Chievo, ribaltone in panchina: fuori Marcolini, dentro Aglietti

39
Aglietti nuovo tecnico del Chievo
Aglietti nuovo tecnico del Chievo

Fatale la sconfitta interna contro il Livorno per il tecnico ligure, sostituito dall’ex Verona, Alfredo Aglietti.

Definire altalenante il campionato del Chievo è sicuramente azzeccato: dopo aver ritrovato finalmente una certa continuità grazie ai successi contro Salernitana e Pordenone, ecco che arriva l’ennesimo buco nell’acqua.

Il Livorno si impone al Bentegodi da ultimo della classe e con un piede e mezzo già in Serie C e per la prima volta nella sua storia trova tre punti contro il Chievo (i precedenti recitavano 11 vittorie gialloblu su 12 gare totali disputate e un solo pari).

Marcolini saluta

Una prestazione e un esito che hanno portato la società di Campedelli a prendere la decisione, seppur dolorosa, ma forse opportuna, di sollevare dall’incarico l’allenatore Michele Marcolini. La squadra aveva dato prova di essere unita e a favore del tecnico, ma probabilmente la dirigenza aveva lanciato un ultimatum, chiedendo tre en-plein consecutivi e un atteggiamento vincente, che invece non sono arrivati.

Michele ha sempre dimostrato enorme attaccamento all’ambiente e grande serietà nello svolgere il proprio lavoro, ma quello che gli si rimprovera è il fatto di non possedere la personalità carismatica che dovrebbe contraddistinguere un allenatore professionista, fondamentale nella gestione delle situazioni di emergenza, capitate spesso nell’arco di questi mesi.

Arriva Aglietti

A Marcolini succede Alfredo Aglietti, già artefice di un autentico miracolo sportivo nella scorsa stagione con i rivali del Verona, con gli scaligeri che alla penultima giornata si ritrovavano addirittura fuori dalla zona play-off, per poi salire in massima serie. Memore di quest’impresa, Pellissier e collaboratori hanno pensato potesse essere l’uomo giusto per tentare un cambio di rotta e sperare in una promozione, che ad ora equivale ad un vero e proprio miraggio.

A mister Marcolini vanno i più sentiti ringraziamenti per la professionalità e l’educazione dimostrate durante il suo percorso a Veronello, prima da giocatore e poi da allenatore, e per incarnare al meglio lo spirito-Chievo, fatto di buone maniere e tanta umiltà. Rimarrai sempre uno di noi, per cui ti auguriamo il meglio per il proseguio di una, si spera, florida carriera.

Buona fortuna Michele e benvenuto Aglietti! 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.