 che è come una bella donna: vuole farsi desiderare e il desiderio lo provoca il controllo VAR.
Questione di qualche minuto e…sì, è gol, è 3-0 Inter e il caso è archiviato.
Nonostante tutto…
L’Inter di Conte -perché molti lo dimenticano- è sola al comando: nonostante le vicissitudini societarie l’Inter non soffre di vertigini,

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.