Dominio Basco nella Coppa del Re

55
Real Sociedad
Real Sociedad

In semifinale 2 squadre sono basche: grandi sorprese nella Coppa del Re

Nei quarti di finale della Coppa del Re ci sono state grandi sorprese. Fuori Real Madrid, Barcellona, Valencia e Villareal. Scopriamo le quattro semifinaliste.

La sorpresa Granada in semifinale

Nella prima sfida il Granada sorprende il campione in carica Valencia con un rigore al 91° dell’ex Roberto Soldado. Prima la sfida era stata equilibrata con le reti dello stesso Soldado e di Rodrigo Moreno. Gli andalusi, grande sorpresa di questa prima parte di campionato, sono arrivati per ben tre volte in semifinale della Coppa del Re ma l’ultima volta era il 1969. Nel 1958-59 quando ancora si chiamava Coppa del Generalissimo, il Granada arrivò in finale contro il Barcellona battendo in semifinale proprio il Valencia. I catalani però furono implacabili vincendo 4-1 e lasciando all’asciutto gli andalusi.

>> Scopri tutti i dettagli sul sito ufficiale <<

Super Soldado: Granada in testa alla Liga

Il Mirandés dove nessuno ci crede

Il Mirandés, di Miranda del Ebro, un Comune di 35.000 abitanti nella Provincia di León, nel Nord della Spagna, ha compiuto una serie di miracoli. I rojillos, anzitutto non sono nuovi a queste sorprese, perchè già nel 2011-12 avevano raggiunto la semifinale battendo Villareal, Racing de Santander ed Espanyol prima di essere sconfitti dall’Athletic Bilbao. In questa Coppa del Re hanno avuto la meglio di squadre blasonate come Celta Vigo, Sevilla e Villareal ed hanno tutte le chances per poter dire la loro in semifinale. La squadra gioca in Segunda División e non è neanche nelle prime posizioni ma contro il Submarino Amarillo si è scatenato Martin Merquelanz, un gol e tre assist nel successo contro il Villarreal. Basco, 24 anni, è cresciuto nella Real Sociedad ed ora sta riscuotendo successo con la maglia rossa.

La Real Sociedad: San Sebastián esplode

La Real Sociedad, dopo un grande inizio di campionato, sta riuscendo ad esprimere il meglio del suo calcio anche nella Coppa del Re. La vittoria per 4-3 contro il Real Madrid è stata epica. In vantaggio di 3-0 nel primo tempo con reti di Odegaard e Isak, subisce la rimonta dei blancos in rete con Marcelo. Mikel Morino ristabilisce le distanze ma nel finale è assalto al Bernabeu con le reti di Rodrygo e Nacho Fernandez. L’arbitro dà 8 minuti di recupero, espelle il basco Gorosabel ma la Real Sociedad fa la storia centrando la semifinale per la gioia dei tifosi txuri-urdin (bianco-blu).

Ecco l’inno della Real Sociedad per tutti voi appassionati di cultura basca.

Athletic: i leoni in semifinale

I leoni, grandi protagonisti di questo inizio di campionato, regalano la maggior sorpresa della giornata eliminando il Barcellona, campione della Liga in carica e finalista della passata Coppa del Re, vinta dal Valencia in finale. In un San Mamés pienissimo, i Leoni battono 1-0 i catalani con rete di Iñaki Williams, il giocatore di maggior qualità dei Zurigorriak (i rossibianchi). L’Athletic ha sfruttato al meglio il momento di difficoltà del Barcellona di Quique Setién con la disputa tra Messi e il Direttore Sportivo Abidal sull’addio di Valverde che ha turbato la serenità azulgrana.

Iñaki Williams goal: Athletic Bilbao in vetta in Liga col Siviglia

Ecco l’inno dell’Athletic Club de Bilbao per i tifosi dei Leoni.

Potrebbe esserci un derby tra le squadre basche in finale dove ci sarà grande equilibrio. I Leoni sono i grandi favoriti per la storia, avendo già vinto ben 23 Coppe del Re e 8 Campionati spagnoli ma gli andalusi hanno il ritorno in casa dove è già caduto il Valencia.

Il programma delle semifinali

MERCOLEDI 12 FEBBRAIO h. 21.00
ATHLETIC BILBAO vs GRANADA
GIOVEDI 13 FEBBRAIO h. 21.00
REAL SOCIEDAD vs MIRANDES

MERCOLEDI 4 MARZO h. 21.00
GRANADA vs ATHLETIC BILBAO
GIOVEDI 5 MARZO h. 21.00
MIRANDES vs REAL SOCIEDAD

Che passione la Coppa del Re! Seguitela con noi su Tifoblog

Delirio a Valencia: la Coppa del Re nell’anno del Centenario

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.