Juve: Verona: troppa fatica per essere la Juve!

227
juve verona

Juve-Verona: u n risultato sudato. E’ ancora lontana la vera Juve di Sarri!

Alzi la mano chi si immaginava l’immane fatica fatta ieri per vincere. A parte la finta scaramanzia, ovvio. Beh, non vedo mani sollevate per cui tutti la penserete come me. Juric ha messo in campo una squadra tosta dal pressing asfissiante e a tutto campo con Amrabat uomo simbolo dai polmoni d’acciao. Incredibile.

Turno over abbondante

Fuori Sczeszny, DeLigt, Kedhira, Pjanic, Higuain e dentro Buffon, Demiral, Bentancur, Ramsey e Dybala. Formazione rivoluzionata nonostante le parole del mister nella conferenza di presentazione.
Si parte ma si vede che la nostra squadra non gira al massimo e lascia la manovra al Hellas che serra i ranghi e riparte con piglio. Il possesso palla è a nostro favore ma è sono i gialloblu a passare in vantaggio. L’arbitro fischia un rigore molto generoso, batte Di Carmine che prende il palo, la palla rimbalza sul piede di Lazovic che lascia partire un missile che va a sbattere sulla traversa. È finita? Nemmeno per sogno perché il pallone a arriva a CR7 che, però, sbaglia e dà la palla a Veloso che di sinistro insacca alla destra di Buffon.

>> Scopri tutti i dettagli sul sito ufficiale <<

Fatica immane

Il Verona non si disunisce mentre noi andiamo alla ricerca confusa del pareggio. Che, effettivamente, arriva 10 minuti dopo grazie a Ramsey abile e fortunato per aver segnato grazie alla deviazione di un difensore scaligero. Sospiro di sollievo e primo tempo che termina senza sussulti.

Secondo tempo come il primo

Si ricomincia con la Juve alla ricerca del vantaggio e il Verona che pressa a tutto campo senza lasciare spazi. Eppure Vespetta Cuadrado, prende il motorino e si invola a velocità supersonica verso l’area avversaria nella quale Gunter non può fare altro che atterrarlo. Rigore nettissimo e conseguente realizzazione di CR7.
La partita scivola fino alla fine senza particolari sussulti se non per un gran tiro di Veloso (sempre lui) alto di poco.

Juve-Verona pagelle: il ritorno di Buffon

Demiral sembra aver sentito molto la pressione della titolarità che ha causato un paio di svarioni fra cui il rigore.
Bentancur è sembrato abbastanza lento, compassato e decisamente lontano dai livelli che conosciamo.
Ramsey ha sfoderato una bella prestazione di corsa ed inserimento. Infatti, non per nulla, il pareggio è merito suo e ci sarà molto utile per le sue folate offensive.
Dybala si è impegnato tanto ma sembra ancora vittima di quella voglia di strafare che lo porta a sbagliare molto spesso e a perdersi durante la partita. Paulo il pubblico ti ama e dovresti essere più tranquillo. Altrimenti Sarri farà presto a metterti definitivamente da parte.
Ultimo ma non ultimo il grande Gigi Buffon. È tornato a casa e si vede. La sua gente lo adora e lui ricambia. Non poteva stare in un posto diverso da dove si trova ora.
Immenso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.