Verso Tokyo 2021-Atletica leggera: quali sono le nostre giovani stelle?

2
giovani atleti italiani atletica leggera

L’Atletica Leggera Italiana, dopo anni di risultati poco confortanti e prestazioni non all’altezza del passato sta cercando da un po’ di tempo di ritrovare la forza per riprendersi di nuovo il posto che le spetta nello scenario sportivo europeo e mondiale. I fasti per i nostri atleti si sono bruscamente interrotti ormai da anni e la nostra atletica leggera è quasi sparita dai radar internazionali. Tanto è vero che dalle Olimpiadi di Rio 2016 siamo tornati a casa senza medaglie e i risultati nelle ultime due edizioni dei Mondiali ci hanno lasciato l’amaro in bocca.

Ecco quindi la necessità di cercare nuove leve e quindi rivolgersi con attenzione verso i giovani atleti delle varie Società Sportive locali. Questo è ed e è stato ultimamente un impegno costante della Dirigenza della nostra Nazionale di Atletica Leggera che oggi può contare su atleti di sicuro valore, giovani e motivati.

A conferma di ciò le parole del Presidente della F.I.D.A.L. -Federazione Italiana di Atletica Leggera – dr. Alfio GIOMI che, nel presentare i Campionati Italiani di Atletica su pista 2020 categorie: Juniores, Promesse e Under 23 in Grosseto, ha detto:

Siamo di fronte a un evento eccezionale con una larga partecipazione di giovani e speriamo irripetibile nelle condizioni attuali. Ciò è stato possibile perché l’atletica, anche nei momenti più difficili dei mesi scorsi, ha saputo immaginarsi un futuro promuovendo in tempi rapidi un disciplinare di ripresa in sicurezza dell’attività. Vedremo tanti giovani che sono già diventati grandi, per i risultati che hanno ottenuto nelle scorse stagioni e anche quest’anno. Una bella vetrina per l’atletica italiana”.

Andiamo ora a conoscere alcuni tra i più impegnati giovani atleti italiani che sono o stanno diventando “grandi”, le nostre “giovani Stelle”:

Filippo Tortu

FilippoTortu nasce a Milano nel 1998 da padre sardo e madre lombarda.  A soli otto anni si appassiona all’atletica leggera quando, iscritto alla Polisportiva Besanese, scopre di essere un velocista puro. Primo italiano in assoluto a scendere sotto i 10 secondi sui 100 metri – la gara di velocità pura -, nonché finalista ai Mondiali. Sicuramente il miglior velocista italiano della sua generazione: detiene il primato italiano dei 100 metri piani nelle categorie Under 18, Under 20 e Under 23 e, per la stessa specialità, è stato Campione Europeo under 20 a Grosseto 2017 oltre ad essere stato ViceCampione Mondiale Under 20 a Bydgoszcz 2016.

Larissa Iapichino

Larissa Iapichino nasce a Borgo San Lorenzo (Firenze) nel 2002 da due sportivi nazionali e internazionali: papà Gianni Iapichino e mamma Fiona Mey.

A soli 17 anni ha fatto registrare nel salto in lungo – la specialità di mamma Fiona, nonché la sua – la misura di metri 6,64 -, la migliore prestazione italiana sia Under 18 che Under 20 e la migliore prestazione mondiale stagionale Under 20, nonché ha trovato posto tra le dieci migliori prestazioni italiane di sempre. Nel febbraio 2020 ad Ancona, durante i Campionati Italiani Juniores Indoor, ottiene la misura di 6,40 m, con la quale stabilisce inoltre il nuovo record nazionale Under 20.

Nel mese di luglio successivo, al meeting di Savona, a soli due giorni dal compimento del suo diciottesimo compleanno, la giovane saltatrice toscana salta metri 6,80 migliorando notevolmente il suo precedente record nazionale e diventando la seconda atleta italiana assoluta dietro sua madre Fiona May (metri 6,82); la misura rappresenta inoltre la seconda prestazione mondiale dell’anno.

Edoardo Turci

Edoardo Turci nasce a Roma nel 2002. Nel  passato sportivo di Turci c’è stato solo il calcio, sport nel quale iniziò a giocare a soli 6 anni, nel ruolo di terzino con il Palocco, poi una breve parentesi alla Lupa Roma per 2 anni, e quindi passare alla Honey Soccer City, dove la sua velocità e la capacita di recuperare sugli avversari non passarono inosservate, tanto da aprirgli la porta dell’atletica nazionale.

Il tutto grazie a Claudio Licciardello, allenatore del settore giovanile delle Fiamme Gialle,  sempre alla ricerca di nuovi talenti che ci ha visto lungo scommettendo sulle capacità di questo ragazzo. Oggi, a 18 anni, è una delle più belle speranze azzurre sulle piste di atletica con risultati sorprendenti; considerando il fatto che sono solo sei mesi che si dedica a tempo pieno ai 200 e ai 400 metri piani, che sono le discipline in cui ora eccelle di più, non ci rimane che aspettare da lui risultati importanti e che sembrano essere assolutamente alla sua portata.

Stefano Sottile

Stefano Sottile nasce a Borgosesia (Vercelli) nel 1998. Si dedica al salto in alto. Nel 2015 conquista la seconda medaglia d’oro per l’Italia nella storia dei Mondiali Allievi con un salto di metri 2,20 alla prima prova nella finale iridata Under 18 di Cali, in Colombia. Nella passata stagione ha raggiunto la misura metri 2,33 metri segnando la miglior prestazione mondiale stagionale.

Yemanberhan Crippa

Yemaneberhan Crippa, detto Yeman, nasce a Dessiè (Etiopia) nel 1966. Nel 2001 viene adottato assieme ai suoi cinque fratelli dalla famiglia Crippa di Milano. È un mezzofondista italiano, detiene il record italiano dei 3000 metri piani, dei 5000 metri piani, sia outdoor che indoor, e dei 10000 metri piani, quest’ultimo realizzato ai Campionati del Mondo di Doha nel 2019. Vanta inoltre un titolo di Campione Italiano assoluto dei 1500 metri piani, oltre a 14 titoli italiani giovanili (in 6 specialità diverse) su 17 finali disputate.  In carriera ha vinto la medaglia di bronzo nei 10000 metri piani agli Europei di Berlino 2018. È stato Campione Europeo Under 23 dei 5000 metri piani nel 2017, due volte Campione Europeo Juniores (a Samokov nel 2014 e a Hyéres nel 2015) agli Europei di Corsa Campestre e infine il bronzo sui 5000 metri agli Europei Juniores di Eskilstuna nel 2015.

Luminosa Bogliolo

Luminosa Bogliolo nasce ad Albenga (Savona) nel 1995. È un’ostacolista italiana (100 metri a ostacoli).

L’11 luglio 2019 nel corso della XXXa Universiade a Napoli vince la medaglia d’oro nei 100 metri a ostacoli con il tempo di 12″79, a un centesimo dal record personale e a tre centesimi dal primato nazionale.

Il 30 giugno 2019, durante il meeting Resisprint di La Chaux-de-Fonds, in Svizzera, ottiene la sua migliore prestazione personale sui 100 metri ostacoli nella semifinale con il tempo di 12″78, diventando la seconda italiana di sempre a due centesimi dal record italiano.  Agli europei a squadre di Bydgoszcz ha vinto i 100 metri ostacoli, imponendosi prima con 12″83 nelle semifinali e poi con 12″87 in finale.

Leonardo Fabbri

Leonardo Fabbri nasce a Bagno a Ripoli (Firenze) nel 1997. È un lanciatore di peso e di disco italiano. Ha già fatto da tempo il suo ingresso tra i grandi del getto del peso; dal 2012, quale cadetto, al 2019 ha ottenuto un susseguirsi di risultati che lo hanno portano ad essere oggi, nel 2020, il primatista italiano del lancio del peso indoor con metri 21,59. Ha raggiunto, sempre nel 2020, la misura di metri 21,99 in gara outdoor.

Marta Zenoni

Marta Zenoni nasce a Bergamo nel 1999. È una mezzofondista italiana. La mamma Patrizia è una ex mezzofondista e la sorella maggiore Federica è mezzofondista pure lei.  Ha iniziato con il nuoto poi ha preferito l’atletica leggera sin dall’età di 9 anni entrando nella Categoria Esordienti. Si racconta l’aneddoto che durante una gara di corsa campestre alle scuole elementari nella quale, essendo poco esperta, era partita per ultima, aveva poi rimontato fino al successo. È anche un’appassionata di ciclismo e mountain bike. Oggi è indiscussa leader femminile di tutto il nostro mezzofondo giovanile sia per le distanze metri 800, metri 1000, metri 1500, metri 3000, metri 5000, che per le gare di corsa campestre.

Andrea Dallavalle

Andrea Dallavalle nasce a Piacenza nel 1999. Triplista italiano. La mamma, Maria Cristina Bobbi, è stata una valida lunghista nelle categorie giovanili e il papà Fabrizio uno sprinter, mentre il fratello maggiore Lorenzo ha raggiunto la finale del triplo agli Europei juniores di Rieti 2013 e ai Mondiali under 20 di Eugene 2014. Andrea può vantare la migliore prestazione italiana juniores (under 20) del salto triplo con metri 16,87.

A livello giovanile, in questa specialità, è stato due volte medaglia d’argento agli Europei Under 18 di Tbilisi 2016 e agli Europei Under 20 di Grosseto 2017, nonché medaglia di bronzo agli Europei Under 23 di Gävle 2019.

Altri giovani o giovanissimi atleti italiani, nonostante la loro verde età, fanno e faranno molto parlare nel prossimo futuro con le loro imprese agonistiche e trovo doveroso qui ricordarli, seppur con sintetiche note:

Atleti giovani italiani: stelle del futuro

  • Eloisa Coiro nasce a Roma nel 2000.  Specialità metri 400 e 800 piani, nonché la 4 x 400 metri. Ha raggiunto la finale mondiale juniores nel 2018 con la staffetta 4×400 a Tampere, sesta con il record italiano. Nel 2019 ha sfiorato il podio continentale under 20, piazzandosi quarta a Boras, per poi conquistare il tricolore assoluto.
  • Dalia Kaddari nasce a Cagliari nel 2001. Velocista, ha realizzato nel 2019 il primato nazionale juniores dei 200 indoor con 23,93 ad Ancona, migliorato nel 2020 con 23,85. Ha vinto di recente il titolo tricolore assoluto sui 200 metri.
  • Vittoria Fontana nasce a Gallarate (Varese) nel 2000. Specialità metri 100 piani e staffetta 4×100. Nel 2019 si è laureata Campionessa d’Europa Under 19 sui 100 metri piani con 11,40; ha vinto inoltre la prova sulla doppia distanza con il tempo di 23,62, limando così tre centesimi al proprio primato personale ottenuto l’anno scorso sulla pista di Imola.
  • Rebecca Borga nasce a Treviso nel 1998. È una velocista italiana, specializzata nei 400 metri piani e nella 4 x 400 metri. Ai Campionati Europei a squadre di Bydgoszcz nel 2019, ha vinto il bronzo nella staffetta 4×400 metri, con un tempo totale di 3’27″32, insieme a Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Giancarla Trevisan.
  • Edoardo Scotti nasce a Lodi nel 2000. Velocista italiano specializzato nei 400 metri piani, primatista nazionale Under 20 della specialità. Campione Giovanile, sempre con la “staffetta del miglio”, in tutte e quattro le rassegne consecutive di categoria a cui ha partecipato, nell’ordine: gli Europei Allievi di Tbilisi 2016 , gli Europei Under 20 di Grosseto 2017, i Mediterranei Under 23 di Jesolo 2018 ed i Mondiali Under 20 di Tampere 2018 (nell’occasione, recordman continentale di categoria ed anche leader mondiale stagionale).
  • Carolina Visca nasce a Roma nel 2000. E’ una giavellottista. Figlia di Alberto – ex martellista romano – e con mamma originaria della Colombia, giocatrice di basket in patria nei campionati universitari. Nel 2018 a Firenze stabilisce il suo record personale, con la misura di metri 56,79 e sempre nello stesso anno si qualifica per la finale della specialità al Mondiale Under 20 di Tampere.  Nel 2019 conquista la medaglia d’oro nel lancio del giavellotto agli Europei Under 20 di Borås con la misura di metri 56,48; il 28 luglio dello stesso anno si laurea per la prima volta campionessa italiana agli Assoluti di Bressanone portando il personale a metri 58,47- miglior prestazione italiana Under 20.
  • Carmelo Musci nasce a Bisceglie (BA) nel 2001. Specialista del disco e del peso ed è proprio in questa disciplina che, di recente, ha ottenuto risultati di maggior spessore (anche internazionale), l’ultimo dei quali appena una settimana fa ad Ancona: con 20,25 m ha migliorato di ben 26 centimetri il primato nazionale Under 20, diventando il primo junior italiano a superare la fatidica barriera (anche psicologica) dei venti metri in sala, nel getto del peso, con l’attrezzo da 6 kg. Nel 2018 a Gyor agli Europei Under 18  conquista la medaglia d’argento con metri 20,37 (peso da 5 kg),  mentre ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires porta a casa un’altra gioia, questa volta colorate di bronzo con metri 20,76.
  • Jhonatam Maullu nasce a Oristano nel 2001. E’ un giavellottista. Nel corso del 2020 a Cagliari, dove si sono svolte gare di avvicinamento ai Campionati Italiani, ha realizzato il  record italiano Under 20 del giavellotto. Il lanciatore sardo, che con il suo lancio ha aggiornato dopo undici anni il primato Under 20, con la misura di 73,06 ha mandato in archivio il vecchio record del 2009.
  • Lorenzo Benati nasce a Roma nel 2002. Le sue specialità metri 200, 400, 4×200 e 4×400. Papà Mario, già atleta delle Fiamme Gialle, e mamma Viola Serego erano buoni mezzofondisti nella specialità degli 800 metri. Ha iniziato il 2018 diventando il quindicenne italiano più veloce di sempre al primo anno di categoria nelle gare indoor (21,79 nei 200 metri piani  e 49,24 nei 400 metri piani), poi anche nei 400 all’aperto: 47,08 nel mese di aprile, fino all’esaltante Europeo Under18 di Gyor (oro con primato italiano di 46,85) e alla convocazione per i Mondiali Under 20 (ha corso in batteria con il gruppo della 4×400 che ha vinto il titolo iridato).

Atleti internazionali e italiani di oggi

Permettetemi di ricordare ora altri atleti che, seppur non giovanissimi, hanno lasciato e sono sicuro che continueranno a lasciare il loro segno nella nostra Atletica e nell’Atletica Internazionale:

Gianmarco Tamberi nasce a Civitanova Marche (Macerata) nel 1992.  La sua specialità è il salto in alto. È figlio dell’ex saltatore in alto e primatista italiano Marco Tamberi, nonché fratello di Gianluca, primatista italiano juniores nel lancio del giavellotto. Campione Mondiale Indoor e Campione Europeo nel 2016, nonché detentore del Record Nazionale sia outdoor che indoor con la misura di metri 2,32. Il suo miglior risultato a Monaco nel 2016 con la misura di metri 2,38. In carriera vanta anche una medaglia di bronzo agli Europei Juniores di Tallinn 2011 e cinque titoli italiani assoluti tra outdoor e indoor. È conosciuto anche con il soprannome di Half-shave (Mezza-barba) per il suo particolare modo di radersi.

Antonella Palmisano

Antonella Palmisano nasce a Mottola (Taranto) nel 1991. È una marciatrice italiana.  Ha vinto 19 titoli italiani di cui 6 assoluti e 13 giovanili (titolata in tutte le categorie); detiene 3 record italiani giovanili (2 juniores ed 1 allieve). In rassegne internazionali juniores ha vinto la Coppa del Mondo di marcia di Chihuahua in Messico nel 2010, l’argento agli Europei di Novi Sad in Serbia nel 2009 e lo stesso anno il bronzo nella Coppa Europa di marcia in Francia a Metz. Due le medaglie vinte agli Europei under 23, con l’argento nel 2011 ad Ostrava (Repubblica Ceca) ed il bronzo a Tampere (Finlandia) nel 2013. Vanta anche un quarto posto nella 20 km alle Olimpiadi di Rio il 19 agosto 2016 Ottiene un bronzo nella 20 km di marcia ai mondiali di Londra 2017.

Eyob Faniel

Eyob Faniel nasce ad Asmara (Eritrea) nel 1992. E’ un maratoneta e mezzofondista italiano. Ha partecipato ai Mondiali di mezza maratona nel marzo 2018, a Valencia. Nell’aprile 2019 a Padova fa registrare sulla stessa distanza (mezza maratona) il 5º tempo italiano di sempre, arrivando in seconda posizione con il nuovo personale di 1h00’53”. Il 31 dicembre 2019 chiude l’anno con la vittoria sui 10 km della Corsa Internazionale di San Silvestro a Bolzano col tempo di 28’21”, primo italiano a vincere la gara dopo 31 anni. Il 23 febbraio 2020, alla maratona di Siviglia, ha realizzato il nuovo Record Italiano correndo i 42,195 chilometri in 2h07’19”.

Care amiche e cari amici, termino così la mia personale ricerca di quelle “giovani Stelle dell’Atletica Italiana che NON stanno a guardare”, ma hanno tutte le prerogative e i presupposti per tenere alti i valori del nostro Sport. Nel prossimo anno, 2021, tutti ci auguriamo di poter assistere alle Olimpiadi di Tokyo, ma soprattutto tutti noi vorremmo veder sventolare, anche in quel contesto, con tanta frequenza la nostra Bandiera sul podio.

Ragazze e ragazzi, fateci sognare come ci han fatto sognare i vostri idoli, i vostri maestri. Noi saremo sempre pronti a farvi spazio nei nostri cuori e ad acclamarvi Campioni, quale siete!  Sì, perché le “giovani Stelle” NON stanno mai a guardare!

A cura di Paolo Carazzi

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.