L’Italia perde con la Danimarca ma sogna sempre l’Europeo

17
Alia Guagni Nazionale Italiana
Alia Guagni Nazionale Italiana positiva al Covid 19

Due positività tra le Azzurre alla vigilia di Italia-Danimarca

Oggi si è giocata l’importantissima partita di qualificazione all’Europeo tra Italia e Danimarca al Carlo Castellani di Empoli. Ma la vigilia è animata dal coronavirus. Alia Guagni, forte terzino dell’Atlético Madrid, ex Fiorentina e Valentina Bergamaschi del Milan sono risultate positive al Covid 19. Chi schiererà Milena Bartolini contro le esperte danesi? Ricordiamo che è in palio la qualificazione all’Europeo.

La Danimarca vince 3-1 ad Empoli

L’Italia inizia male nel primo tempo e le danesi segnano su calcio d’angolo di Nicoline Sorensen che Laura Giuliani non capisce. Poi le scandinave raddoppiano con l’attaccante del PSG Nadia Nadin che realizza di testa un cross di Pernille Harder. Nella ripresa terzo goal di Nadia Nadin sempre su calcio d’angolo. Valentina Giacinti accorcia ma non c’è più tempo. Non servono gli innesti di Aurora Galli, Marta Mascarello, Linda Tucceri Cimmini e Stefania Tarenzi. Le vicecampionesse d’Europa vincono 3-1 e l’Italia si giocherà la qualificazione diretta se riesce a vincere le ultime due partite in Danimarca e contro Israele.

La formazione dell’Italia: la difesa

L’Italia probabilmente scenderà in campo con Giuliani in porta, difesa a quattro con Elena Linari a guidare la difesa con Cecilia Salvai. A destra dovrebbe partire la romanista Bartoli, a sinistra Boattin, ma subito a disposizione Tortelli, Fusetti (Milan), Tucceri Cimmini e Di Guglielmo (Empoli) con Sara Gama e Alia Guagni out.
Era possibile anche l’impiego della viola Tortelli e Tucceri Cimmini del Milan dall’inizio in alternativa alle juventine Salvai e Bartoli. Milena Bartolini mischia le carte fino all’ultimo.

La probabile formazione dell’Italia: centrocampo e attacco

In mezzo e davanti largo al blocco Juve con Rosucci e Cernoia che dovrebbero partire dall’inizio. A centrocampo probabile la titolarità di Manuela Giugliano della Roma che non è ancora al top causa infortunio. Pronte dalla panchina le esperte Aurora Galli e Arianna Caruso, sempre dalla squadra bianconera. Nel 4-3-3 che diventa 4-4-2 all’occorrenza  probabili Valentina Giacinti, capitano del Milan, con Cristiana Girelli, bomber della Juve e Barbara Bonansea che sta trovando la migliore forma. Daniela Sabatino potrebbe subentrare dalla panchina (è in ballottaggio con la Giacinti per la maglia numero 9) assieme a Annamaria Serturini della Roma e Benedetta Glionna dell’Empoli.

Appuntamento dalle 17.30 dallo Stadio di Empoli, dove Glionna e Di Guglielmo potrebbero far valere il fattore casalingo.

Le prossime sfide

L’Italia si giocherà il primo posto nella doppia sfida con la Danimarca in programma il 1° dicembre a Viborg per il ritorno. Entrambe le squadre devono giocare anche contro la Nazionale israeliana quarta in classifica con 6 punti.

La classifica del gruppo B

classifica gruppo B Italia calcio femminile qualificazioni Euro 2022
classifica gruppo B Italia calcio femminile qualificazioni Euro 2022

Oltre all’Inghilterra padrona di casa, si qualificano le vincenti dei nove gironi. L’Italia è inserita nel gruppo B.
Passeranno poi altre sei squadre: le tre seconde con i risultati migliori contro la prima, terza, quarta e quinta del proprio girone accederanno alla fase finale.
Le altre sei seconde accederanno agli spareggi di aprile 2021 per i tre rimanenti posti nella fase finale a 16 squadre che si giocherà nel 2022 dopo il rinvio di questa estate.

Calendario spareggi Euro 2022

Rimanenti partite di qualificazione: 21–27 ottobre, 26 novembre–1 dicembre 2020
Sorteggio spareggi: da confermare
Spareggi: aprile 2021
Sorteggio fase finale: da confermare, Inghilterra
Fase finale: 6–31 luglio 2022, Inghilterra

Ottima prestazione delle Azzurre contro la Bosnia

L’Italia batte agevolmente la Bosnia e si avvicina alla qualificazione agli Europei 2022. La partita con la Bosnia termina 5-0 per le Azzurre con una tripletta di Cristiana Girelli, una rete di Aurora Galli e il sigillo di Elena Linari, recentemente passata al Bordeaux.

Cristiana Girelli esultanza Italia calcio femminile
Cristiana Girelli esultanza Italia calcio femminile

Le assenze della vigilia

Milena Bartolini è costretta a rivoluzionare la sua formazione per le assenze di Sara Gama, Alia Guagni in difesa, Manuela Giugliano a centrocampo tra le altre.

Lo schema è il solito 4-3-3 che diventa 4-4-2 quando Barbara Bonansea difende. In porta Laura Giuliani, difesa a quattro con Bartoli, Tortelli, Linari e Boattin. A centrocampo Aurora Galli, Mascarello e Rosucci, davanti Sabatino con Girelli e Bonansea. Premiate Alice Tortelli e Marta Mascarello, entrambe classe 1998, entrambe della Fiorentina. Nella ripresa spazio anche ad Arianna Caruso che sta facendo la differenza nella Juventus e Benedetta Glionna, autrice di un magico precampionato con l’Empoli.

L’attacco delle azzurre

Anche Daniela Sabatino ritrova la titolarità dopo qualche panchina viste le buone prestazioni e i goal in campionato. Davanti letale Cristiana Girelli, bomber della passata stagione che ha a disposizione ben 3 rigori e ne segna 2. Anche Barbara Bonansea sta trovando la migliore forma, mentre Valentina Giacinti, 10 del Milan, è entrata nella ripresa. Rinviato l’esordio di Elisa Polli che sta facendo molto bene con l’Empoli e che sta facendo la differenza anche con la Nazionale under 23.

Seguite con noi il calcio femminile su Tifoblog

Le Azzurre rinunciano alla finale dell’Algarve Cup

Sara Gama: una guerriera azzurra

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.