Sorteggio Champions Napoli: sono contenti i tifosi azzurri?

255

Sorteggio Champions Napoli: di nuovo Reds e Salisburgo!

Sorteggio Champions League: il Napoli ritrova il Liverpool (incontrato nei gironi della scorsa edizione) ed il Salisburgo (incontrato negli ottavi di finale di Europa League, quando gli austriaci hanno sfiorato una clamorosa quanto epica rimonta). Dalla quarta fascia arriva il Genk (dove è cresciuto calcisticamente Koulibaly) che si preannuncia essere la sorpresa del girone degli azzurri.

Girone degli azzurri che è estremamente abbordabile: infatti, oltre al Liverpool, la squadra allenata da Carlo Ancelotti sembra, sulla carta, essere di gran lunga superiore a quelle che arrivano dalla terza e dalla quarta fascia.

Il Liverpool, campione d’Europa in carica è la squadra che gli azzurri dovranno temere di più. L’anno scorso i reds erano in terza fascia, quest’anno -poiché hanno vinto la scorsa edizione della coppa europea- erano in prima fascia. La squadra è di altissimo livello e il tecnico Klopp si è detto ancora una volta emozionato di sfidare gli azzurri. Come non ricordare la strepitosa parata di Allison (ex portiere della Roma) su Milik nell’infuocato finale di Anfield Road lo scorso dicembre. Parata che sigillò il risultato finale di 1-0 e consentì ai reds di passare il turno ai danni proprio del Napoli. Gli azzurri, in quel girone persero solo una partita, quella di Liverpool, appunto. Il Liverpool ne perse tre. Ma il resto è storia nota.

Sorteggio Champions Napoli: Salisburgo!

Anche il Salisburgo ha incontrato il Napoli. Negli ottavi di Europa League. Dopo l’amara retrocessione dalla Champions (per mano, manco a dirlo, del Liverpool). All’andata il Napoli giocò una gara pulita, tranquilla, perfetta. Chiusa con un secco e rotondo 3-0. Il Salisburgo non si rese praticamente mai pericoloso. La gara di ritorno, in terra austriaca, vide il Napoli passare in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad un poderoso sinistro di Milik. Nel prosieguo della gara (che il Napoli giocò per larghi tratti con le seconde linee) gli azzurri persero il pallino del gioco. Letteralmente sopraffatti dagli austriaci che rifilarono 3 gol (con un Timo Werner in una forma strepitosa. L’anno scorso si impose agli occhi di mezza Europa) e, per poco, anzi pochissimo, non ribaltava il risultato dell’andata. In ogni caso, il sogno dei azzurri si spense ai quarti al cospetto dell’Arsenal.

Genk: la grande sorpresa…

L’ultima squadra del girone è il Genk. Squadra belga, giovane e con tante promesse. Da lì, nel lontano 2013, arrivò Kalidou Koulibaly, affermatosi poi tra i migliori difensori al mondo. Ha vinto lo scorso campionato Belga in maniera trionfale e con una giornata di anticipo con il pareggio contro l’Anderlecht. Per questo accede direttamente alla fase a gironi. Il tecnico è il belga Felice Mazzu che sa come valorizzare i giovani. Infatti in rosa ci sono diversi prospetti interessanti. Può essere la sorpresa del girone, ma -nonostante i limitati mezzi tecnici a disposizione- non è affatto la cenerentola della competizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.