Blog Milan

Milan Blog, è la la pagina dedicata di TifoBlog che raccoglie tutti i tifoarticoli sui diavoli rossoneri e cerca di trasmettervi l’emozione del tifoso Milanista. Contattaci e partecipa anche tu.

Il Milan Football e Cricket Club nasce nel 16 dicembre 1899 presso la Fiaschetteria Toscana di via Berchet, per volontà di Herbert Kilpin. Un anno dopo il Diavolo è già campione d’Italia. A seguire due scudetti consecutivi (1906/1907), la Coppa Federale (1916). Poi nel 1919 il cambio nome in Milan Football Club e l’esordio allo stadio San Siro. Nel dopoguerra la squadra diventò Associazione Calcio Milan e vinse il quarto trofeo nel 1950-51 più la Coppa Latina dello stesso anno. E’ il momento dell’esplosione del trio svedese Gre-No-Li, ovvero Gren -Nordhal-Liedholm e della base italiana Buffon, Maldini, Bagnoli e Schiaffino. Il Millan vince la Coppa Latina nel ’56 e altri tre campionati.

Con l’era Nereo Rocco il Milan vince l’ottavo scudetto con protagonista Altafini e il capitano Gianni Rivera. Inizia l’epopea europea del Diavolo rossonero. 1962: con la vittoria contro il Benfica per 2-1 allo stadio di Wembley (marcatore Altafini con una doppietta). In questi anni, sotto la presidenza Rizzoli, il club vinse 4 scudetti, una Coppa Latina, una Coppa dei Campioni e fu edificato il centro di allenamento di Milanello.

Dopo quattro anni nel 1966/67 il Milan vinse la Coppa Italia a cui seguirono, complice il ritorno di Rocco, la Coppa delle Coppe nel 1967/68 e il nono scudetto. Nel 1969 Rocco ancora vinse la sua seconda Coppa dei Campioni e questa volta ai danni dell’Ajax di RInus Michels e Johan Cruijff. E dall’Europa i successi presto si estero al mondo, con la Coppa Intercontinentale contro l’Estudiantes.

Gli anni Settanta vedono pochi successi: Coppa italia ’72 e ’73 e la seconda Coppa delle Coppe. A fine del decennio arriva lo scudetto della prima e unica stella: è l’ex rossonero Liedholm con il decimo scudetto. Segue poi la prima retrocessione nel 1980 per lo scandalo Totonero del presidente Colombo. L’anno dopo il Diavolo vince la Mitropa Cup e torna in A. L’anno dopo la squadra meneghina retrocede nuovamente per meriti sportivi. La stagione successiva arrivò in A e poi iniziò il ciclo trentennale del presidente Berlusconi.

Prima il Milan di Sacchi degli olandesi Gullit-Van Basten- Rijkaard che nel 1989 e 90 vinse due Coppe dei Campioni, due Supercoppe europee e due Coppe Intercontinentali più la Supercoppa Italiana nel 1989.

Poi a seguire il Milan di Fabio Capello con i quattro scudetti consecutivi (1991 – 1995), più la Supercoppa italiana del 1993 e la Coppa dei Campioni 1994, con la celebre vittoria per 4-0 contro il Barcellona di Cruijff.

Il terzo ciclo di Berlsconi fu il mini-ciclo di Alberto Zaccheroni. Con lo scudetto 1998-99.

Il quarto ciclo memorabile fu quello di Carlo Ancelotti. Prima la Champions del 2003 contro la Juventus in finale. Poi la Coppa Italia dello stesso anno contro la Roma. L’anno dopo lo scudetto 2003-04 e la Supercoppa europea contro il Porto di Mourinho.

Dopo lo scandalo Calciopoli, con penalizzazione in serie A di -7 punti in partenza, Ancelotti si prese la rivincita contro il Liverpool per la finale persa a Instanbul nel 2005. Fu l’ultima Champions Milan: finale di Atene 2007. L’anno dopo, il Milan vinse la Supercoppa Europea contro il Siviglia e il suo primo Campionato del Mondo per club (ex Coppa Intercontinentale).

Il quinto ciclo vincente iniziò con l’era di Massimiliano Allegri. Al primo anno, nel 2011, vinse lo scudetto e subito dopo la Supercoppa Italiana. Poi nel 2014 l’allenatore toscano fu sollevato dall’incarico. Da quel momento in poi con gli avvicendamenti di ex campioni come Seedorf, Inzaghi, Brocchi, e il breve periodo del non rossonero Mihajlovic il Milan non ha più vinto nulla. Tranne con la parentesi Montella e la Supercoppa Italiana  Doha contro la Juventus nel 2016. Ultimo trofeo dell’era Berlusconi.

Poi l’imprenditore milanese ha venduto la società al cinese Li Yonghon e da qui l’affido della stessa al fondo di garanzia Elliot che ancora oggi controlla il club. Dal 2016 a oggi i rossoneri non hanno più vinto nulla e hanno rinunciato nell’estate del 2019 alla partecipazione in Europa League per il fair play finanziario.

Tutto il calcio mercato 2019 del Milan
Seguici su Facebook

ABBRACCIO ROSSONERO: MILAN, LE CARTE SONO IN REGOLA

Cosa faranno tutti detrattori di questa nuova società adesso che il Cda e la Lega hanno dato il loro benestare sulla bontà del progetto Rossonero?  Difficile dirlo. Probabilmente cercheranno un altro argomento a cui appigliarsi per poter denigrare e infangare il Milan ed il suo nuovo progetto guidato dal presidente Li. Sì, perché la campagna contro la Milan China e...

Gattuso: “non ti curar di lor, ma guarda e passa”!

Gattuso ha riportato il Milan al terzo posto, ma c'è ancora qualcuno che lo maledice E' proprio vero: la mamma degli stolti è sempre incinta. Mai proverbio è più azzeccato che in questo caso. Mi rivolgo, ovviamente, a tutti quei "tifosetti" che si lamentavano quando eravamo sempre sesti come lo fanno ora che siamo, udite udite, terzi! Incredibile, io proprio...

Paquetà è sbarcato a Malpensa. Il Milan può sorridere

Paquetà è finalmente arrivato Paquetà è sbarcato alla Malpensa. Il grande giorno è finalmente arrivato. Non stiamo già consacrando un giocatore mai visto nel nostro campionato, ma siamo felicissimi di dare il benvenuto ad un pupillo di Leonardo, difficilmente sbaglia a vederci "lungo", strappato poi alla concorrenza di Barca, Psg e Liverpool. Mica "pizza e fichi" eh! Sono molto felice di...
sipario

ABBRACCIO ROSSONERO: TRE PUNTI PER IL MILAN, MA CHE FATICA!

Il Milan conquista tre punti fondamentali per rimanere al passo di Juve, Napoli ed Inter. Nonostante questo, però, la partita non è stata poi così facile. Un ottimo Cagliari ed un Milan affaticato dal tour de force tra Europa League e Seria A, hanno segnato il match risolto dall'ormai solito Cutrone e un Suso in stato di grazia Vincenzo Montella...
sipario

Il Pagellone Rossonero: Suso prende il Milan per mano

Suso in stato di grazia e finalmente messo a suo agio con un ruolo a lui consono, trascina un ottimo Milan verso una vittoria che mancava da troppo tempo. Successo fondamentale per classifica e morale in vista della super sfida con la Juventus ormai alle porte. Suso manda tutti "dietro la lavagna", me compreso. Messo in un ruolo a lui...
milan juventus coppa italia

Milan-Juventus: peccato, peccato, peccato – Ora sotto con il Toro

Milan-Juventus 1-1: risultato amaro e ora servono i 3 punti contro il Toro Certo l'amarezza è lì. La assapori sulle labbra. E non ti passa molto facilmente. La sensazione netta, anzi nettissima che hai giocato due buone partite, ma da rossonero torni a casa con un pugno di mosche. Un derby buttato nel cesso in stile finale di Champions League 2005:...

Milan: “quando sono i gregari a tirare la carretta…”

Il Milan resta in scia per la prossima Champions League Detta così potrebbe anche sembrare una cosa positiva. Per un certo verso lo sarebbe anche, non fosse che fino a un mese fa eravamo praticamente col fiato sul collo dell'Inter al terzo posto e ora ci troviamo quinti a pari merito con la Roma, inseguendo l'Atalanta. Che tristezza. Ci siamo riempiti...

Cuore rossonero: Lapadula di tacco e il Milan passa a Palermo

Con un gol di tacco di Lapadula, primo splendido gol in Serie A e con la maglia del Milan per l'ex Pescara, il Milan riesce a passare anche al Barbera. Un primo tempo molto ben giocato dalla squadra di Montella, infatti, per i primi venti minuti, il Palermo non è uscito dalla propria metà campo, avendo un buon giro palla...

Bakayoko – Gattuso: la Telenovela infinita

Comunque vada Bakayoko è stato uno dei protagonisti di questa stagione in casa Milan. Una vera e propria telenovela che ha condito una stagione da montagna russa per il centrocampista francese. Ora tra numerosi alti e bassi é arrivata al capolinea l'avventura di Bakayoko al Milan? Capitolo 1: Falsa Partenza 25 Agosto il Milan perde al San Paolo facendosi rimontare dalla squadra...
Milan-Roma 2-1 veduta campo

Dudelange-Milan, spazio al turnover

Turnover. Finalmente possiamo farlo anche noi. Questa sera, in Lussemburgo, si terrà la prima partita del girone di Europa League per il Milan Spazio ai nuovi acquisti e a chi gioca meno. Turnover, insomma, e leggendo nel web, c'è già chi si lamenta. Strano eh? Se non facciamo rodare chi ha meno minuti nelle gambe contro il Dudelange, mi dite...