Blog Milan

Milan Blog, è la la pagina dedicata di TifoBlog che raccoglie tutti i tifoarticoli sui diavoli rossoneri e cerca di trasmettervi l’emozione del tifoso Milanista. Contattaci e partecipa anche tu.

Il Milan Football e Cricket Club nasce nel 16 dicembre 1899 presso la Fiaschetteria Toscana di via Berchet, per volontà di Herbert Kilpin. Un anno dopo il Diavolo è già campione d’Italia. A seguire due scudetti consecutivi (1906/1907), la Coppa Federale (1916). Poi nel 1919 il cambio nome in Milan Football Club e l’esordio allo stadio San Siro. Nel dopoguerra la squadra diventò Associazione Calcio Milan e vinse il quarto trofeo nel 1950-51 più la Coppa Latina dello stesso anno. E’ il momento dell’esplosione del trio svedese Gre-No-Li, ovvero Gren -Nordhal-Liedholm e della base italiana Buffon, Maldini, Bagnoli e Schiaffino. Il Millan vince la Coppa Latina nel ’56 e altri tre campionati.

Con l’era Nereo Rocco il Milan vince l’ottavo scudetto con protagonista Altafini e il capitano Gianni Rivera. Inizia l’epopea europea del Diavolo rossonero. 1962: con la vittoria contro il Benfica per 2-1 allo stadio di Wembley (marcatore Altafini con una doppietta). In questi anni, sotto la presidenza Rizzoli, il club vinse 4 scudetti, una Coppa Latina, una Coppa dei Campioni e fu edificato il centro di allenamento di Milanello.

Dopo quattro anni nel 1966/67 il Milan vinse la Coppa Italia a cui seguirono, complice il ritorno di Rocco, la Coppa delle Coppe nel 1967/68 e il nono scudetto. Nel 1969 Rocco ancora vinse la sua seconda Coppa dei Campioni e questa volta ai danni dell’Ajax di RInus Michels e Johan Cruijff. E dall’Europa i successi presto si estero al mondo, con la Coppa Intercontinentale contro l’Estudiantes.

Gli anni Settanta vedono pochi successi: Coppa italia ’72 e ’73 e la seconda Coppa delle Coppe. A fine del decennio arriva lo scudetto della prima e unica stella: è l’ex rossonero Liedholm con il decimo scudetto. Segue poi la prima retrocessione nel 1980 per lo scandalo Totonero del presidente Colombo. L’anno dopo il Diavolo vince la Mitropa Cup e torna in A. L’anno dopo la squadra meneghina retrocede nuovamente per meriti sportivi. La stagione successiva arrivò in A e poi iniziò il ciclo trentennale del presidente Berlusconi.

Prima il Milan di Sacchi degli olandesi Gullit-Van Basten- Rijkaard che nel 1989 e 90 vinse due Coppe dei Campioni, due Supercoppe europee e due Coppe Intercontinentali più la Supercoppa Italiana nel 1989.

Poi a seguire il Milan di Fabio Capello con i quattro scudetti consecutivi (1991 – 1995), più la Supercoppa italiana del 1993 e la Coppa dei Campioni 1994, con la celebre vittoria per 4-0 contro il Barcellona di Cruijff.

Il terzo ciclo di Berlsconi fu il mini-ciclo di Alberto Zaccheroni. Con lo scudetto 1998-99.

Il quarto ciclo memorabile fu quello di Carlo Ancelotti. Prima la Champions del 2003 contro la Juventus in finale. Poi la Coppa Italia dello stesso anno contro la Roma. L’anno dopo lo scudetto 2003-04 e la Supercoppa europea contro il Porto di Mourinho.

Dopo lo scandalo Calciopoli, con penalizzazione in serie A di -7 punti in partenza, Ancelotti si prese la rivincita contro il Liverpool per la finale persa a Instanbul nel 2005. Fu l’ultima Champions Milan: finale di Atene 2007. L’anno dopo, il Milan vinse la Supercoppa Europea contro il Siviglia e il suo primo Campionato del Mondo per club (ex Coppa Intercontinentale).

Il quinto ciclo vincente iniziò con l’era di Massimiliano Allegri. Al primo anno, nel 2011, vinse lo scudetto e subito dopo la Supercoppa Italiana. Poi nel 2014 l’allenatore toscano fu sollevato dall’incarico. Da quel momento in poi con gli avvicendamenti di ex campioni come Seedorf, Inzaghi, Brocchi, e il breve periodo del non rossonero Mihajlovic il Milan non ha più vinto nulla. Tranne con la parentesi Montella e la Supercoppa Italiana  Doha contro la Juventus nel 2016. Ultimo trofeo dell’era Berlusconi.

Poi l’imprenditore milanese ha venduto la società al cinese Li Yonghon e da qui l’affido della stessa al fondo di garanzia Elliot che ancora oggi controlla il club. Dal 2016 a oggi i rossoneri non hanno più vinto nulla e hanno rinunciato nell’estate del 2019 alla partecipazione in Europa League per il fair play finanziario.

Tutto il calcio mercato 2019 del Milan
Seguici su Facebook

Tifointervista – Marco Verdoliva: il mio Milan al presente, nel passato e il...

Carissimi amici di Tifoblog oggi nel nostro spazio tifointerviste abbiamo con noi il milanologo di Telenova e Sportitalia Marco Verdoliva, rossonero doc Buongiorno Marco il momento del Milan è fatto di alti e bassi. Pochi goal, una discreta difesa, ma non si riesce a ingranare la quarta. E’ un problema tattico o solo di condizione fisica? Il gioco di...

Tutti allenatori. Sì, con il Milan degli altri

Napoli-Milan si avvicina e gli "allenatori da divano" arrivano puntualissimi Niente di più scontato, nemmeno la pioggia autunnale. Qualsiasi scelta compia Gattuso non va bene. Tiene fuori un nuovo arrivato? Ma come,  non è possibile, allora è scarso e non capisce niente. Fa esordire uno arrivato da venti giorni? Ma come si permette, ci sono gerarchie e tempi di inserimento. Ecco,...
Elettra Lamborghini Milan

Gossip sportivi: Elettra Lamborghini, passione rossonera

Elettra Lamborghini: Sanremo 2020 e il Milan Elettra Lamborghini, in gara a Sanremo in questi giorni, ha una passione sportiva: Il Milan! Eh si, cosa devo dirvi. Il Milan è sempre il Milan. E difatti ha delle tifose di super eccellenza! Per esempio? Un altro nome del mondo femminile è Giorgia Palma, ex velina e presentatrice per Milan TV. La giovane ereditiera,...

Cagliari – Milan: Nervi Tesi e Higuain Furioso

Termina in pareggio il match della Sardegna Arena. Milan in bambola per i primi minuti. Higuain si sblocca ma è furioso Blackout iniziale Higuain a fine gara non concede l' intervista del post partita. Nervi tesi per il Pipita. La rabbia del bomber argentino però è una nota lieta. Gonzalo ha fame di vittorie, vuole vincere sempre e nemmeno il gol può restituirgli...

Paquetà: il nuovo Kakà è pronto a vestire rossonero

A breve l’ufficialità per l’arrivo di Lucas Paquetá dal Flamengo: un colpo alla Leonardo. Operazione da 35 milioni di euro più bonus. Un gioiellino per il Milan. In patria è considerato uno dei migliori giovani talenti brasiliani. Classe 1997, è alto 1,80 ed è da sempre cresciuto nelle giovanili del Flamengo. In campionato ha segnato 9 gol in 24 partite (più due assist). Ottimi numeri...

Cutrone: il jolly scelto da Gattuso sarà ancora decisivo?

Cutrone è il jolly che non ti aspetti. Nonostante la concorrenza, contro la Roma, è ancora il giovane attaccante rossonero a sbloccare la partita Cutrone - Higuain: si può fare? Questa estate ha portato grande cambiamento in casa Milan. Finalmente è arrivato un attaccante di spessore, un vero top player. Il Pipita è diventato subito perno centrale e inamovibile dell'attacco rossonero. Per...
Leo Duarte skills

Leo Duarte: difensore del Milan, garante Serginho. Conosciamolo meglio e capiamo quando rientrerà dall’infortunio

Leo Duarte è un volto nuovo per i tifosi rossoneri. Ma chi è? Che caratteristiche ha? Perché Serginho ne ha parlato così bene? Leo Duarte è brasiliano e ha 23 anni. Finora ha giocato solo nel Flamengo e ha preso parte al campionato carioca e alla Libertadores. Il Milan, come conferma Serginho, l'ha strappato al volo dalla concorrenza di Roma,...

Milan – Chievo: Higuain Scatenato rilancia i Rossoneri

Un buon Milan con Higuain sempre più trascinatore Per la seconda partita consecutiva i Rossoneri si impongono con tre gol. Ottima prestazione degli uomini di Gattuso che impongono il proprio gioco sin da subito schiacciando il Chievo che non esce praticamente mai dalla propria metà campo. Milan che scende in campo con l'atteggiamento giusto e finalizza le occasioni. E le finalizza perché...

Curva Sud Milano: 50 Anni di Storia e Gloria

5O Anni di storia per la Curva Sud Milano! Una delle Curve più iconiche del nostro calcio raggiunge un traguardo incredibile! Ecco il motivo per cui la Curva Sud è il cuore pulsante di ogni tifoso rossonero! É passato tanto tempo da quel lontano 1968 e tante cose sono accadute: da trionfi memorabili si è scesi in abissi dolorosi. Da giornate epiche per la...

Il pagellone rossonero: se non ti lecchi le dita, godi solo a metà

Proprio così, godi solo a metà. Il motivo? Beh, se non chiudi le partite... Ci risiamo, nuovo corso, vecchia storia. Inutile nascondersi dietro al tanto acclamato "bel giuoco". Siamo una squadra a metà e così rimarremo per tutto l'anno. Salvo stravolgimenti. Milan e Atalanta non vanno oltre il punteggio di 2 a 2. Per essere precisi, il Milan non "ammazza "...