Valencia-Atalanta: porte chiuse al Mestalla

27
Estadio Mestalla
Estadio Mestalla

Valencia-Atalanta: porte chiuse al Mestalla

Sanidad, l’Assessore Regionale alla Sanità della Generalitat Valenciana, ha deciso che la partita tra Valencia e Atalanta si giocherà a porte chiuse.

Alavés-Valencia

Il Valencia ha trovato ancora una volta il goal con il Capitano Dani Parejo che ha fatto partire un missile da fuori area su punizione all’incrocio dei pali. Dopo un buon primo tempo il Valencia è calato nella ripresa e ha subito il goal del pareggio dei baschi. Al 94° ecco il miracolo di Diakhaby che si riscatta dalle ultime prestazioni opache e salva il goal sulla linea.

La formazione che si opporrà all’Atalanta

Il Valencia dovrebbe schierare Jaume Domenech in porta, che potrebbe tornare titolare dopo aver lasciato spazio a Cilessen, che è tornato numero 1 nelle ultime uscite dei murcielagos.

In difesa probabili Gayà, Diakhaby, Gabriel Paulista e ballottaggio tra Daniel Wass e Alessandro Florenzi che ha sfiorato il goal nella sfida contro l’Alavés dopo un’azione da manuale.

In mezzo ballottaggio tra Cheryshev e Soler sulla sinistra, Parejo partirà sicuramente titolare affiancato da uno tra Coquelin e Kondogbia. A destra dovrebbe giocare Ferràn Torres. Davanti probabili Rodrigo Moreno e Kevin Gameiro con Gonzalo Guedes pronto a subentrare dalla panchina.

La chiave tattica: il centrocampo

L’Atalanta nella partita d’andata correva di più, arrivava prima sul pallone e resta largamente favorita per il passaggio del turno. I bergamaschi sono in una forma splendida e davanti segnano con tutti gli effettivi: Pasalic, Zapata, Muriel, ma anche tutti i centrocampisti. Sugli esterni i bergamaschi hanno sovrastato i valenciani con Gayà che non è riuscito ad arginare Hateboer. Per riuscire a raggiungere i quarti di finale, il Valencia deve giocare la partita perfetta e non subire goal per cercare di chiudere il match sul 3-0.

I rimborsi per i tifosi del Valencia

Il comunicato ufficiale del Valencia segnala che a tutti i tifosi che hanno comprato il biglietto attraverso il sito www.valenciacf.com, il club restituirà l’importo pagato in 7/10 giorni.

Chi ha acquistato in biglietteria, dovrà recarsi presso le “Taquillas de Mestalla” dall’11 al 31 marzo (tranne nei giorni delle partite) al solito orario con il biglietto acquistato e la carta d’identità (o DNI se documento spagnolo / NIE se italiano residente in Spagna).

I rimborsi per i tifosi dell’Atalanta

Ovet, l’Agenzia che ha organizzato la trasferta per conto dell’Atalanta, rimborserà integralmente i biglietti. Le modalità saranno comunicate nei prossimi giorni.

Per chi ha acquistato i biglietti tramite il sito Vivaticket.it ci sarà lo storno e la transazione dell’importo acquistato.

Per chi aveva prenotato il posto nel charter indipendente, ci sarà il rimborso del 100% ma ancora non ci sono tempi certi. Chi aveva prenotato con Ryanair deve rinunciare volontariamente al viaggio e contattare il servizio clienti, procedura non semplice da approfondire sul sito www.ryanair.it
Chiediamo chiarimenti alla compagnia per darvi tutte le informazioni per un eventuale rimborso.

Il Mestalla senza tifosi

Sarà quindi un Mestalla senza tifosi quello di martedì 10 marzo per Valencia-Atalanta. Il Valencia aveva chiesto di aprire almeno ai suoi abbonati ma Sanidad ha detto di no. La partita poteva essere rinviata? Avreste preferito il pubblico per una sfida così importante?

Sarà una grande partita, tifiamo per il bel calcio che deve vincere in una sfida tra due squadre che si rispettano.

La missione dei pipistrelli a Milano verso Atalanta-Valencia

Atalanta verso Valencia: porte chiuse e info sul rimborso biglietti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.