Javi Gracia è il nuovo allenatore del Valencia cf

17
Javi Gracia Valencia cf
Javi Gracia Valencia cf

Javi Gracia è il nuovo allenatore del Valencia cf

Il tecnico di Pamplona, 50 anni, è il classico profilo nuovo che darà tutto per sfruttare al meglio questa opportunità per il lancio della sua carriera. Ex centrocampista della Real Sociedad, Valladolid, Villareal, Lleida, Cordoba e Bilbao Athletic (le giovanili dell’Athletic Bilbao), nel 2004 appende le scarpe al chiodo dopo quasi 200 partite nella Liga.
Nel 2005 inizia la sua carriera da allenatore nelle giovanili del Villareal.

Lo specialista della Segunda B

Tra il 2006 e il 2010 ha allenato Pontevedra e Cadice nella Segunda B. Con il Pontevedra è arrivato primo e secondo nel campionato di terza divisione spagnolo. Alle eliminatorie per essere promosso però cadde vittima del Cordoba CF e all’anno successivo dell’AD Ceuta. Passato al Cadice nel 2008, club recentemente tornato nella Liga, vince il campionato di Segunda B permettendo al club andaluso di salire in Segunda División.

Tra Grecia e Andalusia

Nel 2010 iniziano le peregrinazioni dell’attuale coach del Valencia che va ad allenare il Villareal in Segunda División (attuale Liga Smartbank, la serie B spagnola) dove arriva diciassettesimo. Passato all’Olympiakos Volo a metà stagione nella Serie A greca, vede coi suoi occhi lo scandalo scommesse nel calcio greco chiamato Koriopolis che porterà alla retrocessione degli Erythrolefk, i biancorossi. Passato all’AOK Kerkyri, la squadra di Corfù, che militava nella Super League greca (la Serie A ellenica) va via a metà anno. La squadra arriverà tredicesima a fine stagione. Nel 2012 ecco il ritorno in Spagna ad Almeria dove in Segunda División centra il terzo posto e la promozione nella Liga dopo avere vinto i play-off contro Girona e Las Palmas.

Dalla Russia al Watford

L’anno successivo Javi Gracia va ad allenare l’Osasuna, storico club di Pamplona, la sua città natale, dove arriva diciottesimo nella Liga ed è costretto a retrocedere. Torna in Andalusia a Malaga nella Liga dove colleziona un nono ed un ottavo posto di tutto rilievo. Ma l’allenatore non si ferma più di 2 anni nella stessa società e va in Russia al Rubin Kazan dove arriva nono nella Serie A russa, la Prem’er Liga. Il 21 gennaio 2018 firma col Watford e riesce subito a centrare il 14° posto nella prima stagione in Premier League. La stagione successiva è ricca di successi con la finale di FA Cup persa malamente con il Manchester City e l’undicesimo posto finale, il migliore in Premier League. In questa stagione l’inizio è pessimo e Javi Gracia viene esonerato il 7 settembre 2019, il Watford retrocederà all’ultima giornata.

La freddezza dei tifosi

I tifosi del Valencia non sono affatto soddisfatti dell’arrivo di Javi Gracia sulla panchina del Valencia. Sognavano Pochettino e Blanc e l’allenatore navarro non li convince per l’inesperienza internazionale e la poca abitudine alle vittorie. I tifosi sono molto critici con la gestione della società che ha cacciato nel giro di un anno il direttore sportivo Murthy, l’allenatore Marcelino e distrutto il gruppo fantastico che aveva portato alla vittoria nella Coppa del Re e alla semifinale di Europa League nel 2018-19.

Delirio a Valencia: la Coppa del Re nell’anno del Centenario

Le prime dichiarazioni di Javi Gracia

Javi Gracia ha subito fatto capire che non resterà a Valencia tutta la vita. Vuole che i tifosi tornino allo stadio e si sentano parte del progetto. Ora c’è una squadra da rifondare dopo i pessimi risultati nelle ultime giornate di campionato. L’allenatore è molto contento per l’opportunità e vuole già iniziare a lavorare per un club importante come il Valencia cf. Subito un pensiero a chi è più sfortunato: “Stiamo vivendo un periodo difficile per tutte e persone, dove la salute e la sanità sono l’argomento più importante, ma logicamente noi come professionisti pensiamo nel calcio e vogliamo che anche con il nostro lavoro la gente si senta meglio”.

Buona fortuna, Javi Gracia, amunt Valencia!

Segui il Valencia anche nella pagina Facebook dedicata a tutte le tifose e tifosi del club murciélago.

Foto: Jorge Ramirez

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.