Valencia ancora ko a Elche

62
Toni Lato Valencia cf
Toni Lato Valencia cf

Terza sconfitta per il Valencia

I blanquinegres escono sconfitti anche dal campo di Elche nell’anticipo della settima giornata di Liga. Javi Gracia fa pochi cambi rispetto alle ultime apparizioni. Domenech in porta, difesa a 4 con Diakhaby, Paulista, Toni Lato e Correia. Centrocampo a 4 con Gayà, Soler, Daniel Wass e Yunus. Davanti Guedes e Gameiro. Primo tempo per l’Elche che va davanti 2-0 dopo diversi errori del Valencia. Nella ripresa entrano Hugo Guillamon in difesa, Kang In Lee, Racic e Jason in mezzo, Manu Vallejo davanti. Da un assist del coreano, ecco il 2-1 di Toni Lato. Il Valencia pressa, cerca il pareggio ma non riesce a trovarlo. L’Elche vince il derby con il Valencia che ne esce ancora una volta con le ossa rotte.

Toni Lato - Valencia
Toni Lato – Valencia
Foto: Toni Lato Instagram

Parejo segna il goal vittoria tra Villareal e Valencia

Dani Parejo, nuovo numero 5 del Villareal, segna il goal vittoria contro il Valencia. Il submarino amarillo segna con i due ex Paco Alcacer e Dani Parejo. I blanquinegres accorciano le distanze con Gonzalo Guedes ma mostrano ancora diverse pecche in difesa. Il Villareal vola a 11 punti mentre il Valencia rimane a 7.

Il Betis trova due autogoal del Valencia

Il Betis vince 2-0 a Valencia e gli toglie il primo posto. A decidere la partita due autoreti su tiri di Sanabria e Cristian Tello ma il Betis ha dominato e il Valencia si è reso pericoloso solo una volta con Maxi Gomez. Javi Gracia dovrà lavorare per trovare la migliore forma dei suoi e i giusti meccanismi in attacco e in difesa.

jaume domenech 2023 Valencia cf
jaume domenech 2023 Valencia cf

Valencia-Betis: il prepartita

Il Valencia affrontava sabato sera il Betis Sevilla con l’intenzione di proseguire l’ottimo inizio della Liga. Il Betis è un avversario non facile dato che Manuel Pellegrini era riuscito a trovare la giusta quadra prima della sconfitta contro il Getafe.

Per il Valencia rientrano Gameiro e Soler, il francese dovrebbe iniziare il match, il canterano entrare nella ripresa.

Probabili formazioni Valencia-Betis Sevilla

Ecco le probabili formazioni:

Valencia cf: Jaume Domenech; Correia, Hugo Guillamon, Diakhaby, Gayà; Jason, Wass, Kondogbia, Guedes; Maxi Gomez, Gameiro Schema 4-4-2

Betis Sevilla: Joel Robles; Emerson, Bartra, Sidnei, Alex Moreno; Canales, Rodriguez; Joaquin, Fekir, C.Tello; Sanabria. Schema: 4-2-3-1

Il Valencia ha provato a cambiare la partita con gli attaccanti Kang In Lee e Manuel Vallejo che sono entrati nella ripresa ma non hanno inciso. Era importantissima la forma fisica di Kondogbia che dovrà agire su Canales e sulle ripartenze di Joaquin.

Vittoria del Valencia con la Real Sociedad: primo posto in classifica!

Il Valencia batte la Real Sociedad con un goal di Maxi Gomez. I blanquinegres scendono in campo con Jaume Domenech, Correia, Diakhaby, Guillamòn e Gayà in difesa, Alex Blanco, Kondogbia, Wass e Musah a centrocampo, Maxi Gomez e Kang In Lee in attacco. Nella Real Sociedad c’è David Silva, l’ex.
Il goal partita lo segna l’uruguaiano Maxi Gomez su assist di Gayà.

goal Real Sociedad-Valencia festeggiamenti
goal Real Sociedad-Valencia festeggiamenti

Nella ripresa entrano Gameiro, Lato, Jason e Manuel Vallejo. Nei minuti finali assalto della Real Sociedad con rete di Le Normand annullato per fallo di mano. Valencia incredibilmente primo in classifica!

Valencia-Huesca: ancora lavori in corso per Javi Gracia

Sabato 25 alle 16 il Valencia cercava i 3 punti contro l’Huesca. Probabile formazione: Jaume Domenech in porta, difesa a quattro con Wass, esordio per Hugo Guillamon in questo campionato, Diakhaby e capitan Gayà. In mezzo Jason, Kondogbia, il rinnovato Racic e Gonzalo Guedes. Davanti occasione per Manu Vallejo con Maxi Gomez.

Valencia Huesca formazione Valencia cf
Valencia Huesca formazione Valencia cf

Kang in Lee e Yunus partiranno dalla panchina. Paulista, Soler, Mangala, Cheryshev e Cilessen ancora non disponibili, rientra Gameiro ma parte dalla panchina. Martedì poi si giocherà di nuovo a San Sebastian contro la Real Sociedad.

Valencia-Huesca: la cronaca

Pareggio tra Valencia e Huesca con un tempo per parte. Nella prima frazione i blanquinegres giocano meglio e trovano il vantaggio con una punizione velenosa di Wass che inganna il portiere. Nel secondo tempo gli ospiti trovano il pari e sfiorano la vittoria con una traversa su un gran tiro da fuori area di Okazaki. Nella ripresa entrano Esquerdo, Gameiro, Kang In Lee e Yunus ma il Valencia fatica a rendersi pericoloso.
Lavori in corso per Javi Gracia a cui non è arrivato nessun rinforzo dopo le partenze di Parejo, Piccini, Florenzi, Coquelin, Rodrigo Moreno e Ferran Torres.

Brutta sconfitta a Vigo: il Celta domina

Il Valencia perde 2-1 a Vigo ma il risultato poteva essere maggiormente a favore del Celta. Infatti Iago Aspas segna due volte con due goal fantastici ma nel secondo tempo il Celta poteva arrotondare con un palo ed una traversa colpiti dai suoi attaccanti. Il Valencia sta a galla con Maxi Gomez che segna un gran goal ma non esulta perchè il Celta è la sua ex squadra.

A Vigo il Valencia cercava la continuità

Dopo la bellissima vittoria nella prima giornata, il Valencia cerca la continuità a Vigo contro il Celta che ad agosto si è salvato all’ultima giornata. Nei rivali gioca l’ex Santi Mina e il forte Iago Aspas e sono sempre capaci di mettere in difficoltà le altre squadre. Ma il Valencia sembra più quadrato e la formazione sarà simile a quella proposta nella prima giornata.

Celta Vigo-Valencia: gli assenti

In Galizia mancavano Soler che starà fuori 3 settimane per una lesione muscolare, Cheryshev e Mangala che si sono aggiunti agli indisponibili Gameiro e Cilessen. Javi Gracia schiererà Jaume Domenech, difesa a quattro con Wass, Paulista, Diakhaby e Gayà. Recuperati anche Jason e Lato che possono subentrare sugli esterni assieme.
In mezzo doble pivote con Esquerdo e Kondogbia, sulle fasce il positivissimo Musah che ha fatto una grande partita all’esordio e Gonzalo Guedes. Davanti Kang In Lee dietro a Maxi Gomez, entrambi autori di un’ottima partita e con Manuel Vallejo pronto a subentrare.

Nella ripresa Javi Gracia ha dato spazio a Correia e Jason in difesa, Manu Vallejo e Rubén Sobrino davanti, il Valencia deve tornare sul mercato per riuscire a disputare una Liga al suo livello.

Grande vittoria del Valencia contro il Levante

Il Valencia vince in rimonta dopo un primo tempo in sofferenza. Il comandante Morales segna i due goal del Levante nel primo tempo. Ma Kang In Lee regala due assist per il goal di Gabriel Paulista su calcio d’angolo e il pareggio di Maxi Lopez. Nella ripresa dopo la traversa di Musah ecco i cambi di Javi Gracia: entrano Cheryshev, Manu Vallejo e Racic. Il russo regala altri due assist, Maxi Gomez fa il velo e Manu Vallejo segna il 3-2. E il 4-2 a tempo scaduto ha lo stesso copione: assist di Cheryshev, Maxi colpisce il palo e Manu Vallejo segna il goal della sicurezza.

abbraccio Vallejo Maxi Gomez Valencia Levante 3-2
abbraccio Vallejo Maxi Gomez Valencia Levante 3-2

Valencia-Levante apre la Liga dei blanquinegres

Nel bel mezzo della crisi societaria ecco la prima partita della Liga con Javi Gracia che cercava proprio la punta ex Levante Borja Mayoral nel frattempo tornato al Real Madrid. Al Valencia è tornato Toni Lato che freme per giocare mentre l’ex Ruben Vezo sfiderà nuovamente la sua ex squadra con la maglia del Levante.

Ecco i convocati di Javi Gracia:

convocati Valencia Levante 2020
convocati Valencia Levante 2020

La crisi nera del Valencia: via Parejo, Coquelin, Ferran Torres, Rodrigo Moreno e tanti altri in partenza

Il Valencia aveva concluso la stagione nel peggiore dei modi non riuscendo ad entrare neanche in Europa League pur avendocela a portata di mano. Infatti l’improvvisa sconfitta del Getafe all’ultima giornata contro il Levante ha permesso ai neopromossi del Granada di andare in Europa. La sconfitta a Sevilla ha però bocciato ancora una volta il Valencia ed ha impedito al Voro di realizzare l’ennesimo miracolo.

Non si pagano gli stipendi

I tifosi sono arrabbiatissimi contro la Meriton Holdings, la società di Peter Lim, patron del Valencia che ne possiede l’80% delle quote. Il Presidente del Valencia Anil Murthy si sarebbe incontrato con i giocatori nei giorni scorsi per offrire delle cambiali per il pagamento degli stipendi dello scorso anno ma i giocatori avrebbero rifiutato la proposta perchè non credono che la proprietà sia in grado di adempiere al pagamento.

Ferran Torres al Manchester City

Nel frattempo uno dopo l’altro i pezzi pregiati del mercato stanno lasciando il Valencia. Il primo è stato Ferran Torres, il canterano del Valencia, vincitore dell’ultimo europeo under 21, mvp del torneo e protagonista della stagione dei murcielagos l’anno scorso. Il Manchester City si è aggiudicato il laterale spagnolo sulla base di 25 milioni di euro più 12 di bonus per il cartellino del classe 2000, autore nella passata stagione di sei goal e otto assist in 44 partite. Ferran Torres ha firmato fino a giugno 2026 con la società inglese. I tifosi hanno da subito criticato l’operazione vista come una svendita per una delle migliori promesse al mondo per cui c’erano offerte ben maggiori prima del lockdown.

Super Ferrán Torres: la settimana perfetta del Valencia

Parejo e Coquelin al Villareal

Ma la cessione del Capitano Parejo e di Francis Coquelin al Villareal ha fatto davvero venire il vomito ai tifosi del Valencia. Cedere il proprio Capitano praticamente gratuitamente dopo che aveva giocato con la maglia blanquinegre 383 partite, in cui ha segnato 63 gol e ha distribuito 62 assist, ha scatenato l’inferno con i tifosi della Curva Nord che stanno manifestando quasi ogni giorno.

Parejo Villareal crisi Valencia
Parejo Villareal crisi Valencia

Anche Coquelin era tra gli idoli della Curva con l’immagine simbolo in cui ferma Messi in occasione della Coppa del Re. Il costo del francese è stato di 6,5 milioni, ben inferiore al valore di mercato. La cosa che dà più fastidio ai tifosi è inoltre la cessione al Villareal, squadra della Comunidad Valenciana rivale del Valencia con cui i due giocheranno in Europa League.

Rodrigo Moreno al Leeds

Anche Rodrigo Moreno, l’estate scorsa già praticamente dell’Atlético Madrid e poi tornato a Valencia per la dura opposizione di Marcelino, è passato al Leeds per 30 milioni di euro. Il Nazionale spagnolo di origine brasiliana va a rinforzare la squadra inglese neopromossa in Premier League agli ordini del tecnico il loco Bielsa con un contratto fino al 2024 per il ventinovenne attaccante che terrà la maglia numero 19 anche in Inghilterra.

Piccini all’Atalanta

Anche Piccini, l’anno scorso a lungo infortunato è tornato in Italia all’Atalanta. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto ma il classe 1992 è rimasto subito impressionato dal nuovo club.

Cristiano Piccini Atalanta
Cristiano Piccini Atalanta

Altra pedina importante persa dopo l’addio a Florenzi che è tornato a Roma dal prestito ed è in procinto di trasferirsi al Paris Saint Germain. Sulla fascia destra il ballottaggio sarà tra Thierry Correia che l’anno scorso non ha praticamente giocato, il neoarrivato Jason e Daniel Wass che però può giocare anche a centrocampo.

Jason Valencia
Jason Valencia

Calciomercato in uscita: Cilessen pronto a partire

Tra le prossime cessioni ecco Cilessen che dovrebbe partire forse anche lui per l’Inghilterra. Potrebbe tornare Neto che sta trovando poco spazio a Barcellona per sostituirlo, chiuso da un mostro sacro come Ter Stegen. Le prossime partenze potrebbero essere Gayà, Gameiro, Diakhaby e Mangala ma se non basterà sono pronti a partire anche Guedes, Kondogbia e Gabriel Paulista. Il tecnico Javi Gracia dovrà quindi pensare alla salvezza che in queste condizioni non sembra facile.

Javi Gracia è il nuovo allenatore del Valencia cf

E visto che piove sul bagnato, durante la preparazione ecco 3 casi di coronavirus nelle file blanquinegre, che impediscono di allenarsi nel modo corretto.

Anche Alex Centelles si trasferisce all’Almeria senza costi ma riuscendo a mantenere una serie di diritti futuri sul calciatore.

Lo sponsor da cercare e i post sbagliati di Kim Lim

Peggio di così potrebbe andare? Molti pensano di no ma invece il Governo ha appena vietato gli sponsor di siti di scommesse sulle maglie e quindi il Valencia rischia di perdere anche il suo sponsor Bwin che potrebbe non essere accettato. Quindi è previsto un grande ridimensionamento che sarà attuato in tutte le parti della società assolutamente non accettato dai tifosi che chiedono a Lim di lasciare. Ma gli insulti dei tifosi non vengono assolutamente recepiti dalla proprietà con Kim, la figlia del proprietario del Valencia, che ha scritto su Instagram che “il Valencia è di proprietà della famiglia Lim” e che possono fare quello che vogliono con il club. Un atteggiamento poco conciliante che i tifosi hanno preso poco bene.

I lavori per il nuovo stadio

Il Mestalla è uno degli stadi storici della Liga. Ma da diversi anni era stato progettato il nuovo stadio a Benimamet, una nuova parte della città in fase di sviluppo. Anche qui ecco la bagarre con l’Amministrazione Comunale che accusa il Valencia di avere bloccato i lavori interrotti nel 2008 ma Peter Lim scommette tutto sul nuovo stadio per risanare i debiti del club che sembrano essere superiori ai 500 milioni di euro. Il Nou Mestalla dovrebbe avere 65.000 posti, più di quelli previsti inizialmente e avere tutte le caratteristiche di uno stadio moderno. Infatti il Mestalla è nella zona universitaria in cui c’è poco parcheggio e non c’è possibilità di costruire ristoranti o altre attività legate al club anche se per tutti i tifosi è questa la vera casa del Valencia.

La vittoria contro il Villareal degli ex

Il Valencia è quindi in forte crisi ma ecco una buona notizia: la vittoria contro il Villareal del suo ex Capitano Parejo. La doppietta di Maxi Gomez regala la gioia alla squadra di Javi Gracia che ribalta il vantaggio di Chukwueze.

Valencia Villareal amichevole agosto 2020
Valencia Villareal amichevole agosto 2020

Ecco l’undici di Javi Gracia. Troveranno molto spazio Racic in mezzo, Esquerdo e Jason. Nella ripresa nel Valencia sono entrati Correia in difesa, Kang In Lee, Rubén Blanco a centrocampo e Yunus e Rubén Sobrino in attacco.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.