Chievo 2019/20: è un girone di andata altalenante

203
Pescara-Chievo

Chievo serie B 2019-20: un bilancio dell’andata

Il Chievo non era tra le favorite per la vittoria del campionato di B, ma era sicuramente tra quelle più attrezzate per puntare ai play-off. Alla fine del girone di andata, i gialloblù si ritrovano fuori dalla zona alta della classifica. 

L’ultima partita: Pescara-Chievo

Il match che si è giocato ieri ha dimostrato ancora una volta i limiti del Chievo. Poca concretezza sotto porta e poco entusiasmo. La partita si è giocata su ritmi molto lenti e alla fine ne è uscito un pareggio che serve poco ad entrambe le squadre, ferme a 26 punti. Due occasionissime da entrambe le parti, sprecate malamente. Senza i guizzi di Vignato e senza il giusto apporto di alcuni giocatori fondamentali (Djordjevic e Giaccherini su tutti), il Chievo fatica. Parecchio, anche.

>> Scopri tutti i dettagli sul sito ufficiale <<

Il girone di andata discontinuo

Il Chievo, stando alle carte, dovrebbe essere una delle favorite per le zone alte della classifica. Tuttavia, in questo girone di andata, ha pagato qualche infortunio di troppo  che ha visto alcuni giocatori di primissimo piano (Giaccherini, Obi, Djordjevic, Cesar) fermi ai box per diverse settimane. Come dichiarato da mister Marcolini, “il rammarico è quello di non aver avuto continuità sotto questo punto di vista. Dalla ripresa del campionato vorrei la possibilità di avere più gente esperta a disposizione. Purtroppo non sono quasi mai riuscito a mettere in campo insieme i nostri leader e, soprattutto, in condizioni ottimali“. 

La questione infortuni non può e non deve essere una scusante. Perché, per le qualità che ha, il Chievo ha lasciato troppi punti sul campo. Nella prima parte del campionato, la squadra gialloblù è riuscita a esprimere un buon calcio, senza, però, avere la cattiveria di chiudere le partite. In quella fase c’è stato qualche pareggio di troppo. Successivamente, è venuto meno il bel gioco ma, paradossalmente, sono arrivati i risultati. Nelle ultime partite, invece, c’è stato un netto calo fisico e, ancora una volta, l’andamento è stato troppo altalenante.

Chievo 2020: da dove ripartire?

Il Chievo deve riprendere il campionato con fiducia e voglia di lottare perché la classifica di serie B è molto corta. La squadra veneta al momento si trova all’11° posizione, a cinque punti dalla terza in classifica e a sei punti dalla terzultima. Basta sbagliare un paio di partite e ti ritrovi giù. O viceversa. Di sicuro quello di cui il Chievo ha maggiore bisogno è la continuità, sia in termini di infortuni che in termini di gioco proposto e risultati ottenuti. Tra pochi giorni si aprirà anche la finestra di mercato, sperando che possa portare qualche rinforzo in più in determinate zone del campo, dove si è percepita una maggior sofferenza.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.