All’Emirates Stadium per un’altra finale

408
Emirates Stadium
Emirates Stadium

Il Valencia va all’Emirates Stadium con l’obiettivo di raggiungere un’altra finale

Qui Arsenal: i gunners ci credono

La partita di giovedì 2 maggio all’Allianz Stadium di Londra vede di scena il Valencia contro il rinnovato Arsenal di Unai Emery, ex tecnico dei murcielagos. Il tecnico spagnolo dovrebbe schierare il 3-4-1-2 che ha battuto il Napoli al San Paolo. In porta dovrebbe giocare Peter Cech, difesa a 3 guidata da Capitan Koscielny. In mezzo Xhaka a lungo inseguito dalle squadre italiane. Dietro le punte non dovrebbe giocare il futuro juventino Ramsey, gallese, classe 1990, per infortunio. Senza di lui i gunners faticano ad ottenere risultato. Infatti nell’ultimo match giocato contro il Leicester, l’Arsenal ha perso 3-0 mostrando tutti i suoi limiti dopo avere ottenuto la qualificazione per la semifinale di Europa League al San Paolo.

Davanti attacco di grande qualità con Aubameyang, ex Borussia Dortmund, cresciuto nel Milan e nel Saint Etienne, e Alexander Lacazette, francese classe 1991, punta di diamante della squadra di Emery. L’allenatore deve affrontare gli infortuni di Welbeck, Denis Suarez, Bellerin e Rob Holding ma ha in rosa giocatori del calibro di Lichsteiner, Torreira, Özil e Mkhitaryan che potrebbero partire titolari in questa sfida importante.


Qui Valencia: brucia la sconfitta con l’Eibar

Il Valencia arriva alla semifinale con meno certezze. La vittoria con il Betis aveva dato grande morale agli uomini di Marcelino che avevano mostrato una grande solidità a livello difensivo ed un Guedes in versione super. Contro l’Atletico Madrid, il Valencia ha trovato invece un avversario in grande spolvero che non ha perdonato qualche errore di troppo in difesa.
Ma contro l’Eibar era una partita da vincere per arrivare in Champions League, il Valencia ha smarrito la lucidità in attacco con un Rodrigo Moreno troppo nervoso, Santi Mina e Ruben Sobrino che non stanno riuscendo a garantire le reti necessarie per sostenere il Valencia in questi ultimi sforzi. La perdita di uomini chiave come Cheryshev e Kondogbia si sente. Ferran Torres e Soler sentono le critiche dei tifosi che si aspettano da loro la partita perfetta anzichè sostenere i ragazzi della cantera.

Neto: la sicurezza

Neto
Neto

La grande sicurezza del Valencia è però costituita dal portierone Neto, ex Juventus, che sta facendo una delle sue migliori stagioni con i murcielagos. Il portiere del Valencia non è soddisfatto degli anni a Torino con la Juventus e ha trovato la giusta rivincita con la maglia dei murcielagos.
Gayà e Parejo stanno facendo la loro miglior stagione con la maglia del Valencia. Tutto è pronto per la grande sfida dell’Emirates. Chi vince sfiderà in finale la vincente della sfida tra Eintracht e Chelsea, altra grande semifinale di questa bellissima Europa League 2018-19. Amunt!

L’Arsenal su Transfermarkt

Toni Lato: il canterano risolve la sfida contro il Villareal

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.