Barcellona-Bayern Monaco 2-8: la più grande umiliazione del Barca

16
Barcellona-Bayern-Monaco Champions League
Barcellona-Bayern-Monaco Champions League

Barcellona-Bayern 2-8: Thoma Mueller, Perisic e gli altri

Ha dell’incredibile solo a immaginarlo. Resta il dubbio, se mai ci sarà, cosa sarebbe accaduto là (al Camp Nou) e non in Portogallo. Nello stadio dove il PSG ne prese 6 e il Liverpool 3! Giusto le più recenti eh…

Qualcuno dirà “si, ma è calcio d’agosto”. No! Qui si stanno giocando i quarti di finale di Champions League. Tempo per fare le partitelle in USA di ICC Cup non c’è! È tempo di fare la storia. Tempo di giocare finali anticipate. Tempo di Barcellona-Bayern. Però questo Barcellona-Bayern ormai già è story.

Perché è finita 8-2 per i tedeschi!

Barcellona-Bayern 2-8: primo tempo

Eppure dopo ‘6 minuti la partita era un semplice pareggio: prima segna Muller, dopo uno scambio pregevole con Lewandowski. Ma tre minuti dopo un’imbeccata dalla difesa, consente a Jordi Alba di cercare Suarez, ma trova la deviazione di Gnabry. E allora sembra tutto normale! Invece NO! No, perché i tedeschi si muovono con grinta, sete di gloria, velocità e tecnica.

L’apparenza inganna, tuttavia. Messi stampa sul palo a modo suo un tiro-cross. Poi mister  6 palloni d’oro va in slalom e conclude, ma Neuer para. Poi la notte fonda…

L’ex Inter Perisic taglia sul lato sinistro e calcia di potenza sul secondo palo. È il ’22.

Goretzka poi, talento sopraffino, serve Gnabry, che si riscatta a calcia con veemenza.

Il poker è ancora di Muller, che è servito con il magnifico destro Kimmich e sotto porta non sbaglia.

Sarebbe già storia, perché siamo al 31′. In questa storia il Barca non c’è già più.

Bayern-Barcellona 2-8: secondo tempo

I tedeschi che entrano in area da ogni parte, che sono lì in attesa di calciare la palla in rete, non si fermano. Lewandowski sfiora l’ennesima rete stagionale, ma il VAR annulla per fuorigioco.

Poco dopo Suarez con un’azione delle sue, inganna Boateng e calcia con il mancino: è il 2-4. Poi entra in campo Alfonso Davies!

Alfonso Davies: un dribbling storico

Se si sta facendo la storia, ci vuole entrare anche Alfonso Davies. Il terzino prende palla a centrocampo, la tiene fra i piedi, si porta verso il laterale, balla sulla sfera stile Oliver Hutton (cartoon degli anni Ottanta), si mangia tutta la difesa, penetra nell’area e alza la testa: c’è Kimmich a porta vuota che segna. È il 2-5!

A questo punto la corazzata dei ragazzi di Messi cede il passo. Quei pochi che correvano e cercavano le gambe dell’avversario, cedono.

Un po’ di cambi molto italiani: dentro Coutinho (ex Inter) e Coman (ex Juventus). Non cambia la solfa. Continuano ritmo, mentalità e movimenti.

Il brasiliano, però, lascia la gloria al vice-redentore della Scarpa d’oro (leggi di Immobile e dei suoi record): Lewandowski. Cross del piccolo folletto brasileiro e testone del polacco!

Coutinho show: Bayern-Barcellona 2-8

Il brasiliano prima si incunea in area dopo l’appoggia di Müller e poi sfrutta una palla in rete e calcia secco, da punta vera. Riscriviamolo ancora: 8-2!

Barcellona-Bayern: la sconfitta più grande della storia del Barcellona

E come nella notte di Rio, quando il tedesco Müller aprì una marcatura e poi ne seguirono 6. Era Brasile-Germania 1-7. Così stasera Müller apre la serie delle nuove segnature: ben 8! I tedeschi quando vogliono umiliare, umiliano: c’è poco da fare.

Il Barcellona ha subito questa sera la sua più grande sconfitta europea. Non accadeva dal 1975 Barcellona – Levski Sofia: 5-4 di ritorno ai quarti e 3-1 all’andata. In due partite 8 goal subiti. Questa sera ne ha subiti 8 in 90′.

Lewandowski record goal 2019/20

Robert Lewandowski raggiunge con il sesto sigillo del momentaneo 2-6 il 54° goal stagionale in 44 partite! 1 goal ogni 73′ minuti giocati. E’ sempre più vicino a Raul Blanco del Real Madrid e potrebbe con altre 4 reti raggiungere il record di Cristiano Ronaldo nel 2014.

Bayern Monaco: favorito per la finale?

A questo punto i tedeschi che affronteranno la vincente di Manchester City-Lione sono i favoriti per la vittoria finale. Per qualità della rosa (400 milioni di euro in panchina questa sera), per modalità di gioco, per forza della squadra e per atteggiamento mentale. Solo una concentrazione massima di fa vincere 8-2 contro il Barcellona di Messi.

E ironia del destino, Guardiola potrebbe affrontare parte del proprio passato. Poiché allenò i tedeschi dal 2013 al 2016.

Barcellona-Bayern Monaco: chi vince va in semifinale

Sfida stellare in programma il 14 agosto allo Stadio Da Luz di Lisbona.
Si affronteranno il Barcellona di Leo Messi e il Bayern Monaco di Robert Lewandowski per i quarti di finale di Champions League.

Qui Barcellona: chi oltre a Leo?

Il match contro il Napoli ha evidenziato ancora una volta il fatto che Griezmann non si sia integrato negli schemi del Barcellona. Leo e Luis Suarez si trovano a meraviglia, il 10 argentino fa battere il rigore all’uruguaiano e insieme festeggiano. Il principito invece sembra fuori dal gioco e viene sostituito ancora una volta nella ripresa. Deve fare di più per conquistarsi la fiducia di Quique Setién.

Barcellona: i colpi di testa per scardinare la difesa del Bayern

Un’altra arma per scardinare la difesa del Bayern oltre agli assoli di Re Leo sono i colpi di testa. Langlet ha già aperto la sfida contro il Napoli anche se su un presunto fallo di gioco. Piqué è abile nel colpire e a volte il possesso palla del Barça non finalizza se non passa da uno dei tre tenori. Il centrocampo catalano è senz’altro di grande qualità ma oltre a Rakitic, De Jong e Sergi Roberto, l’alternativa è Riqui Puig, forse troppo giovane, dopo che è stato accantonato Arthur già alla Juventus per acquistare Pjanic dai bianconeri.

Bayern: Lewandowski e non solo

Il Bayern Monaco vive un momento di forma strepitoso. Dopo essersi aggiudicato la Bundesliga con un filotto di vittorie dalla ripresa, nell’ultimo turno di Champions League ha annientato anche la difesa del Chelsea. Lewandowski ha fatto due reti e un assist per il goal di Perisic del 2-0. Flick è fedele al 4-2-3-1 e contro il Chelsea ha schierato Neuer in porta, Kimmich, Boateng, Alaba e Davies in difesa. In mezzo Goretzka e Thiago come doble pivote dietro a Gnabry, Muller e Perisic. Davanti Lewandowski super bomber della Bundesliga e in testa anche nella Champions League con 13 reti.

Sfida equilibrata al Da Luz

La sfida sarà molto equilibrata e la differenza la faranno le giocate individuali. Il Bayern sembra leggermente favorito ma se i tre tenori del Barcellona decidono di giocare la sfida, sarà molto difficile per gli uomini di Flick che però ha recuperato anche Coutinho, schierato contro gli inglesi. Anche i portieri faranno la differenza: sono i migliori di Germania e del mondo. Neuer e Ter Stegen difendono la porta di Bayern Monaco e Barcellona e della Nazionale tedesca.

Dove vedere Barcellona-Bayern Monaco

Si gioca giovedì 13 agosto. Il match tra catalani e bavaresi, valido per i quarti di finale di Champions League, sarà visibile su Sky dalle ore 21:00. Si può seguire la gara anche in streaming utilizzando l’app SkyGo.

Seguite con noi la Champions League su Tifoblog.

Barcellona-Napoli 3-1: Occasione sprecata, poteva andare diversamente

Bayern padrone: sua anche la Coppa Tedesca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.