Mercato LBA: la situazione in casa Olimpia Milano

78
Olimpia mercato 2020

Ufficiale l’arrivo di Shavon Shields

Dopo mesi di continue voci sull’arrivo di  Shavon Shield ora l’Olimpia Milano con un comunicato ufficializza la notizia.

Il giocatore statunitense dopo aver vinto il titolo spagnolo arriva a Milano firmando un accordo biennale con la società meneghina.

Gigi Datome: il ritorno in Italia dopo sette anni

Oggi, 30 Giugno 2020, l’Olimpia Milano ha ufficializzato un nuovo acquisto il capitano della nazionale italiana, Gigi Datome.

Il giocatore sardo classe 1987 torna in Italia dopo l’ esperienza in NBA e i 5 anni in Turchia al Fenerbahce, dove allenato da coach Obradovic ha giocato quattro Final Four di Eurolega, vincendo il titolo nel 2017.

Gigi Datome ha firmato un contratto della durata di tre anni e sul sito dell’Olimpia Milano esprime tutto il suo entusiasmo per la nuova avventura in Italia dichiarando “Sono davvero felice di cominciare questo nuovo capitolo della mia carriera in una società storica e ambiziosa come l’Olimpia Milano.”

Kevin Punter: nuovo arrivo per Olimpia Milano:

Nuovo acquisto in casa Olimpia Milano, è di ieri infatti la notizia che la squadra milanese ha aggiunto al suo roster per la stagione 2020\2021 la guardia americana Kevin Punter.

Dopo una stagione in Serbia alla Stella Rossa  l’americano classe 1993 torna in Italia, dopo che nel 2018 aveva giocato per la squadra bolognese della Virtus.

La percentuali di Punter nella stagione passata sono ottime, il giocatore infatti ha segnato 15.9 punti di media con il 48% da tre e l’89,4% nei tiri liberi, ottime premesse per il fututo in casa Olimpia Milano.

Nuovo addio definitivo in casa Olimpia Milano:

Notizia di questa settimana l’ufficiale abbandono di Luis Scola alla squadra milanese allenata da Ettore Messina. Dopo un anno in biancorosso il campione olimpico argentino saluta Milano anche se nonostante l’età  non esclude la possibilità di continuare la sua carriera professionistica.

Aggiornamento mercato Olimpia:

In questi ultimi giorni sono arrivate importanti novità per quanto le riconferme e le uscite dai contratti in essere già nella scorsa stagione.

Notizia di ieri infatti la riconferma ufficiale anche per la stagione 2020\2021 del giocatore  naturalizzato italiano Jeff Brooks e del giocatore sempre americano con passaporto tunisino Micheal Roll.

Notizia invece di oggi è la conferma da parte della società dell’abbandono  di Christian Burns e del serbo Nemanja Nedovic che dopo due anni in Olimpia lasciano entrambi la società biancorossa.

Mercato Olimpia: i primi colpi per la prossima stagione

Giorni intensi in casa Olimpia Milano per quanto riguarda la formazione del nuovo roster firmato
Ettore Messina per la prossima stagione.
In seguito alla chiusura definitiva del campionato e dell’Eurolega, la società milanese ha messo a segno i grandi colpi di mercato che tutti i tifosi meneghini aspettavano.

Davide Moretti, la giovane promessa italiana

Davide Moretti, è il primo colpo di mercato ufficializzato in casa Olimpia Milano dopo la chiusura definitiva di campionato ed Eurolega, argomento da noi trattato in Campionato LBA 2019/2020: cosa resta ai tifosi delle scarpette rosse?.
Il cestista bolognese partito dalle giovanili di Pistoia Basket e Stella Azzurra Roma per debuttare
poi in serie A proprio con Pistoia, arriva a Milano dopo l’esperienza in NCAA con la Texas Tech University, iniziata il 10 giugno 2017.
Il giocatore, considerato una delle grandi promesse del basket italiano del futuro, dopo un primo anno con solo una presenza partendo dal campo, riesce
dalla stagione successiva a rendersi protagonista, conquistando un posto da titolare e
contribuendo a far ottenere ai Red Raiders il secondo posto della regular season della Big12
Conference, l’associazione sportiva di istituti statunitensi per tutti gli sport.

Davide Moretti, arriva all’Olimpia Milano il 26 maggio firmando un contratto pluriennale, ed è
proprio il sito ufficiale della squadra milanese a riportare le sue prime parole e i suoi propositi per la
stagione prossima “Sono molto felice e orgoglioso di far parte del progetto di un club ambizioso e
leggendario come quello di Milano. Coach Ettore Messina, la sua voglia di vincere ed il suo
carisma, sono stati determinanti nella mia scelta. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova
avventura, di imparare e migliorare all’interno di una organizzazione del massimo livello europeo”

Malcom Delaney: stats contro Milano

Secondo colpo di mercato dell’Olimpia Milano è l’ex play-guardia del Barcellona della stagione
scorsa, lo statunitense Malcom Delaney.
Il giocatore è un ex conoscenza per i tifosi milanesi, i quali hanno potuto ammirare il suo talento nell’ultimo incontro di Eurolega con la squadra catalana del 7 Febbraio scorso in cui proprio Delaney fece una partita da 26 punti con 6\9 da 3 e 9 assist, assegnando inevitabilmente la vittoria alla sua compagine.

Malcom Delaney, classe 1989, inizia la sua carriera nel Maryland, giocando successivamente per la Virginia Tech University. Nel 2011\2012 arriva in Europa e viene ingaggiato dalla squadra francese dello Chalon, dove vince sia il titolo nazionale con una media di 15 punti a partita sia la coppa di Francia. L’anno successivo è l’Ucraina la nuova nazione ad accogliere il giocatore, nello specifico la sua squadra del Budivelyik Kiev, anche questa stagione lo porterà a vincere il titolo nazionale e ad essere inserito nel primo quintetto di Eurocup.

La stagione 2013\2014 è la stagione per Delaney del debutto in Eurolega con la maglia del Bayern Monaco, competizione che alla fine si rivelerà deludente con l’eliminazione per la compagine tedesca dal girone delle Top 16, ma la squadra riuscì comunque a vincere il titolo nazionale nella serie playoff contro l’Alba Berlino, in cui proprio il giocatore statunitense vinse il titolo di MVP. La stagione successiva portò un nuovo cambiamento per Delaney, è il Lokomotiv Kuban la squadra scelta,in Russia resta due anni, durante i quali però non riesce a vincere nessun titolo, ma raggiunge le Final Four di Eurolega.

Il 15 Luglio 2016 Delaney fa il suo debutto in NBA, firmando un contratto di due anni con gli Atlanta Hawks, ma non riuscendo a trovare spazio in squadra dopo due stagioni decide di non rinnovare il contratto trasferendosi prima in Cina nei Guandong Southern Tiger, e successivamente,la stagione scorsa, a Barcellona.

Kyle Hines, l’uomo delle quattro Euroleghe partito dall’Italia

Dopo i primi due acquisti di grande livello, Moretti e Delaney, la società milanese annuncia il 3 Giugno l’ufficiale ingaggio di uno dei nomi più importanti del panorama cestistico degli ultimi anni, Kyle Hines. L’ala-centro reduce da sette stagioni in maglia CSKA Mosca, arriva a Milano, firmando un accordo biennale. Hines, classe 1986, dopo l’esperienza nella Southern Conference, viene escluso dall’ NBA e debutta nel mondo professionistico proprio in Italia, nella Veroli, squadra di basket di un comune in provincia di Frosinone da cui prende il nome, dove vince per due anni consecutivi la Coppa Italia di Legadue.

Dopo l’esperienza italiana il giocatore di Sicklerville nel 2010 indossa la maglia del Bamberg, e con la squadra tedesca vince Supercoppa, Coppa di Germania, e campionato tedesco e si laurea MVP dei playoff. L’anno successivo Hines arriva all’Olympiacos, non conquista il titolo nazionale ma in squadra con un altro nome eccellente della pallacanestro moderna come Vasilis Spanoulis vince la sua prima Eurolega, titolo che conquisterà anche l’anno successivo, vincendo anche il titolo greco.

Il 2013 è l’anno della svolta nella vita di Kyle Hines, è proprio quell’anno infatti che firma il contratto con la squadra russa del CSKA, voluto fortemente dall’allenatore, che in quel’anno era proprio Ettore Messina, attuale coach dell’Olimpia Milano. Durante la permanenza nella squadra russa Hines vince insieme alla sua squadra 6 titoli VTB League, e nel 2016 e nel 2019 guidato entrambe le volte dall’allenatore greco Itoudis vince altre due Euroleghe, raggiungendo quota quattro in carriera.

Mercato-Olimpia: trattative Gigi Datome, Shields e Williams

Confermati i primi tre arrivi di mercato in casa Olimpia Milano, le voci sui nuovi possibili candidati ad ottenere la casacca biancorossa si rincorrono. Le voci piu insistenti riguardano il capitano della nazionale italiana Gigi Datome, ora in forza alla squadra turca del Fenerbahce di coach Obradovic. Il capitano azzurro è da anni corteggiato dalla società milanese, ma per il rapporto con il coach serbo ha sempre declinato le offerte del club, ora però il futuro di Obradovic sembra essere ad una svolta, entro il 15 Giugno infatti dovrebbe chiarirsi la sua posizione al Fener, se dovesse andarsene Datome, con ancora un anno di contratto li, potrebbe però scegliere di tornare in Italia alla corte di coach Messina.

Ulteriore e insistente voce di mercato che circola nell’ambiente cestistico milanese è quella riguardo la figura di Shevon Shields, l’americano ex Trento dopo due anni al Baskonia, sembra aver trovato un accordo con l’Olimpia e si attenderebbe l’ufficialità dopo la chiusura del torneo finale della Liga ACB che si terrà a Valencia il 17 Giugno.

La società milanese, ha inoltre nel suo mirino un altro colpo, Derrick Williams, l’ala classe 1991, dopo l’accordo sfumato l’estate scorsa a favore di un contratto con il Fenerbahce sembra essere vicinissimo all’Olimpia Milano.

Un’altra voce che rimbalza in questi giorni riguardo il mercato è quella che vedrebbe nel mirino della società delle scarpette rosse, Ioannis Papapetrou, l’ala classe 1994 sembra ai saluti con la squadra greca del Panathinaikos, a causa di una possibile riduzione del budget e di un’uscita definitiva dall’Eurolega.

Il mercato in uscita Olimpia Milano: tra conferme e possibili addii

Per quanto riguarda il mercato in uscita dell’Olimpia Milano, è stato ufficializzata la chiusura dell’esperienza milanese di Amedeo Della Valle, dopo il pagamento di un buy out il giocatore piemontese dopo due stagioni risulta ora essere free agent, e al centro del mercato suscitando interesse italiano della Pallacanestro Reggiana e della Virtus Bologna ed europeo dell’ Alba Berlino.

Contratto rinnovato fino al 2023, invece per Kaleb Tarczewski, il centro dal 2017 a Milano prolungherà per altre tre stagioni la sua esperienza in Italia. Per quanto riguarda gli altri giocatori della stagione 2019\2020, in dubbio sono le posizioni di Luis Scola, il quale però sembra sia in trattativa in questi giorni per riconfermare la sua posizione nel club milanese, e quella di Jeff Brooks, che attende il possibile arrivo di Gigi Datome, il quale nel caso in cui non dovesse arrivare permetterebbe al giocatore di restare in squadra rimanendo come giocatore italiano disponibile.

Altro futuro incerto riguarda Arturas Gudaitis, dopo la deludente stagione e l’arrivo di un altro centro di livello come Kyle Haines, il centro lituano è nel mirino di numerose squadre come Real Madrid e Zenit San Pietroburgo, spetterà a lui decidere se proseguire il percorso in Olimpia Milano o accettare una delle proposte ricevute.

Nemanja Nedovic e Keifer Sykes invece sembrano i giocatori in partenza certa dalla squadra di coach Messina, il primo dopo due anni all’Olimpia sembra pagare il conto dei numerosi infortuni, il suo contratto in scadenza il 30 Giugno sembra certo che non verrà rinnovato, per quanto riguarda invece il playmaker americano, arrivato la stagione scorsa al posto di Shelvin Mack, con il contratto in scadenza risulta essere ai saluti, anche a causa dell’ufficialità dell’arrivo di Davide Moretti.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.