Lukaku-Dybala: dallo scambio allo scambio di campionato?

312
Il mistero della maglia numero 9 della Juventus

Dybala-Lukaku sembrava lo scambio dell’estate e invece…Ora forse si scambiano i campionati: Dybala Tottenham e Lukaku-Inter

Dybala verso il Tottenham: sì, l’affare è possibile, se la Joya non si oppone com’è accaduto con Lukaku. Vera o falsa che fosse la pista Juve-Manchester United. I londinesi sono disposti a pagare i 70 milioni circa. L’argentino, che non sa ancora se lasciare Torino o no, vuole 300 mila sterline a settimana, circa un milione di euro. Cifra mastodontica che non è gradita dalla squadra di Pochettino. Situazione bloccata, a cui restano meno di due giorni per concretizzarsi.

E per conto dei Red Devils Romelu Lukaku forse lascerà davvero la squadra inglese. Direzione: Inter. Pare infatti che i nerazzurri offriranno circa 74 milioni per il belga. Accordo già ok per l’ingaggio. Lukaku attende, mentre si allena in Belgio!

Dybala-Lukaku? Notizia vera o azione di disturbo verso l’Inter? Intanto la numero 9 della Juventus non ha ancora un padrone…

Lukaku Juventus: Dybala torna a Torino e parla con Sarri

Proseguono i contatti Torino-Manchester per avviare e concludere lo scambio Dybala -Lukaku. I due giocatori sono valutati più o meno alla pari, anche se la Juve vorrebbe un indennizzo di 15 milioni di euro.

Ma se in questo stesso articolo avevamo già fatto dei confronti economici sui vantaggi dello scambio, adesso la possibilità che quei calcoli siano realtà è quanto mai vera.

Dybala è tornato da Torino per parlare con Sarri.

Richiesta ingaggio Dybala al Manchester United

Ma l’argentino non sembra intenzionato a lasciare Torino, tanto è vero che per andarsene chiede ai Reds circa 10 milioni netti a stagione. Si attendono sviluppi.

Era una notizia già nell’aria da qualche giorno. Adesso le maggiori testate giornalistiche confermano l’esistenza di effettivi contatti tra Juventus e Manchester United per impostare uno scambio tra Paulo Dybala e Romelu Lukaku. Il direttore sportivo Fabio Paratici ha infatti incontrato l’intermediario e agente Federico Pastorello. Da quello che emerso il il trasferimento Lukaku non sarebbe stato l’argomento principale dell’incontro, che avrebbe avuto come tema principale l’uscita di alcuni giocatore dalla rosa della Juve, tra cui Sami Khedira. Col passare delle ore ha preso maggior forza l’ipotesi dell’acquisto da parte della Juventus di Lukaku e l’interesse del Manchester United per Dybala.

Nei giorni scorsi era emersa la possibilità per Dybala di lasciare la Juve, con PSG e proprio Manchester United in prima fila. Ipotesi successivamente smentita dall’entourage dell’attaccante argentino. Alla luce delle ultime notizie quei rumors di mercato trovano nuova forza. A conferma della concretezza di questa pista di mercato vengono anche le parole dell’esperto di mercato Michele Criscitiello che ha dichiarato:

“Il procuratore di Lukaku Federico Pastorello, tre settimane fa, era in un villaggio siciliano insieme a due suoi ex assistiti, che erano due giocatori del Catania. E a qualcuno, all’interno di questo villaggio, aveva detto: ‘Occhio che alla fine Lukaku andrà alla Juventus’.”

Trattativa vera o azione di disturbo?

La notizia di mercato dello scambio tra Dybala e Lukaku fa scalpore non solo per il valore dei calciatori coinvolti, ma anche e soprattutto perché il centravanti belga è un obiettivo di mercato dichiarato dell’Inter. I nerazzurri hanno provato più volte ad imbastire una trattativa con i Red Devils, ma le richieste degli inglesi (75 milioni di Sterline – 83 milioni di Euro, stesso prezzo di acquisto due anni fa dall’Everton) non sono mai state soddisfatte. Lukaku ha espresso più volte il suo gradimento verso l’allenatore dell’Inter Conte, ma certamente non disdegnerebbe un passaggio alla Juventus.

Perdere la possibilità di acquistare Lukaku sarebbe un brutto colpo per l’Inter. Antonio Conte ha manifestato più volte inquietudine rispetto alle mosse di mercato dei nerazzurri. Una bomba che rischia di scoppiare in casa della squadra milanese. Con Icardi in casa e praticamente fuori dal progetto e l’acquisto di Dzeko che presenta più difficoltà del previsto a concretizzarsi, Conte rischia di ritrovarsi senza una vera e propria punta di peso, considerando che Lautaro Martinez agisce meglio accanto a una punta centrale e comunque non potrebbe giocare tutte le partite.

Al di là dell’impatto tecnico sarebbe un bel “dispetto” da parte di Paratici verso il suo vecchio mentore Marotta. Anche perché se la Juventus prendesse Lukaku e il Napoli concretizzasse l’acquisto di Pepé l’Inter potrebbe ritrovarsi con l’indesiderato Icardi tra le fila. E questo sarebbe un grosso problema per la società.

Mercato Juve in uscita: affollamento nell’attacco bianconero

Attualmente l’attacco della Juventus è formato da Ronaldo, Higuain, Dybala, Madžukić, Kean che potrebbero giocare in posizione centrale, oltre agli esterni offensivi Douglas Costa, Bernardeschi, Pjaca e Cuadrado. Effettivamente un reparto abbastanza affollato. Con Ronaldo ovviamente al centro del progetto, che nei piani di Sarri, almeno inizialmente, dovrebbe partire dalla sinistra, e il posto dal lato destro dell’attacco che sarà occupato da Bernardeschi e Douglas Costa, rimangono 4 giocatori per una maglia da titolare. Con Dybala che potrebbe giocare anche da trequartista, togliendo il posto all’esterno destro, con una soluzione tattiche che costringerebbe Sarri a variare dal 4-3-3 al 4-3-1-2.

Se lo scambio Dybala-Lukaku prendesse davvero forma, ci sarebbero Higuain, Madžukić, Kean insieme al belga a contendersi la maglia di centravanti titolare. Questo imporrebbe delle cessioni da parte della Juventus. Il maggiore indiziato a lasciare i bianconeri sarebbe certamente Higuain, sulle cui tracce c’è da tempo la Roma. Tra Madžukić e Kean è più probabile che il primo rimanga in maglia bianconera. Il croato ha rinnovato nell’aprile scorso il suo accordo con la Juventus fino al 2021, mentre il giovane azzurro ha grandi richieste dall’Inghilterra, anche se la Juventus è decisa a mantenere il controllo sul giocatore imponendo la clausola di riacquisto.

Dybala-Lukaku: l’aspetto finanziario

Lo scambio Dybala-Lukaku produrrebbe una grossa plusvalenza per il bilancio in corso della Juventus. Secondo il sito Transfermarkt.com il valore del cartellino dei calciatori è di 75 milioni di Euro per Lukaku e 85 milioni di Euro per Dybala. Entrambi sono classe 93 ed entrambi hanno contratti in scadenza il 30 giugno 2022. Dalle indiscrezioni emerse, non ci dovrebbero essere conguagli a favore della Juventus, ma in questo momento la trattiva è in fase embrionale, quindi le informazioni sono forzatamente imprecise. L’ingaggio dell’argentino è molto inferiore. Dybala percepisce 7 milioni di Euro netti all’anno, mentre l’ingaggio di Lukaku sfiora i 12 milioni annui.

Plusvalenze e impatti sul bilancio

Considerando l’ingaggio lordo, quindi il peso effettivo sui conti societari, il costo dell’ingaggio di Dybala raggiunge circa 15 milioni di Euro. Con il cosiddetto “Decreto crescita” varato dal governo italiano lo scorso aprile, la tassazione sull’ingaggio di Lukaku sarebbe pari al 30% se rimanesse in bianconero almeno due anni. Questo significa che il peso sul bilancio non sarebbe di 24 milioni ma di circa 17 milioni con un aggravio di “soli” 2 milioni di Euro. Inoltre il valore a bilancio di Dybala, al netto delle quote di ammortamento, è di 16.7 milioni di Euro. Venderlo per 85 milioni di Euro comporterebbe una plusvalenza di 68.3 milioni di Euro, tra le più alte della storia.

D’altro canto il costo annuo di Dybala a bilancio è di 20.6 milioni di Euro (5.6 di ammortamento e 15 di ingaggio) mentre il peso di Lukaku sarebbe di 34 milioni di Euro, considerando un contratto di cinque anni. Un appesantimento non da poco per i conti della Vecchia Signora. Dividendo la plusvalenza nata dall’operazione per i cinque anni della durata ipotetica del contratto e sottraendola al costo a bilancio il valore ottenuto è di poco più di 20 milioni di Euro. A conti fatti, fatto salvo che l’impatto economico non è uguale per tutti gli esercizi, ma la plusvalenza inciderebbe solo nel bilancio in corso mentre il costo di ingaggio e ammortamento è costante durante i cinque anni di contratto, l’operazione non darebbe un impatto significativo a lungo termine.

Lukaku e il Sarri-ball

Spostando il discorso sul piano tecnico c’è da chiedersi quale sia l’idea tattica che Sarri vuole perseguire. Potrebbe essere Lukaku il centravanti ideale per il gioco di Sarri? Il belga è la spalla ideale per Cristiano Ronaldo? Sono questi i dubbi che sono sorti nella mente dei tifosi juventini quando hanno appreso la notizia del possibile scambio.

Sarri su Dybala e la nuova posizione

Certamente Paulo Dybala è un giocatore entrato nel cuore dei tifosi. Indossa la maglia numero 10 della Juventus, cosa mai banale. Ha vissuto stagioni esaltanti culminate con la doppietta in Champions League contro il Barcellona, nella stagione in cui la Juventus ha raggiunto la finale, poi persa contro il Real proprio di Cristiano Ronaldo. Proprio la convivenza col fenomeno portoghese è il dubbio che Paulo ha fatto sorgere.

Dybala nella scorsa stagione non ha brillato come ci si aspettava. Non è riuscito a convincere accanto a Cristiano e non ha trovato i giusti spazi. Di conseguenza il suo rendimento è stato al di sotto delle attese. L’argentino si muove bene alle spalle di una punta o quando può svariare su tutto il fronte offensivo, ma quel ruolo nella Juventus è coperto da Cristiano.

L’esperimento di Dybala trequartista fatto da Allegri non ha portato buoni risultati. Forse per problemi tattici, forse per la presenza “ingombrante” di Cristiano, Dybala non è riuscito a fare il salto di qualità che gli si chiedeva e che ci si aspettava da lui. Non ha dimostrato di aver completato il passaggio da ottimo giocatore a fuoriclasse assoluto.

Romeo Lukaku: caratteristiche

Romelu Lukaku è un tipico centravanti “vecchio stile”. La sua caratteristica principale è certamente la potenza fisica. Con oltre un metro e novanta centimetri e circa 95 chilogrammi di peso l’attaccante belga riesce a battagliare agevolmente con le difese avversarie e a fare reparto da solo.

Possiede una buona tecnica individuale ed è in grado di creare spazi per i compagni e di mettere precisi passaggi in profondità. Ha una buona progressione, anche palla al piede e buon senso del gol. Un sinistro potente e un buon destro specialmente dentro l’area di rigore. Grazie alla sua stazza fisica è anche un discreto colpitore di testa.

Non ha la tecnica e la capacità di andare in rete di Higuain, ma accanto a Cristiano Ronaldo potrebbe essere l’ideale per attrarre le difese avversarie e creare spazi per gli inserimenti del numero 7. Lukaku è un centravanti completo e abile in tutte le sfaccettature del ruolo, che con un gioco in grado di esaltarne le capacità può risultare devastante in coppia con CR7.

La decisione è quindi sostaziale: Sarri vorrà puntare sulla tecnica di Dybala da falso centravanti o sulla potenza di Lukaku numero 9 vero?

Dybala: tornato dall’Inghilterra con il suo agente e Lukaku posta con Pastorello 
L’agente di Dybala è in Inghilterra per trattare l’ingaggio da parte del Manchester United. Dopo le parole di Nedved a SKy: “Ci sono delle proposte, ci sono degli interessamenti, ma noi aspettiamo le cose concrete per decidere con calma, arrivano ulteriori indizi sulla possibile cessione di Dybala da parte della Juventus.

Recentemente lo stesso Lukaku aveva postato una foto su Instagram, insieme al suo agente Federico Pastorello, in cui prometteva novità a breve. Tutto si muove nella direzione di uno scambio, con probabile conguaglio economico a favore della Juventus, che coinvolgerebbe i due calciatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.