L’urlo di Piccini: Mestalla in visibilio

418
Cristiano Piccini
Cristiano Piccini

L’urlo di Piccini e del Mestalla per una vittoria sudata contro l’Huesca ultimo in classifica

E’ il minuto 93°. Cross dalla sinistra di Cheryshev, Ferrán Torres tocca di destra, Rodrigo Moreno prolunga e Cristiano Piccini fa esplodere un destro imparabile. Il Mestalla è in visibilio. Tutte le sofferenze dei tifosi vengono ripagate in una partita incredibile. Piccini si toglie la maglia, sembra un guerriero romano, la sua rabbia e la sua gioia sono incontenibili

Marcelino corre verso il campo, tutti i giocatori circondano l’italiano. E’ la giusta celebrazione di un anno con troppa sofferenza per i tifosi del Valencia.

Valencia-Huesca

Marcelino schiera i giocatori più in forma. In porta Neto, linea a quattro in difesa con Piccini, Garay, Diakhaby, Gayá. In mezzo Soler, Parejo, Cheryshev e Daniel Wass. Davanti Rodrigo Moreno e Santi Mina. E nel primo tempo la squadra gioca bene, con Capitan Parejo che sigla il goal dell’1-0 su un cross del russo Cheryshev, il migliore dei che. Santamaria, il portiere ospite, para davvero tutto il possibile sulle conclusioni di Santi Mina e su un corner di Parejo. Si va al riposo sull’1-0.

Che emozioni nella ripresa!

Nel secondo tempo, ancora Santamaria devia un angolo un bel tiro da fuori area di Carlos Soler. Ed è proprio il numero 8, fino ad allora tra i migliori dei suoi, fa una sciocchezza, spinge in area Hernandez che realizza il goal del pareggio. Il pubblico inizia a criticare e in caso di pareggio o sconfitta Marcelino avrebbe rischiato anche il posto. L’Huesca ha tra gli altri anche l’italiano Longo in rosa e su un altro fallo di Soler, forse da espulsione, colpisce la traversa su un bel calcio di punizione tirato da Ferreiro. Entrano Ferrán Torres e Batshuayi per dare respiro alla manovra offensiva al posto di Santi Mina e Daniel Wass.

All’ultimo respiro…Piccini

Nei minuti finali, fischi soprattutto a Capitan Parejo che però inventa passaggi filtranti per Cheryshev e Gayá che sono scatenati sulle fasce. E all’ultimo respiro ecco il gran goal di Piccini che toglie le castagne dal fuoco a Marcelino. Al Mestalla, nelle case dei tifosi dei murcielagos a Valencia, in Spagna, nel Mondo (anche a casa mia) si è sentito l’urlo per il gran goal di Piccini che ha regalato un inattesa gioia a tutti i tifosi e ci fa passare un bel Natale.

La classifica

Il Valencia con questa vittoria raggiunge i cugini del Levante e il Girona a 22 punti, a soli 4 punti dal Real Betis che occupa l’ultimo posto disponibile in Europa League. In un colpo solo con questi 3 punti, i murcielagos superano Celta Vigo, Real Valladolid, Eibar ed Espanyol a 21 e distanziano Real Sociedad e Leganés a 19.
Il Barcellona a 37 punti è distante 15 lunghezze, mentre il Real Madrid quarto a 29 punti è ora a soli 7 punti dal Valencia.

Tanti auguri a tutti i tifosi valenciani dalla nostra Redazione e dalla nostra pagina Facebook Amici del Valencia. Ci vediamo nel 2019 per la partita e per fare il punto sul calciomercato della nostra squadra.

L’urlo di Piccini

Il Valencia si regala l’ultima notte di Champions

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.