Lazio, esperienze che servono da lezione

8
Marusic Lazio
Marusic Lazio

Nella gara dell’Olimpico terminata per 1-4 abbiamo visto la netta differenza tra una squadra abituata a giocare in campo europeo ed una Lazio con zero esperienze.

Lazio-Bayern Monaco 1-4

È stato chiaro fin dall’inizio che l’approccio alla gara della squadra di Inzaghi non era quello giusto.
Mancanza di costruzione, paura di sbagliare e pallone che “scottava” tra i piedi dei giocatori.
L’errore propiziato dal retropassaggio di Musacchio ha aperto e facilitato il poker della squadra bavarese, con una difesa completamente abbattuta dalle continue ripartenze del trio Sanè,Lewandowski e Coman. Il primo ed il terzo goal potevano essere evitati con più attenzione della retroguardia, ma il Bayern ha dato l’impressione, per tutta la partita, che ogni affondo potesse portare al goal.

SEMrush

Lazio: poche note positive

C’è poco da salvare nella partita di ieri, probabilmente soltanto i due esterni biancocelesti, Lazzari e Marusic.
Il primo che ha tenuto botta con Davies, l’astro nascente dei bavaresi, compito non affatto facile. Il secondo che ha cambiato ruolo tre volte nella partita e si è destreggiato bene in ogni posizione.
Buono anche l’inizio partita di Milinkovic che però si è andato a perdere con l’avanzare dei minuti, risucchiato dal pressing e giro palla dei tedeschi.
Il peso dell’attacco è stato tenuto, anche se minimamente, soltanto da Correa. Oltre al goal della bandiera, anche qualche affondo tentato al contrario di Immobile, ombra di se stesso e completamente fermato da Boateng ed Alaba.

Champions: esperienza per il futuro

Non è tutto da buttare però.
Malgrado il risultato pesante (ma scontato), la Lazio deve far bottino di queste partite per il futuro ed incrementare la propria esperienza europea.
Una squadra che vuole puntare ogni anno alla partecipazione in Champions deve anche passare per queste partite e farne tesoro, senza buttarsi giù.
Questo è quello che sperano tifosi e società, con la qualificazione da centrare di nuovo ed un campionato ancora lungo per riuscirci.
Sabato alle 18 c’è il Bologna ed i biancocelesti devono farsi trovare pronti, senza pensare al pesante risultato di martedì.

Ricordiamo che il ritorno della partita con i bavaresi si svolgerà il 17 Marzo all’Allianz Arena di Monaco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.