Napoli: il punto sull’infortunio di Lorenzo Insigne

9

La bella prestazione col Genoa lascia un pò di amaro per l’infortunio del capitano avvenuta al 23esimo del primo tempo. Questo costringerà Insigne a saltare il big match contro la Juventus e gli impegni della nazionale guidata da Roberto Mancini. L’italia sfiderà in amichevole la Moldavia e poi giocherà contro la Polonia, domenica 11 ottobre, e l’Olanda, il 14 ottobre. Sarà inoltre molto improbabile vederlo in campo anche contro l’Atalanta il 17 ottobre.

 

Entità dell’infortunio e tempi di recupero

L’agente di Lorenzo Vincenzo Pisacane ad un intervista lasciata a radio Kiss Kiss ha dichiarato che se agli esami strumentali, che stanno effettuando in queste ore al giocatore, non verranno riscontrate lesioni si potrà vedere di nuovo in campo il talento di Frattamaggiore già dopo una ventina di giorni e potrebbe essere pronto per la sfida al Vigorito contro il Benevento il 25 ottobre. Questo infortunio ha lasciato molto deluso il capitano in quanto non avrebbe voluto lasciare i compagni in questo modo ma sicuramente non mancano le soluzioni a Gattuso per ovviare a questa situazione.

 

Come potrebbe giocare il Napoli senza Insigne?

Nella partita contro il grifone è subentrato Elmas ad Insigne e ha dato un ottimo contributo interpretando bene il ruolo di esterno sinistro. Fermo restando che mister Gattuso ne sa più di me ritengo che il macedone possa essere quella pedina giusta a centrocampo in quanto garantisce sia qualità che quantità. Potrebbe essere la soluzione interna come erede di Allan. Come alternative al capitano vedrei in primis due giocatori: uno è Piotr Zielinsky visto che per caratteristiche tecniche ha un ottima propensione offensiva ed un gran tiro lo trovo un pò sprecato a fargli lavoro d’interdittore. L’altra alternativa è il tedesco Younes. Si proprio quest’ultimo è un pò un oggetto misterioso. Ha dimostrato di avere talento ma non si capisce bene il perchè abbia pochissimo minutaggio. Va bene che nella sua posizione c’è come titolare Insigne ma allo stesso tempo credo che la rosa debba essere valorizzata tutta e che uno come Younes meriti più spazio.

Ora non resta che vedere quali alternativi adopererà il nostro mister.

 

Aspettando la Juve con l’ansia del Covid

La terza di campionato ci regala ci regala il match dell’anno contro la vecchia signora guidata da Andrea Pirlo. L’entusiasmo di questa attesa è stato smorzato e ha lasciato spazio ad ansie e timori per via delle notizie arrivate dal capoluogo ligure. Il Genoa in una nota ufficiale ha comunicato che 14 membri tra team e staff sono positivi al Covid. Infatti nel match contro il Napoli il club rossoblu ha lasciato a casa Perin e Schone proprio perchè risultati positivi al tampone. Ora non ci resta che attendere il risultato dei tamponi del nostri ragazzi e sperare di non avere sgradite sorprese proprio alla vigilia del match più sentito da noi tifosi azzurri.

#ForzaNapolisempre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.