La missione dei pipistrelli a Milano verso Atalanta-Valencia

29
Atalanta-Valencia Champions League
Atalanta-Valencia Champions League

Il Valencia atterra a Milano: tutto pronto per Atalanta-Valencia

Celades arriva a Bergamo Orio al Serio con una sola missione: uscire indenne dallo Stadio San Siro e provare a vincere la partita al Mestalla al ritorno.

Il problema del difensore centrale

Il Valencia ha il grosso problema del centrale difensivo: Ezequiel Garay si è rotto il legamento crociato e la sua stagione è terminata. Il 24 costituiva la coppia difensiva con Gabriel Paulista. Anche lui ha una caviglia slogata e non sarà del match. In mezzo quindi spazio a Eliaquim Mangala, ex Manchester City ed Everton, tornato quest’anno alla corte di Peter Lim. L’altro difensore centrale sarà Mouctar Diakhaby, 23 anni, forte di testa ma con grandi amnesie difensive. Emblematica la partita contro il Getafe, persa per 3-0 e ricca di errori del difensore con la maglia numero 12. A sinistra dovrebbe giocare José Luis Gayà, velocissimo e con la possibilità di mettere in difficoltà Palomino nelle ripartenze. A destra ballottaggio tra Daniel Wass e Alessandro Florenzi, con l’italiano che è assente in campionato per la squalifica rimediata nello sciagurato match contro il Getafe.

Jaume Domenech: la sicurezza

In porta ci sarà l’idolo della tifoseria di casa Jaume Domenech, maglia numero 1 e artefice della grande vittoria del Valencia nell’ultima Coppa del Re. Il portiere ha fatto dimenticare Diego Alves, Neto e Cilessen, ai box per un infortunio all’anca. Anche contro l’Atletico di Madrid, nella partita pareggiata per 2-2 ha mostrato il suo valore.

In mezzo: Ferran Torres su tutti

A centrocampo l’uomo più in forma è senza dubbio Ferran Torres. Il valenciano classe 2000 sta giocando la sua mgliore stagione anche contro l’Atletico Madrid ha messo in difficoltà con la sua corsa la squadra del Cholo Simeone. I centrali invece sono un pò lenti con Parejo che ha causato diversi goal in ripartenza degli avversari con la troppa leziosità. Ma il Capitano si è rifatto con degli assist al bacio e mettendo lo zampino nei due goal del Valencia contro l’Atletico Madrid. Ad affiancarlo in mezzo ecco Kondogbia che ha regalato la qualificazione agli ottavi con una grande prestazione contro il Lille. A sinistra ballottaggio tra Cheryshev e Carlos Soler con il secondo leggermente favorito, mentre tutti attendono l’esplosione di Kang in Lee, classe 2001, in luce all’ultimo Mondiale under 20 in cui è stato premiato come miglior giocatore.

Attacco: pericolo Guedes

Quando le partite si fanno difficili, Gonzalo Guedes si fa carico della squadra. Il portoghese aveva siglato la rete decisiva del Portogallo nella finale di Nations League contro l’Olanda. Anche l’anno scorso ha mostrato la sua qualità con diverse partite spettacolari nella seconda metà di stagione. Ad affiancarlo in attacco dovrebbe esserci l’uruguaiano Maxi Gomez che ha sbagliato qualche goal di troppo contro l’Atletico ma è il top scorer del Valencia quest’anno. Gameiro e Rubén Sobrino sono pronti a dare minuti al Valencia, mentre non saranno del match Manu Vallejo e Rodrigo Moreno, entrambi infortunati. Celades ha quindi 16-17 giocatori disponibili ma tutti di grande qualità per questa sfida decisiva per la stagione del Valencia.

Pericolo ultras

C’è allerta ultras prima della sfida Atalanta-Valencia. Infatti il match si giocherà a San Siro e i tifosi nerazzurri dell’Inter non hanno mai dimenticato l’eliminazione dell’Inter da parte del Valencia nella stagione 2006-07 con l’invasione di campo di Navarro e il pugno a Burdisso prima della fuga. Era una grande Inter con Ibrahimovic, Materazzi, Javier Zanetti, Luis Figo, Francesco Toldo. Nel Valencia giocavano Morientes, Marchena, David Villa, David Silva. Furono due partite molto belle, soprattutto l’andata in cui il match finì sul 2-2. Al ritorno a Valencia (io c’ero) fu un match nervoso che gli spagnoli riuscirono a gestire nel migliore dei modi imbrigliando l’Inter e riuscendo a fermare Ibra e Crespo.

Verso Atalanta-Valencia

Il Valencia trova ancora una volta i nerazzurri, stavolta dell’Atalanta, e chiedono il passo alla squadra di Gasperini per trovare i quarti di finale. Sarebbe un grande sogno per il Valencia di Celades ma ha davanti l’entusiasmo dell’Atalanta del Papu Gomez, che sta facendo una stagione memorabile e può segnare con centrocampisti ed attaccanti come Zapata, Muriel e Pasalic. Ma il Valencia ha più esperienza in queste sfide e avrà il ritorno al Mestalla. Che vinca il migliore ma il pipistrello è pronto a volare al Mestalla nella sfida del 10 marzo. Amunt!

Il Valencia agli ottavi di Champions pesca l’Atalanta di Gasperini

Super Ferrán Torres: la settimana perfetta del Valencia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.