Mercato Chievo: saranno questi gli innesti giusti?

369
L'unione fa la forza.

La sessione di mercato si è conclusa ieri sera e non ha portato grandi colpi. Il Chievo ha perso qualche pedina importante, ma si registrano anche entrate interessanti. Vediamo se Campedelli dimostrerà di averci azzeccato.

Alcuni punti di riferimento se ne vanno

Per diversi anni sono stati tra gli “intoccabili” della squadra gialloblu. Stiamo parlando di Ivan Radovanovic e Valter Birsa. Il primo se n’è andato a sorpresa, lasciando tutti di stucco. Ai tifosi Radovanovic piaceva, e parecchio anche. Questo perché era uno che metteva sempre grinta e cuore, dimostrando un grande attaccamento alla maglia. Partenza che ha spiazzato tutti. Per lui la destinazione è Genova, fronte rossoblu. A mio avviso, grossa perdita. Quella di Birsa, invece, è una partenza non così sconvolgente come nel primo caso, vuoi per l’inconstanza del suo rendimento da un anno a questa parte, vuoi perché se ne parlava già da tempo. Birsa ritrova così l’allenatore che forse più di tutti lo ha esaltato, Maran. Certo è che a causa di queste due partenze il centrocampo del Chievo ha perso sicuramente un po’ di qualità, sperando che questa possa essere rimpiazzata dal new entry Dioussé, che rientra in Italia dopo la sua esperienza precedente all’Empoli.

A volte ritornano…

Certi amori non finiscono mai. Lo sanno bene Schelotto e Andreolli, che hanno vestito la maglia gialloblu in passato. Due ritorni che servono per dare maggiori opzioni a mister Di Carlo. Nessuno dei due probabilmente partirà da titolare, essendo il Chievo coperto in quelle zone. Hanno però la possibilità di dimostrare il loro valore e ciò che serve maggiormente al Chievo in questa annata particolarmente difficile: la grinta e la voglia di sudare su ogni pallone.

L’incognita brasiliana

Dal Chelsea arriva Piazon, centrocampista offensivo, da anni considerato un grande talento. Talento che però non è mai sbocciato completamente. E pensare che otto anni fa, quando era conteso dalle big europee, aveva detto no alla Juve per andare in Premier League. Le cose cambiano… Ora nuovo ambiente e nuova realtà. Vediamo se il suo talento emergerà davvero dando una mano al Chievo in vista lotta-salvezza.

Altri colpi? No, meglio blindare alcuni giocatori!

Il presidente Campedelli ha resistito ad alcune offerte particolarmente invitanti che interessavano Depaoli (richiesto dalla Sampdoria per una cifra abbastanza consistente), Stepinski (che aveva ricevuto diverse richieste) e Giaccherini (anche per lui vi erano alcune offerte). Anche Hetemaj, da sempre colonna portante del Chievo, sembrava volesse andare via ma per ora ha deciso di rimanere. Campedelli ha blindato questi giocatori perché vuole provare a compiere il miracolo.

La società non ha voluto sbilanciarsi troppo in questa sessione di mercato, lasciando alcune pedine importanti e puntando sia su giocatori giovani che su altri che tentano il riscatto. Comunque vada, noi lotteremo al loro fianco. Hasta el final.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.