Il Napoli vince, gioca bene e ritrova la strada giusta

20

Napoli rimborso biglietti: la situazione com’è

Come già confermato da noi tempo fa, attualmente le procedure online per i rimborsi per i tifosi napoletani, sia come biglietti che come abbonamenti, sono partite.

SPAL rimborso biglietti e abbonamenti

Anche la società ferrare è stata una delle prime a fornire informazioni precise per il rimborso tramite vaucher utilizzabili per eventi (abbonamenti o biglietti) collegati alla società SPAL.

La procedura parte da giugno ed è valida per 30 giorni. I rimborsi prevedono le 7 partite casalinghe.

Altre info sul sito diretto della SPAL! 

E passiamo alla sfida di ieri!

Napoli-Spal 3-1: arriva la quinta vittoria consecutiva

Sono cinque, le vittorie consecutive per il Napoli che batte anche la Spal. Era circa da due anni che il Napoli non riusciva a inanellare un simile filotto. In panchina c’è Gattuso, ma è un Napoli sarriano con la squadra che gioca corta e con pochi tocchi arrivava in porta con azioni in verticale.

Le reti di Callejon e Younes, oltre al solito Mertens, è l’emblema di una squadra che è tornata ad essere felice, unita e che si diverte in campo proprio come ai vecchi tempi e che hanno portato gli azzurri a sfiorare lo scudetto tre anni fa.

Rimane il rammarico per aver buttato un’intero girone d’andata che ha prodotto l’attuale distacco dalla zona Champions League per colpa di scelte sbagliate e lotte intestine nello spogliatoio. Che sia da lezione per il futuro.

Mertens-Callejon-Younes: il turnover funziona

Rispetto a Verona i cambi sono stati tanti. In attacco Mertens e Callejon sono tornati titolari e sono stati protagonisti anche della partita con le loro marcature. La rete di Younes è stata la ciliegina sulla torta.

Gattuso si è reso conto che può contare su una rosa profonda e di qualità e quando si gira verso la panchina per scegliere chi far entrare può dormire sonni tranquilli. Mai come quest’anno la rosa del Napoli non ha nulla da invidiare alle squadre che stanno davanti in classifica e la vittoria della Coppa Italia lo certifica.

Se prima si era preannunciato una fuga di tanti calciatori, ora non è detto che vadano via tutti e che qualcuno potrebbe cambiare idea per l’empatia che si è creata con il tecnico partenopeo.

Napoli-Spal: caccia alla quinta vittoria consecutiva

Dopo la prestazione solida contro il Verona, il Napoli vuole continuare il suo momento positivo in casa contro la Spal. Nonostante la distanza siderale dall’Atalanta, capace di rimontare due gol alla Lazio, Gattuso non vuole cali di concentrazione.

Le restanti partite di campionato serviranno soprattutto per arrivare carichi ad Agosto contro il Barcellona, ma soprattutto servirà a valutare su quali giocatori si può puntare la prossima stagione. Il tecnico azzurro da questo punto di vista, sta sfruttando al meglio le cinque sostituzioni per dare spazio a tutti e magari recuperare qualche giocatore che non ha resto al massimo.

Il metodo bastone e carota di Gattuso ha avuto buoni effetti su Lozano che appena entrato ha segnato un gol di forza e poi sfiorato la doppietta nel finale di match. Non male se guardiamo come stava messa la squadra sei mesi fa.

Napoli-Spal: probabili formazioni e dove vederla TV streaming

Con tante partite in pochi giorni, la priorità assoluta è gestire le forze. In porta torna Meret che si alternerà con Ospina fino alla fine della stagione; un premio per i due portieri che sono stati decisivi in Coppa Italia.

Manolas scalpita per un posto da titolare dopo che si è ripreso la difesa a suon di prestazioni prima dello stop, con Maksimovic che partita dopo partita, da pacco è diventato il perno centrale della difesa azzurra.

A centrocampo Lobotka prenota un posto per far rifiatare Demme mentre in attacco Mertens vuole tornare a pungere e festeggiare come si deve il rinnovo a vita con il Napoli.

Quella contro gli emiliani non sarà l’ultima partita di Callejon che rimarrà con gli azzurri fino ad agosto e chiudere in grande stile la sua storia in azzurro.

La sfida sarà trasmessa su Sky Serie A e Sky Calcio 2 HD e in streaming su Skygo. piattaforma website e APP. 

Napoli-Spal: I precedenti

Sono pochi i confronti tra azzurri ed emiliani. Quello più emozionante è sicuramente quello del 2005 dove sulla panchina degli spallini c’era un promettente Massimiliano Allegri. Quella partita finì 1-0 con un gol del Pampa Sosa entrando dalla panchina come sua specialità. In quella gara anche Gianello fu protagonista per un rigore parato con tanto di boato.

Nelle stagioni 2017/2018 e 2018/2019 il risultato è sempre stato di 1-0 per gli azzurri che hanno sofferto abbastanza la solidità della formazione a quel tempo allenata da Leonardo Semplici.

Napoli-Spal: il presente e il futuro

Uno dei protagonisti di questa partita sarà sicuramente Alex Meret. Il portiere azzurro ha mosso i primi passi nella squadra biancoazzurra. La cavalcata in serie A con gli emiliani è stata una tappa fondamentale per la sua carriera. In massima serie, nonostante qualche infortunio di troppo ha contribuito molto alla permanenza degli spallini che ha permesso al Napoli di mettere gli occhi su di lui e di portarlo in azzurro.

Occhi puntati anche su Andrea Petagna, preso a Gennaio e lasciato alla Spal fino a fine stagione. Dopo l’ottima esperienza all’Atalanta seppur con pochi gol, l’attaccante triestino ha trovato la sua dimensione a Ferrara. Dopo i sedici gol dello scorso anno, quest’anno si è confermato arrivando subito in doppia cifra incidendo per più della metà dei gol segnati dalla Spal.

Giocatore che si confermerà a Napoli potrà trovarsi tra le mani un ottimo attaccante da inserire in un reparto già forte.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.